Connect with us

Altre notizie

La Fondazione ITS EAT su Rai 3, alla trasmissione “Il Posto giusto”

Published

on

Domenica 5 luglio alle 13, su Rai 3, alla trasmissione “Il Posto giusto”, si parla di Fondazione ITS EAT e di come diventare un esperto di innovazione nel campo delle produzione agrarie e dell’agroalimentare. “Farmer 4.0”, il percorso formativo che sarà raccontato nel programma di Federico Ruffo, è dedicato, infatti, all’innovazione delle produzioni agrarie e delle trasformazioni agroalimentari e agroindustriali. Giunto alla terza edizione, è rivolto ai giovani in possesso di un diploma di scuola media superiore, cui fornisce in tre anni le competenze richieste dalle imprese del settore agribusiness, per un inserimento immediato nel mondo del lavoro. 

Il servizio della Rai racconta, in particolare, le storie di due giovani protagonisti, di cui uno inserito con successo nel mondo del lavoro: Gabriele Dottori, che lavora nel gruppo Bonifiche Ferraresi spa, una delle più importanti e conosciute realtà italiane, quotata in borsa dal 2017, leader nell’ambito dell’agricoltura di precisione, e Cosimo Tozzi,  che frequenta attualmente il percorso “Farmer 4.0” a Firenze. Parleranno, inoltre, i rappresentanti della Fondazione e di Ibf Servizi, azienda controllata da Bonifiche Ferraresi, specializzata nell’agricoltura di precisione, socia di Its Eat con cui collabora all’attuazione dell’attività formativa, insieme a Sfera Agricola, azienda innovativa per la produzione di ortaggi con serre idroponiche.

«Il percorso ITS “Farmer 4.0” forma tecnici intermedi specializzati sulle metodiche produttive dell’agricoltura di precisione e nell’utilizzo delle tecnologie innovative per la “Precision Farming”»,  spiega Paola Parmeggiani, direttore di ITS EAT. «La stretta collaborazione con le imprese del settore agribusiness di livello nazionale è il nostro punto di forza. Il connubio tra sistema ITS e aziende del territorio si concretizza non solo in fase di progettazione dei nostri percorsi, ma anche durante lo svolgimento del corso». In particolare, nelle 800 ore che vengono dedicate agli stage; la didattica di tipo esperienziale, realizzata insieme a docenti che provengono per almeno il 65% dal mondo del lavoro e delle professioni; le ore di laboratorio, di esercitazione, le visite didattiche, che rendono l’apprendimento pratico ed immediatamente spendibile. Gli occupati al termine del percorso sono in media oltre l’80% dei diplomati ITS.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre notizie

Il Vice Comandante dei Vigli del Fuoco di Grosseto, l’Ing. Roberto Bonfiglio promosso a primo dirigente

Presto l’Ing. Roberto Bonfiglio lascerà Grosseto per prendere il comando di una nuova sede dei Vigili del Fuoco

Published

on

Nella seduta del 28 Luglio 2020, il Consiglio di Amministrazione del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco ha deliberato la promozione a Primo Dirigente dell’Ing. Roberto Bonfiglio, Vice Comandante del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Grosseto, il quale ha ricevuto le congratulazione da parte dei vertici del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.
Il Neo Dirigente dovrà frequentare un corso presso l?istituto Superiore Antincendi di Roma dal 03/08/2020 al 27 Novembre 2020, per poi essere assegnato a dirigere una sede di competenza dirigenziale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. L’Ing. Roberto Bonfiglio ha una carriera di tutto rispetto. Consegue la laurea magistrale in Ingegneria dei Materiali (vecchio ordinamento) nell’anno accademico 2001/2002 presso la facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Messina, con votazione pari a 110/110 e tesi dal titolo “Caratterizzazione ed affidabilità dei materiali ceramici utilizzati nelle tenute meccaniche” svolta in collaborazione con la raffineria di Milazzo s.p.c.a.. La tesi è risultata vincitrice del Premio di Laurea “Michele De Francesco”, premio come migliore tesi in ambito industriale – meccanico per l’anno accademico 2001/2002. Si Abilita all’esercizio della professione di Ingegnere con iscrizione all’albo degli Ingegneri della Provincia di Messina, dal 6 settembre 2003. Da settembre 2003 svolge la funzione di ricercatore presso il CNR-ITAE di Messina, occupandosi di progettazione e sviluppo di celle a combustibile a ossido solido (SOFC). Dal 2004 continua l’attività di ricerca conseguendo nel 2007 il dottorato di ricerca XXIX° ciclo in Ingegneria e Chimica dei Materiali, presso il Dipartimento di chimica Industriale e Ingegneria dei Materiali dell’Università di Messina. Dal 28/04/2006 è vincitore di concorso per funzionario direttivo dei vigili del fuoco, inizialmente presso il comando di Verbania e dal 2011 presso il Comando di Grosseto, ove dal 2016 ricopre la funzione di vice comandante. Nel Febbraio 2017 discute la tesi di Master Universitario Internazionale di primo livello in Protection against CBRN threats presso Università degli studi di Roma Tor Vergata con tesi dal titolo “Emergency planning and managing in the Italian major risk plants (Leg. D. n°105/2015): a real case study”, riportando la votazione di 110/110 cum laude. Nel mese di Marzo 2019 discute la tesi di la tesi di Master Universitario Internazionale di secondo livello in Protection against CBRN threats presso Università degli studi di Roma Tor Vergata con tesi dal titolo “The exercitations in Major Risk Plants: a real case study”, ottenendo la valutazione finale di 110/110 (centodieci/110). Analista di rischio, ha svolto diverse istruttorie in ambito Seveso, e diverse visite ispettive per il controllo del S.G.S., supportando altresì la redazione dei piani di emergenza esterna. Ha partecipato a diverse emergenze nazionali dal 2006 ad oggi tra cui:
• il terremoto e L’aquila del 2009, ove è stato insignito della benemerenza di protezione civile;
• Alluvione dello Spezzino e della Lunigiana del 25 ottobre 2011;
• Emergenza Motonave Costa Concordia 2012 ove è stato insignito della benemerenza di protezione civile;;
• Emergenza neve Sorano – Pitigliano (GR) del 10/02/2012;
• Sisma Emilia 2012 del 20/05/2012:
• Sisma Lunigiana del 21/06/2013;
• Sisma Italia centrale del 24/08/2016;
• Sisma Barberino del Mugello del 09/12/2019;
Con D.P.R. in data 27 Dicembre 2019 è stato insignito della distinzione onorifica di CAVALIERE dell’ordine “Al merito della Repubblica Italiana”. Ha svolto, oltre che l’incarico di Vice Comandante, con responsabilità e deleghe dirette gli incarichi di responsabile ufficio personale, prevenzione incendi, polizia giudiziaria, attività a rischio di incidente rilevante, svolgendo in tale incarico riferimento a livello provinciale che regionale.
E’ autore di oltre 30 pubblicazioni scientifiche su riviste nazionali ed internazionali.

I complimenti e gli auguri di tutta la Redazione di Grossetosport

Continue Reading

Altre notizie

Caso dimissioni Lucia Morucci dalla Commissione Pari Opportunità, Ulmi (Lega): “Sinistra brava a trasformare in attacchi politici le opinioni personali.

Contiamo che la commissione
respinga le dimissioni della presidente”

Published

on

“Come al solito il moralismo della sinistra è sempre a senso unico, trasformando in attacchi politici le opinioni personali degli altri”. Il segretario della Lega Andrea Ulmi interviene nel dibattito che ha spinto alle dimissioni da presidente della Commissione Pari Opportunità della Provincia Lucia Morucci, iscritta al partito, condotta alla decisione dall’attacco venuto dal centrosinistra, che ha sfruttato la dabbenaggine di qualcuno ed un rinvio a giudizio per un presunto reato di opinione legato ad una frase espressa a titolo personale, come ha sempre specificato la diretta interessata, su Facebook. “Crediamo che la scelta di Lucia Morucci – afferma Ulmi- sia stata di grande responsabilità istituzionale di fronte a critiche, per noi ingiustificate, rimettendo il mandato nelle mani della Commissione. Con la stessa responsabilità che la presidente ha avuto noi speriamo che la commissione, nella sua prossima convocazione, le respinga. Siamo anche certi che in Tribunale Lucia Morucci sappia far valere le proprie ragioni riguardo al reato di opinione che le è stato contestato dall’ex presidente Arci, l’avvocato Christian Sensi, persona che, a sua volta, ama pungolare gli avversari politici sui social network”. Sul fatto di un moralismo a senso unico Ulmi ricorda un episodio. “Qualche tempo fa – afferma il segretario- per una mia opinione espressa, in quel caso da segretario della Lega, un sindaco del Pd, nell’esercizio delle sue funzioni, e non a titolo personale, fece un riferimento alla mia professione medica, uscendo dunque dal dibattito politico e affermò: ‘so a chi non rivolgermi se devo farmi curare’. Un’affermazione grave e lesiva della mia immagine, su cui io ho risposto a mezzo stampa, senza dare seguito a querele o denunce penali per le conseguenze dannose che questa affermazione avrebbe potuto rendere, e magari ha anche reso, alla mia attività. In quell’occasione però non ho letto condanne o dimissioni richieste, da parte della sinistra, nei confronti di quel Sindaco. Nel caso in cui avessi deciso di procedere per vie legali avrei sicuramente dato l’incarico di tutelarmi all’avvocato Sensi, che di questa materia mi pare esperto”.

Continue Reading

Altre notizie

È arrivata la prima ondata di calore estiva

Il Piemonte affronta la prima ondata di calore estiva. Dove consultare i dati e quali sono le raccomandazioni da seguire per salvaguardare la propria salute.

Published

on

Nei prossimi giorni una vasta area anticiclonica, che attualmente sta interessando il bacino del Mediterraneo, tenderà a rafforzarsi ed estendersi ulteriormente, fino al Mare del Nord e alla penisola Scandinavia. Nella sua evoluzione, la struttura anticiclonica apporterà aria sempre più calda e umida sulla nostra regione determinando un incremento delle temperature e condizioni di afa, che persisteranno per più giorni. Le temperature percepite saliranno intorno ai 38-40°C con valori localmente più elevati nelle aree urbane. Anche i livelli di ozono sono in aumento.

Questa configurazione meteorologica può determinare condizioni generali di disagio, in particolare nei soggetti più fragili (anziani, persone con problemi di salute, bambini molto piccoli), che possono avere conseguenze negative sulla salute.

Come proteggersi dal caldo

Alcune brevi indicazioni comportamentali possono contribuire a ridurre le conseguenze negative per la salute:
– non uscire nelle ore più calde della giornata (tra le 11.00 e le 18.00);
– in casa tenere le imposte chiuse al fine di evitare il passaggio della luce ma senza impedire il ricambio d’aria. L‘aria condizionata è efficace per mantenere la temperatura ambientale adeguata, ma va regolata a temperatura non troppo bassa rispetto all’esterno;
– è molto importante bere molta acqua e mangiare frutta fresca. Soprattutto per gli anziani è necessario bere anche se non si sente lo stimolo della sete;
– evitare l’esercizio fisico nelle ore più calde della giornata.

Anche gli animali domestici hanno bisogno di bere molto acqua e devono essere lasciati chiusi in auto incustoditi.

Documenti da consultare

Tutte le raccomandazioni sono raccolte nell’opuscolo Arriva il caldo come proteggerci del Ministero della Salute e riprese anche in Caldo? Istruzioni per l’uso realizzato da Regione Piemonte e Arpa Piemonte.

Continue Reading

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi