Connect with us

Calcio

Filippo Vetrini: “Felice del terzo posto ottenuto come sportivo del 2019. Giusto il successo di Rosanna Conti Cavini”

Published

on

Grosseto. Terminate le nostre votazioni, che hanno visto trionfare Rosanna Conti Cavini come “Sportivo dell’anno 2019”, abbiamo deciso di intervistare coloro che hanno ottenuto maggiori preferenze. Iniziamo la nostra carrellata con il dg del Follonica Gavorrano Filippo Vetrini.

<<Ho seguito con simpatia la vostra iniziativa, che in ogni occasione proponete sondaggi e rubriche interessanti, raccogliendo sempre grande partecipazione del pubblico. Per me è un onore essere sul podio dietro la signora del pugilato italiano, Rosanna Conti Cavini, che ha reso famosa la città di Grosseto nel Mondo e ad un imprenditore illuminato come Paolo Brogelli, che ha creato, con la fusione fra Invicta e Sauro un settore giovanile di livello che dà lustro al nostro territorio, oltre ad aver permesso a tanti piccoli calciatori locali di misurarsi con campionati nazionali, grazie all’accordo con la Pianese. Ma la vera perla del 2019 per l’amico Brogelli, al quale è andata la mia preferenza, è l’aver creato, con risorse economiche personali, un centro sportivo all’avanguardia che a mio avviso è un vero e proprio gioiello di efficienza>>.
<<Altrettanto motivo di vanto è precedere in questa speciale classifica due icone dell’hockey come i fratelli Mariotti, un tecnico del calibro di Luca Banchi e un’icona come Stefano Osti. Per quanto mi riguarda, ringrazio i lettori di GrossetoSport che, nonostante i risultati della seconda parte dell’anno della prima squadra, hanno voluto premiare la lungimiranza della famiglia Mansi nell’unire, grazie anche alle amministrazioni comunali dei due paesi, due realtà importanti come Follonica e Gavorrano, dando la possibilità a circa 400 tesserati di potersi cimentare nello sport più bello del mondo. Il ringraziamento va naturalmente esteso allo sponsor, la Nuova Solmine, che ci permette da tanti anni di svolgere un’attività calcistica di alto livello. Colgo l’occasione per augurare buon anno a tutti i lettori di GrossetoSport>>.
Domani avremo quindi le sensazioni di Angeli (quarto, ma con tanti voti), Paolo Brogelli (venerdì) e Rosanna Conti Cavini (sabato)

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Advertisement
4 Comments

4 Comments

  1. biancorosso

    2 Gen 2020 at 23:42

    egregio signor vetrini, complimenti per i riconoscimenti tutti giusti ma forse lei si è dimenticato,sapendo che lei è una persona obbiettiva,del presidente del grosseto mario ceri e gli elenco cosa ha fatto negli anni di presidenza del grosseto tralasciando il periodo roselle:
    1 rileva il grosseto fallito senza nemmeno un giocatore
    2 assembla una squadra che arriva seconda in eccellenza
    3 l’anno dopo vince il campionato di eccellenza
    4 partecipa al campionato di serie d e alla fine o quasi del girone di andata è in seconda posizione
    5 fa un centro sportivo che è un fiore all’occhiello per la ns città e chiama alla direzione 3 allenatori che hanno giocato in serie A e B
    credo vetrini che questo trofeo come sportivo dell’anno sia quanto meno discutibile e pur con il giusto confronto mi pare che i meriti del ceri siano quanto meno davanti agli occhi di tutti.faccia ammenda e li riconosca questi meriti

    • Yuri Galgani

      3 Gen 2020 at 11:36

      Biancorosso,
      non entro nel merito del tuo commento, ma mi limito solo a correggere alcune imprecisioni.
      1) I Ceri non hanno rilevato il Grosseto fallito, ma hanno cambiato la denominazione da Ac Roselle in Us Grosseto, facendo rinascere lo storico nome e, di conseguenza, il Grifone. Ovviamente, diversi giocatori erano presenti già col Roselle.
      2) Il primo Us Grosseto dei Ceri, nel 2017-18, non è arrivato secondo, ma terzo, visto che il campionato si è concluso con due squadre appaiate al comando (San Gimignano e Cuoiopelli). Il Grosseto, poi, ha perso la finale play-off contro la Cuoio, ma ha vinto la Coppa Italia, fase regionale.
      3) Lo scorso anno, il Grosseto non ha semplicemente vinto, ma ha stravinto il campionato, restando in testa dall’inizio alla fine, realizzando anche diversi record assoluti in Eccellenza regionale.

  2. biancorosso

    3 Gen 2020 at 13:25

    riguardo al primo punto un conto galgani è gestire il roselle un conto è gestire una società come il grosseto.cosa doveva rilevare dal grosseto fallito c’erano solo macerie.io comunque rimango dell’avviso che il riconoscimento è il suo perchè che ha fatto per il calcio nella città

    • Yuri Galgani

      3 Gen 2020 at 18:43

      Biancorosso,
      ho solo puntualizzato le inesattezze scritte da te. 😉
      Tra l’altro, se non ci fosse stata la scomparsa dell’Effeci, non sarebbe potuta nascere la nuova Unione Sportiva Grosseto a rappresentare la nostra città. 😉
      Va da sé che gestire il Grosseto sia ben diverso da gestire il Roselle.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi