Altri Sport Vela

Vela: tutti i risultati del fine settimana nelle acque maremmane

Ettore Botticini, del Circolo Nautico e della Vela Argentario, nelle acque del Lago di Vedro ha vinto i Campionati italiani Under 23 di match race, organizzati dalla locale Associazione Velica, confermando i grandi risultati ottenuti negli ultimi due mesi di regate. Il giovane velista argentarino, salito al dodicesimo posto nella classifica mondiale di match race della Federazione mondiale vela, la World Sailing (mai un italiano under 23 ha raggiunto una tale posizione), si è imposto su ncampo di regata per lui abbastanza ostico. Questa volta invece è riuscito a “domare” i venti locali e imporsi precedendo nella classifica finale il siciliano Attinà e il romano Attili. Questo importate titolo azionale giunge dopo i due argenti conquisati ai mondali Under 23 in California e agli Europei Under 23. In particolare, nella finale dei mondiali americani, ha ceduto nella sfida decisiva solo 3-2 all’australiano Harry Price, campione del mondo e attuale numero 2 del ranking. A questi vanno aggiunti gli ottimi risultati ottenuti negli “Events” di match race svoltisi a Scarlino, a Ledro e in Polonia e la conquista del Mondiale Melges 32 nella categoria Corinthian su “Vitamina” di Graziani (dodicesimo assoluto) svoltisi a Porto Ercole. Terminati i campionati italiani gli eventi successivi saranno i “Grado 2” di match race a Cala Galera in ottobre e a Trieste in dicembre.

Brillante successo per lo Yacht Club Punta Ala, che ha vinto il Campionato Nazionale della classe 555Fiv. Un titolo nazionale riservato alle derive giovanili conquistato, alla seconda stagione di attività agonistica, grazie alla rinnvata squadra agonistica formata da Piero e Matilde Branca, Vittoria Vecchioni, Elena Di Gravio, Clementina Pantaleoni, Sara Catalini e Lorenzo Cretella. La manifestazione, organizzata dalla Federazione Italiana Vela, è stata ospitata da Multilario, l’Associazione di circoli velici Lariani di Dervio, sul lago di Como. Tanti i giovani velisti che oltre alla classe 555Fiv, hanno gareggiato nelle classi 420, Catamarano Hobie Cat 16 Spi, 29er, L’ Equipe, RS Feva e Hobie Dragoon per un totale di 280 equipaggi iscritti. La determinazione e la preparazione, tattica e atletica dell’equipaggio maremmano, ha consentito di vincere ben 4 delle 6 prove disputate ottenendo anche un secondo e un quarto posto, quest’ultimo scartato.

Ha preso il via a Scarlino la “World Championschip Flying Deutchman Class 2017” il campionato mondiale dei Flying Deutchman organizzato dal Club Nautico Scarlino al quale partecipano 108 equipaggi in rappresentanza di 18 nazioni (di cui 14 europee) fra le quali anche le Antille Olandesi, Australia e Nuova Zelanda. Le regate termineranno sabato 30 settembre. Nella prima giornata di gara il segnale di partenza sarà dato alle 11,55. Il programma prevede un massimo di nove prove che si svolgono nello specchio acqueo compreso fra la Marina di Scarlino e il Golfo di Follonica. Per essere valida la manifestazione dovranno essere disputate almeno 4 prove. Dalla quinta alla settima i partecipanti potranno scartare il peggior risultato e in caso di otto o nove regate gli scarti saranno due.

Si è concluso nelle acque di Rio Marina, il Campionato nazionale della classe Snipe, organizzato dal Centro Nautico Elbano Rio Marina, al quale hanno partecipato 20 equipaggi, fra i quali i portacolori del Circolo Vela Talamone Lapo Savorani e Federico Milone. I due velisti maremmani si sono piazzati al quinto posto al termine delle sei regate disputatesi (con lo scarto del peggior risultato ottenuto) ottenendo come miglior piazzamento due terzi posti conquistati nella terza e nella quinta prova. Un risultato, quello finale, abbastanza soddisfacente dopo una stagione agonistica lunga e molto impegnativa (con la partecipazione ai Campionati mondiali svoltisi a La Coruna in Spagna) culminata con la vittoria della Regata Nazionale del Circuito Snipe di Pescara, valida per il Trofeo “Scira South European Summer Circuit”. Un rendimento altalenante, tenendo conto anche delle fatiche precedenti. La vittoria è andata a Lambertenghi e Marzocchi (vincitori di due regate) che hanno preceduto Bruni e Zampieri.

Daniele De Angelis

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *