Speciale Giovanissimi provinciali: Grosseto-Braccagni 13-0. E sale il coro “Leo segna per noi”

Nella foto il Grosseto esulta dopo una rete

GROSSETO-BRACCAGNI 13-0
Grosseto
: Scavuzzo, Melfi, Calzolani, Papini, Russo, Pogorelli, Stefi, Di Chiara, Speroni, Cavallo, Trombini. A disp: Canova, Fabbo, Schiattarella, Mantiglioni.

Braccagni: Vasarri, Canuti, Casali, Pimpinelli Rocco, Marconato Taddei, Gatti, Carotenuto, Taviani, Campanale, Pimpinelli Raul, Onida. A disp: Faneschi, Zambernardi.
Marcatori: Trombini (2), Stefi (2), Cavallo (2), Russo, Mantiglioni (4), Schiattarella, Papini.

“Il calcio è l’ultima rappresentazione sacra del nostro tempo. È rito nel fondo, anche se è evasione. Mentre altre rappresentazioni sacre, persino la messa, sono in declino, il calcio è l’unica rimastaci. Il calcio è lo spettacolo che ha sostituito il teatro.”
(Pier Paolo Pasolini)

 

Grosseto. <<Leo segna per noi!>>, è questa la frase intonata a inizio gara dal gruppo degli ultras biancorossi giunti al Palazzoli: tutto questo per incitare un ragazzo (Leonardo Speroni), che nonostante la sua malattia, oggi sabato 2 marzo 2019, dopo moltissime cure è riuscito a scendere in campo e a dare il suo contributo alla squadra.
Ore 15.15, fischio d’inizio, la formazione di casa si lancia all’attacco e cerca di insidiare gli ospiti, che partono molto motivati.
Di Chiara colpisce subito una traversa, in seguito il numero 10 unionista Cavallo si smarca molto bene e sigla la rete del vantaggio.
Passano i minuti ed i biancorossi si lanciano all’attacco: in poco tempo insidiano la difesa gialloverde, prima colpendo un palo, poi realizzando il gol del raddoppio: è Trombini il protagonista di entrambe le azioni.
Si conclude così il primo tempo, un 2-0 molto equilibrato.
Nella ripresa il Grosseto scende in campo con un altro entusiasmo, bastano solo 10 minuti per insaccare altri tre palloni e probabilmente far perdere la testa al Braccagni, che verrà schiacciato in un vero e proprio assedio biancorosso.
Scorrono le lancette dell’orologio, ma arrivano altrettante reti: quattro di Mantiglioni, una di Schiattarella, una di Trombini ed una di Stefi.
La partita continua ed i gialloverdi, spinti dal suo capitano, cercano di trovare il gol della bandiera, creando delle buone azioni, ma invano.
Il match si conclude con il tredicesimo gol del grifone, realizzato da Papini in mezza rovesciata.
Onore a vincitori e vinti, che nel loro piccolo ce l’hanno messa tutta.

Simone Vivarelli

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news