Il Commento della settimana su Roselle – Sporting Cecina

Una partita molto attesa e sentita alla vigilia tra due squadre ben attrezzate che forse avrebbero gradito una giornata più favorevole anche sotto l’aspetto meteorologico. La spettacolare cornice del Stadio “Zecchini” di Grosseto ha offerto uno scenario degno di categorie superiori per il numeroso pubblico presente, sia locale che ospiti, con una correttezza, sportività e tifo veramente encomiabili. Una partita, come riferito in cronaca, che il Roselle avrebbe potuto chiudere nei primi venti minuti di gioco ma che non è riuscito a concretizzare a rete, subendo così la beffa del vantaggio del Cecina con Rossetti che bucava Di Roberto con un potente tiro angolato. Il Roselle accusava il colpo e cercava di reagire ma senza convinzione, subendo maldestramente il raddoppio direttamente su calcio d’angolo battuto dalla sinistra dallo specialista Semboloni sul secondo palo, aiutato anche dal vento. Dopo cinque minuti era Cosimi con la sua proverbiale caparbietà, su azione personale, ad accorciare le distanze mettendo fuori causa il bravo portiere ospite Cionini. Sembrava che la gara avesse preso verve e combattività da parte del Roselle ma il Cecina si difendeva con ordine controllando a dovere le varie incursioni dei termali che subivano così la prima sconfitta casalinga. Significativo il commento del Patron del Roselle, Mario Ceri: Le importanti assenze di Capitan Consonni e di Vincenzo Vento sono state determinanti per l’economia della squadra ed hanno penalizzato il Roselle nella più importante e delicata partita del campionato tra le due squadre più attrezzate del girone, senza nulla togliere alla prestazione dell’avversario. Marinai, Presidente del Cecina, dopo avere elogiato i suoi ragazzi per la vittoria che, caso contrario, avrebbe messo la parola fine al campionato, ha molto sportivamente ammesso che i suoi ragazzi, oltre ad essere bravi, sono stati anche fortunati, almeno in uno degli episodi chiave della gara. Mister Polzella, tecnico del Cecina, ha ribadito che il Roselle è una grande squadra e che la vittoria del Cecina acquista un doppio valore, anche se le assenze di Consonni e Vento possono essere state un handicap per gli avversari. Mister De Masi è stato molto perentorio nel suo amaro commento: Siamo stati dei “polli” a non concretizzare le occasioni dei primi venti minuti di gara e siamo stati puniti. Ora bisogna ripartire e non commettere più errori per non compromettere tutto quello che di buono abbiamo costruito finora. Nelle ultime sette gare si decide il campionato e tre punti di vantaggio sono sempre un gap di tutto rispetto da saper amministrare con determinazione e intelligenza.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news