Santa Fiora: giorno cruciale per capire il futuro dell’Intercomunale

Nella foto il tecnico Infantino in azione

SANTA FIORA. Giornata che si annuncia fondamentale per capire quale sia il futuro che attende l’Intercomunale Santa Fiora del tecnico Alessandro Infantino.
Dopo le vicissitudini della scorsa settimana con i giocatori che si sono trovati spaesati e con qualcuno che si è già accasato, (Maggio è già passato al Fonteblanda di mister Ripaldi), la dirigenza ha lavorato duramente per superare le difficoltà e garantire così la partecipazione al prossimo campionato di seconda categoria.

Nelle ultime ore prevaleva un sano ottimismo con il gruppo che verrebbe riconfermato in maniera totale con una rosa che ricordiamo di primo livello con delle ottime individualità, Zammarchi su tutti.

Il tecnico e gli altri giocatori sono già stati richiamati da alcuni giorni a non prendere impegni con altre società in vista di un esito che in molti sperano sia davvero positivo.

5 Comments
  1. luis 4 anni ago
    Reply

    Maggio sembra l’ unica persona. Che capisce qualcosa, gli altri mah cosa aspettate babbo natale ma se ieri non c’erano soldi, oggi l’ anno trovati. Se dovessi prendere una squadra di calcio contatterei subito i calciatori del santa fiora,tanto se non vengono pagati per loro è uguale ciao grandi

    • Vivere una favola 4 anni ago
      Reply

      Svegliaaaa…..il buongiorno si vede dal mattino..!!!!!!!

      • Amitensis 4 anni ago
        Reply

        Mi spiace sinceramente per voi .
        Soprattutto per te,” Luis”, che spero vivamente – anzi, ne sono convinto- che tu non possa essere che straniero, e naturalmente solo in questo caso potrei giustificarti, anche se a fatica, per un utilizzo così scandaloso della nostra bellissima lingua e della nostra grammatica,
        Anche se certamente, nel caso, l’uso scellerato ed improprio che hai delle h , delle maiuscole e della punteggiatura avrebbero dovuto, almeno per il momento, sconsigliarti a scrivere in italiano in pubblico , mi fa soprattutto pensare a quanto sarebbe stato meglio per te se, al tuo arrivo in Italia, quando avresti dovuto seguire il tuo primo corso di italiano, tu fossi davvero entrato in aula, piuttosto che fermarti a trastullarti con la bidella, pur senza capire niente di quello che diceva….
        A “Vivere una favola”, che ha citato uno dei proverbi meno riusciti della nostra tradizione verbale, rammento invece quanto anche i proverbi possano essere fallaci e quante parecchie centinaia di volte abbiamo visto invece, nel corso della nostra vita, guastarsi irrimediabilmente una giornata che al mattino sembrava bellissima o veder tornare rapidamente a splendere il sole dopo un’alba che non prometteva niente di buono.
        A tutti e due , insieme a tutti gli altri che ogni volta sembrano capaci solo di rovesciare malignità e veleni nei confronti di chi tutto l’anno (dappertutto e non solo nei confronti del Santa Fiora, ma penso anche al S. Andrea, al Pitigliano, al Paganico, al Braccagni, al Porto Ercole, al Casteldelpiano, all’ Orbetello, a Castiglione , a Magliano, alla Marsiliana, o ad Arcidosso, scusandomi per quelli che involontariamente o per spazio non ho citato!) si fa invece un culo come un paiolo per tentare di far sopravvivere il nostro Calcio Dilettantistico escogitando di tutto, dalle sagre a quant’altro vi venga in mente , consiglio invece di allontanarsi una buona volta dalla tastiera e, dopo essersi rimboccati a dovere le maniche, di cercare di andare a capire, impegnandosi in prima persona, quanta pazienza, quante motivazioni e quanta passione servano oggi per riuscire a continuare a far vivere una Società Dilettantistica!
        A quel punto capireste quanto sia stato bello essere stato informato di come stasera tutti i giocatori dell’Intercomunale Santa Fiora ( dopo essere stati giustamente omaggiati per la pazienza dimostrata in questi giorni, di una magnifica cassetta di funghi da parte del mitico badarighe Livietto…) abbiano festeggiato lo scampato pericolo e la loro ormai certa permanenza in maglia rosso- verde , con le rassicurazioni ma, soprattutto, con gli impegni ufficiali e formali presi da DS e Presidente davanti a tutti.
        Sono naturalmente contento per la felice risoluzione della vicenda , ma chi mi conosce sa bene che lo sarei stato quasi allo stesso modo, se lo stesso epilogo fosse stato riservato ad ognuna di tutte quelle Società che ci ritroveremo in questo Campionato come avversarie riconoscendo come decisivi, invariabilmente ogni anno, l’impegno ed i sacrifici di ogni Dirigenza, consapevole di come questi rappresentino l’unico motore disponibile per la sopravvivenza della nostra passione!
        E ribadisco ancora la differenza ai duri d’orecchi : avversarie, e non nemiche.
        Ci conto .
        E, a questo punto, davvero…….BUON CAMPIONATO A TUTTI!!!

        • luis 4 anni ago
          Reply

          Amiantesis. Vieni a insegnarmelo te l’ italiano che sembra che sai tutto e non sai in c…..

          • Amiatensis 4 anni ago

            No, dammi retta, con te il doposcuola funzionerebbe come il concio alle colonne : ci sono però tanti corsi serali tenuti da bravissime maestre che potrebbero, sul serio, darti una grossa mano!
            Ma stavolta guarda di entrà in classe….

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW