Connect with us

Calcio

Il punto dopo la 24′ giornata in Prima Categoria: Albinia, manca solo un punto. Manciano in ascesa

Published

on

ALBINIA, UN PUNTO ALLA META. IL PIENZA RIALLUNGA, MASSA VALPIANA OK, MANCIANO SQUADRA DEL MOMENTO Tutto rinviato presumibilmente a domenica per l’Albinia, che fa in pieno il proprio dovere nel testacoda con il Gracciano così come però il Pienza: 18 punti a sei giornate dalla fine, basta questa istantanea per descrivere ancora una volta la straordinarietà dell’annata vissuta dai rossoblù. E Federico Angelini, con il clamoroso poker messo a referto ieri, torna in vetta anche alla classifica cannonieri, in un emozionante testa a testa con il bomber dello Scarlino Pasquale Colato. Tornando al campionato, il ritorno ai tre punti di D’Aniello e soci, oltre a procrastinare i festeggiamenti dell’Albinia, permette alla compagine senese di consolidare la seconda posizione e di proteggerla dagli attacchi principalmente dello Scarlino, che va ko dopo una importante serie positiva nella tana del San Miniato. In orbita playoff, così, pesa come un macigno la doppietta di Monterisi a Sorano, che fa riallineare il Massa Valpiana proprio al team di Cinelli, mentre l’Amiata rimane al quinto posto a causa del pareggio subìto proprio in pieno recupero contro la Fonte Belverde. Una quinta posizione a cui può sempre ambire anche l’Aurora grazie proprio ai minuti di recupero: fino al 90’, infatti, l’Amiata vinceva e i gialloblù erano sotto a Caldana, una combinazione di risultati che probabilmente avrebbe chiuso definitivamente le ambizioni di Nuvola e compagni. Ma i due pareggi poi maturati lasciano ancora aperto uno spiraglio, essendo così distanti quattro punti. Buono il punto ottenuto dall’Argentario in condizioni estremamente rimaneggiate a Torrenieri, ma, tolti i marziani dell’Albinia, la squadra del momento è sicuramente il Manciano: terzo successo di fila per un Larini che ha rigenerato l’ambiente biancorosso e ha risollevato in modo importante la classifica. C’è ancora tanta strada da fare, ma il break dell’ultimo mese fa davvero ben sperare. Occasione persa al fotofinish per il Caldana, che comunque allunga la propria striscia positiva, mentre il Sorano, che per ora tiene a distanza il Gracciano per l’ultima posizione, deve iniziare a stare attento a non allargare troppo la forbice con il resto delle squadre invischiate nella lotta salvezza. Tolta la lotta per la prima posizione, quasi mai messa in discussione quest’anno, per il resto tutto è ancora da scrivere in questo campionato di Prima Categoria.

 

 

 

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi