Seconda Categoria “G”: il punto sul campionato

Nella foto il Sant'Andrea

GROSSETO. Il diciannovesimo turno di campionato ha in parte riaperto il discorso del primo posto con l’Amiata che comunque esce indenne da un campo ostico quale è quello di Orbetello.
Uno 0 a 0 che mantiene l’imbattibilità di Ferioli e compagni che mantengono un rassicurante +4 sull’Aurora Pitigliano, diretta inseguitrice.
Momento positivo per la formazione di Galli che grazie ad un super Sequino, grande ex della partita, regola 2 a 0 il Sorano nel derby di giornata. I gialloblù stanno crescendo di giornata in giornata e stanno attendendo il ritorno a febbraio dalla squalifica di bomber Paoloni.

Bene, solo per il risultato, il Santa Fiora che non entusiasma contro il Montorgiali. I ragazzi di Infantino hanno la meglio per 2 a 1 dopo essere stati sotto e aver sofferto la squadra di Lenzi.

Irrompe in maniera prepotente il Torrenieri che cala un clamoroso poker, espugnando il campo di una Maglianese in netta difficoltà negli ultimi incontri per 4 a 0.
I biancorossi adesso sperano in un piazzamento play off.

SALVEZZA. Un pari per 0 a 0 che sinceramente non fa comodo a nessuno. Così inizia l’avventura sulla panchina del Sant’Andrea di Giorgio Guidi che viene fermato dal Montiano in un derby avaro di emozioni e contenuti tecnici.
Sconfitta pesante per il Radicofani, che decimato tiene il colpo contro il Porto Ercole, poi deve capitolare alla rete di Fanteria arrivato alla terza rete negli ultimi quattro incontri.
Crolla il SauroRispescia battuto tra le mura amiche per 2 a 1 dal La Sorba. Adesso la situazione per i grossetani si fa più dura, dopo che il Cinigiano con un grande secondo tempo ribalta lo svantaggi iniziale e vince 3 a 1 in trasferta sul campo della Marsiliana.

PROTAGONISTI. Burioni del Cinigiano, Sequino dell’Aurora Pitigliano e Fanteria del Porto Ercole sono i giocatori che con le loro realizzazioni sono risultati i più decisivi della giornata.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news