Grosseto Calcio Notizie Grosseto Calcio Primo piano

Virtus Flaminia-Grosseto: 3-0. Debacle maremmana. Giacomarro a rischio?

Palumbo sovrastato da due avversari.

Civita Castellana (Vt) Il Grosseto cade malamente contro la Virtus Flaminia disputando un’altra pessima partita. Si interrompe, così, la striscia di vittorie consecutive in campionato (5) e i biancorossi vengono raggiunti in classifica da Viterbese e Rieti, entrambi vittoriosi. Le reti dei padroni casa sono state segnate da Giustarini, nel primo tempo e da Cardillo e Damiani nella ripresa. Un’occasione sprecata dai maremmani, contestati a fine partita dai numerosi tifosi giunti al seguito. Una sconfitta, però, meritata, sulla quale quale non c’è nulla da recriminare.

Giustarini, il grossetano Giacomarro propone un Grosseto con tre innesti tra i nuovi arrivati. Dunque, dentro dal primo minuto Nichele, Digiorgio e Patierno. La Virtus Flaminia, che sta costruendo la propria salvezza a livello casalingo, ha appena lasciato partire Vegnaduzzo alla Viterbese e schiera col numero nove il grossetano Giustarini. La partita è subito molto equilibrata, ma il Grifone appare sorpreso dall’aggresività dei padroni di casa, che nel corso del primo tempo si rendono più volte pericolosi. Il Grosseto, da parte sua, riesce a costruire un paio di buone opportunità, ma nel complesso dimostra di soffrire l’atteggiamento dei rossoblù. Al 45′, poi, poco prima che l’arbitro mandi le squadre negli spogliatoi, un cross di Crescenzo trova il colpo di testa decisivo proprio del grossetano Giustarini, che porta in vantaggio la Virtus. Una doccia fredda per i ragazzi di Giacomarro, ma un risultato meritato per quanto visto nei primi 45′.

Buio pesto Il Grifone mentalmente rimane negli spogliatoi e i padroni di casa sfiorano il 2 a 0 al 54′, quando Damiani a non più di tre metri da Lanzano, calcia a botta sicura, trovando la parata miracolosa di Lanzano. Come detto, i biancorossi non sono proprio in partita, probabilmente per merito dei padroni di casa e Giacomarro non riesce a cambiare l’inerzia dell’incontro neppure mandando in campo Zotti per Nichele, anzi, col Grifone incapace di fare filtro, i padroni casa acquisiscono maggior convinzione e al 71′ trovano il raddoppio col rigore conquistato e trasformato da Cardillo. Il Grosseto solo da questo momento mostra cenni reazione e va alla conclusione con Olivieri, ma all’81’ becca anche la terza rete rossoblù col colpo di testa di Damiani, che batte fortunosamente Lanzano. Il passivo diventa troppo pesante e un po’ di orgoglio affiora tra i biancorossi, che si rendono ancora pericolosi con Lavopa e Murano. Soprattutto sul tiro dell’attaccante maremmano è bravo Nasti a salvarsi di piede. Al termine, poi, fischi per i biancorossi e applausi meritati per i padroni di casa, ma risultato incontestabile.

mm

Yuri Galgani

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. Si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro e dalla passata stagione segue la Serie D. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Scusate ma si sa chi ha vinto nella rubrica “indovina il risultato esatto” di Grosseto-Castiadas?
    Perchè mi sembra eravamo in 4 ad aver azzeccato il risultato, ma non ho visto nessuna pagina riguardo al vincitore.
    Probabilmente sarà per il cambio pagina che ha scombussolato un po tutto, pure voi. 🙂
    Grazie a chi mi risponderà, un saluto, e forza Grosseto!

  • Oggi poca lana mi pare….mi sento di dire che si preferisce i sintetici a quelli brutti di erba, vedi Arzachena….sui sintetici si è sempre vinto…

  • A sto’ giro il mister non l’ ho capito….arrivano questi nuovi e giocano subito, eppure nelle ultime partite erano andati tutti bene…ma che devono pensare i vari Ciolli, Lauria, Platone e Di Gennaro ? Mah, a volte ci si crea i problemi da soli….

  • Da segnalare che Giustarini, l’autore del goal, è un Grossetano, classe 94, ex delle giovanili di Grosseto e Gavorrano. Grande Birillo!

  • Purtroppo dobbiamo costatare che oggi la viterbese ci ha raggiunto e vincerà il campionato! Il pecoraio ha avuto la meglio! Purga natalizia! Altro che panettone! Purgati!

  • Purtroppo dobbiamo constatare che la Viterbese e’ molto piu’ ” squadra ” di noi, non perdono dalla prima giornata a Ostia, prendono pochissime reti e ora hanno cominciato a farle…sono piu’ cattivi e fisici di noi, che se non riusciamo per vari motivi a giocare il nostro calcio- playstation diventiamo una squadra piuttosto modesta, specialmente fuori casa….peccato, cmq sempre forza GR !!!

  • Ecco i frutti dell’inutile, ed a questo punto anche dannoso, mercato a tutti i costi!
    “Squadra che vince non si tocca”, recita una delle regole non scritte più sacre del calcio, ed invece è stata fatta una specie di mini-rivoluzione senza necessità alcuna. Ed infatti, fuori dalla coppa e sconfitta umiliante col Flaminia, non certo due corazzate. Bastava prendere un regista arretrato che desse concretezza alla fase difensiva e sicurezza agli under, o anche lasciar stare tutto com’era, visto il comunque accettabile equilibrio faticosamente raggiunto… invece no, appena le cose avevano cominciato a funzionare discretamente bisognava cambiarle … e allora via, 3 o 4 nuovi arrivati (e perciò necessariamente ancora a digiuno di schemi e tattiche) dentro tutti assieme,e la squadra che inevitabilmente crolla di botto. Ho sempre riconosciuto i suoi meriti al mister, adesso è l’ora di cominciare anche ad addebitargli qualche responsabilità.
    La prima, vorrei sbagliarmi, mi sembra la voglia di eccessivo protagonismo.

  • Già vi abbattete cosi….già dite le il campionato é finito.. Ma Nn vi vergognate?… Io boo….ma continuate a lottare e a sostenere…..!!

  • Prestazione decisamente deludente.. prima o poi i nuovi avrebbero dovuto giocare.. hanno bisogno di trovare il giusto assetto.. Non massacriamo subito il mister e, almeno per il momento, continuiamo a dargli fiducia. Peccato si! Sempre forza GR!

  • Non rimpiangiamo il passato.. non saremmo neanche qui a discutere.. non ci sarebbe proprio la nostra squadra! Continuiamo ad essere grati a chi si è preso cura di noi!

  • Giacomarro a rischio?
    Io non sono all’interno della società ma mi sembra assurdo! Questa e’ una squadra che ha dei pregi ( gioca bene e trova il gol con una certa facilità) e dei difetti (quando capita la giornata storta non sa fare 0-0 e perde la partita) comunque con queste caratteristiche siamo arrivati in testa alla classifica.
    Per quanto mi riguarda farei la firma a fare altre cinque vittorie e poi una sconfitta, in quel modo vinceremmo sicuramente il campionato, quindi non facciamo i disfattisti, dobbiamo trovare i giusti correttivi, non abbiamo perso il campionato oggi come non l’avevamo vinto domenica passata contro il Castiadas!
    Qusta settimana lavorare a testa bassa e domenica tirare fuori le p…e!!!!!

  • Siamo riusciti.. Anzi sono riusciti a distruggere una squadra…. DiGennaro non gioca più perché portato a Grosseto da Multineddu, Questo Nucifora che per ora ha fatto più danni lui che la grandine…

  • Anche secondo me non é giusto dare le colpe all’allenatore, con la squadra che ha fa ampiamente il suo dovere. Nel mercato dovevamo prendere giocatori più tosti e di categoria superiore …

  • dobbiamo ritornare alle origini….ma il presidente dove e? chi dirige la baracca in sua assenza? iapaolo a che serve?sempre forza grosseto

  • io sono sceso dal carro da quando ho visto certi personaggi………ma allo stadio ci vai? io voglio divertirmi anche se perdo porto i miei figli e quando vedo certi personaggi allora preferisco scendere … insomma gli stupidi arrivano tutti a Grosseto???? ma perché continuare come eravaMO ERA TROPPO COMPLICATO????

    • Non era complicato, ma l’ultimo arrivato in società non avrebbe avuto gloria…
      Per quanto riguarda i corvi… Marcovaldo, tu sei stato uno dei più accaniti, “prima”, fino a quando non hai più scritto…

      • Si appunto, facciamo un confronto tra come vi comportavate prima e adesso, tra quella vostra amatissima dirigenza e codesta…ma ancora parlate?















Loading…















%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: