Connect with us

Altre notizie

Fake news, la Regione Toscana denuncia: “In rete sui social una falsa ordinanza 47. Domani presenteremo denuncia alle autorità competenti”

Grosseto – Purtroppo in tempi di social bisogna sempre più stare attenti di quello che si legge. E’ di poche ore fa la denuncia da parte della Regione Toscana di una fake news che sta circolando in rete di una fantomatica ordinanza n. 47 (inesistente) con cui si andrebbe a revocare la 46 del 29 aprile 2020.

“Benché apparentemente simile alle ordinanze autentiche si tratta di un evidente falso. Nella giornata di domani sarà presentata denuncia alle autorità competenti per falso materiale e ideologico.” si legge nel profilo facebook ufficiale della Regione che poi prosegue.

“Ricordiamo che l’ordinanza 46, in vigore da oggi, 1° maggio, stabilisce che si può correre e fare jogging, intesi come attività motoria, solo all’interno del territorio comunale in cui si trova la propria abitazione. In ogni caso per fare questa attività si deve partire e rientrare nella propria abitazione, senza effettuare soste intermedie e senza l’uso dell’auto o di qualunque mezzo motorizzato, compresi i mezzi pubblici, per raggiungere il luogo dell’attività.




Inoltre – e sempre all’interno del territorio comunale – si può fare attività motoria utilizzando qualunque bicicletta (da passeggio, da corsa, elettrica) ma non è consentito alcun assembramento o gruppo. Quindi si può correre, andare in bicicletta e passeggiare esclusivamente con le persone che vivono nella stessa abitazione dall’inizio delle misure straordinarie di contenimento emanate dal Governo.

Queste persone, poiché vivono nella stessa abitazione, non devono mantenere tra loro il distanziamento sociale che invece è obbligatorio nei confronti di tutte le altre persone.

Ovviamente non possono fare attività motoria quelle persone che sono soggette a misure sanitarie di sorveglianza o di quarantena. Non c’è alcuna limitazione di tempo, durata o di percorso per le attività motorie: l’unica limitazione è il territorio del comune in cui si trova la propria abitazione. In ogni caso non si possono raggiungere altre abitazioni diverse dalla propria, quella cioè in cui si vive dall’inizio dell’emergenza sanitaria; non si possono usare mezzi motorizzati per raggiungere luoghi dove svolgere l’attività motoria; non si può sostare o stazionare in alcun luogo perché questo creerebbe potenziali assembramenti.

L’attività motoria è consentita solo a piedi, da soli o in compagnia delle persone che abitano assieme e nella stessa abitazione, quindi passeggiando, correndo o in bici. Non si può invece svolgere attività sportiva o ludica intesa come competitiva strutturata e sottoposta a regole ben precise.”

https://bit.ly/2Wf8CGe

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Advertisement
Click to comment
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

 

 




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x