Calcio Grosseto Calcio Notizie Grosseto Calcio Primo piano

Serie D: si parte con l’anticipo del Grosseto

GROSSETO. La vittoria di domenica scorsa contro l’Ostiamare ha riportato in casa biancorossa quella serenità necessaria per un proseguo di campionato di vertice. Superato brillantemente un ostacolo, però, il campionato ne propone al Grosseto (21) subito un altro altrettanto difficile; nell’anticipo di sabato prossimo alle 14,30, infatti, la squadra biancorossa sarà impegnata ad Albano Laziale contro l’Albalonga (21), completando così una serie consecutiva di incontri che l’ha vista affrontare nelle ultime quattro giornate le formazioni che ad oggi sembrano maggiormente insiadiarle la corsa alla promozione. E’ chiaro che una squadra come il Grosseto abbia ambizioni di risalita immediata, ma se ancora ce ne fosse stato bisogno, il campionato fino a qui ha ampiamente dismostrato come non sia mai facile, a nessun livello e in nessuna categoria, vincere un campionato anche per società ben attrezzate. Praticamente nulle le notizie reperibili sul web dell’avversario di sabato prossimo, ma la cosa che maggiormente risale all’occhio, dopo il fatto che, praticamente mai, a memoria mia, l’Albalonga ha partecipato a campionati professionstici, è che dal giugno 2015 l’F.C. Torino ha stretto un accordo con la società laziale che è diventata società satellite proprio del club granata per conto del quale, sicuramente, provvederà a lanciare qualche giovane del sempre prolifico vivaio della squadra piemontese.
Il resto del programma prevede in primis un altro scontro al vertice tra Arzachena (23) e la sorpresa Rieti (21), squadre impostesi propotentemente all’attenzione di tutti nel girone D senza essere, alla vigilia, state date per protagoniste; lottano per la salvezza, invece, Astrea (6) e Muravera (11), che, nonostante il divario di punti sono una terz’ultima e l’altra quart’ultima; gara interessante tra Budoni (13) e Nuorese (19); infatti la prima cercherà di venire fuori dai fanghi della zona play out, mentre la Nuorese dà sempre l’impressione di poter dare la stoccata vincente, ma, anche se fino ad oggi non c’è riuscita, il fatto che occupi una posizione a ridosso delle prime, ne fa un pericolo per la corsa alla promozione.
Si prosegue con Castiadas (5) Torres (16) dove la prima sembra già da ora condannata alla retrocessione, mentre la squadra di Sassari sembra un attimo tirare il fiato dopo il tour de force della ritardata partenza e dei recuperi affrontati in pochissime settimane; onestamente Cynthia (14) – Olbia (17) sembra una partita il cui interesse è limitato al bacino di utenza delle due squadre, per due formazioni che, forse, già pensano a programmare il futuro; in Ostiamare (18) – Trastevere (12) sicuramente avremo la squadra del lido romano intenta a non perdere il contatto con le prime, mentre gli ospiti guarderanno più a mettere punti in cascina nella speranza di una salvezza tranquilla, mentre in San Ceasreo (4) – Flaminia (14) i padroni di casa, a quanto visto fino a qui, sembrano avere già un piede in Eccellenza e gli ospiti, leggermente più tranquilli, a cercare la vittoria che può far risalire la classifica verso posizioni tranquille.
A chiusura del programma della 12a giornata Viterbese (18) – Lanusei (17) impegno difficile per entrambe le squadre, attualmente in pratica appaiate in classifica, ma con la squadra giallo-blu che se non dovesse fare risultato pieno comincerebbe a perdere troppi punti nella corsa alla Lega Pro. (AS)