Sprofondo biancorosso. Zecchini terra di conquista, passa anche il Gubbio

GROSSETO (4-2-3-1): Lanni; Formiconi, Burzigotti, Terigi, Gotti; Perini, Ricci (25′ st Obodo); Onescu (31′ st Esposito), Ferretti, Bombagi; Marotta. A disposizione: Maurantonio, Biraschi, Colombi, Gioè, Giovio. All. Acori.

GUBBIO (5-4-1): Pisseri; Bartolucci (34′ st Laezza), Tartaglia, Radi, Ferrari, Giallombardo; Caccavallo (11′ st Falconieri), Malaccari, Baccolo, Falzerano; Luparini (24′ st Addae). A disposizione: Gozzi, Badara, Giuliacci, Belfasti. All. Roselli.

ARBITRO: Morreale di Roma.

RETI: 40′ Ferretti, 12′ st Luparini, 36′ st Falconieri.

Note: spettatori 766; espulso Baccolo per doppia ammonizione al 29′ st; ammoniti Terigi, Bartolucci, Giallombardo, Tartaglia e Baccolo; angoli 6-4 per il Grosseto; recupero 1′, 4′ st.

GROSSETO. Male la prima di Acori sulla panchina del Grosseto. Il “Carlo Zecchini” diventa oramai terra di conquista per tutti; questa volta a passare è il Gubbio dell’ex tecnico biancorosso Roselli.
Prova inguadrabile dei padroni di casa che riescono a subire la clamorosa rimonta degli ospiti, nonostante la superiorità numerica.
Grosseto schierato con il 4-2-3-1 con Ricci e Perini sulla linea di centrocampo ed Obodo che si accomoda in panchina. In attacco Onescu, Ferretti e Bombagi che appoggiano la punta Marotta.

PRIMO TEMPO.

Campo allentato e ritmi blandi per i primi venticinque minuti. La prima conclusione del match arriva al 33° con un tiro di Bombagi che viene deviato in angolo dall’attento Pisseri.
Al 40° i maremmani passano in vantaggio. Azione sulla corsia di destra di Onescu che crossa per la testa di Ferretti che anticipa tutti e mette dentro il goal del vantaggio.
Si conclude così un primo tempo veramente avaro di occasioni e di gioco.

SECONDO TEMPO.

Ci si attende una partita in discesa per i padroni di casa ed invece vengono fuori gli eugubini. Roselli sostituisce Caccavallo per Falconieri. Passa un minuto e al 12° il Gubbio arriva al pareggio. Rimessa laterale che arriva direttamente nel cuore dell’area di rigore, dormita generale della difesa biancorossa e Luparini anticipa tutti per il goal dell’1 a 1.

Il Grosseto non ci sta e va vicino al goal del nuovo vantaggio in un paio di occasioni. Prima con un colpo di testa di Marotta che trova pronto Pisseri, poi a porta vuota è Burzigotti in rovesciata a non inquadrare la porta.
Al 29° l’espulsione di Baccolo per somma di ammonizione sembrerebbe essere un segnale positivo per i padroni di casa ed invece al 36° un errore, l’ennesimo della retroguardia biancorossa, regala la palla a Falconieri che mette a sedere Lanni e deposita in rete la palla dell’incredibile vantaggio.

Il Grosseto non ha la forza di reagire. Anche il Gubbio passa e da parte della dirigenza è necessario fare un grande mea culpa per la non programmazione stagionale.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW