Grosseto Calcio Notizie Grosseto Calcio Primo piano

Serie D: nella seconda giornata di ritorno il Grosseto vuol tornare al successo. Che sfida Massese-Gavorrano !

Grosseto. L’ultimo pareggio in casa della Fezzanese ha riacceso per il Grosseto (15) le speranze per una salvezza che comunque, ad oggi, avrebbe il valore dell’impresa; sono comunque da encomiare questi ragazzi (ed il loro condottiero Bifini) che in campo danno l’anima per la maglia e per i tifosi, anche se i sei punti che in questo momento ci separano dalla salvezza sembrano tanti, soprattutto se guardati in prospettiva, affrontati da un organico che, ad oggi, non sembrerebbe all’altezza del compito (ovviamente spero tanto di sbagliarmi). Domenica allo Zecchini arriverà il Sestri Levante (16), squadra che sembreerbbe alla portata della formazione binacorossa e sulla quale potrebbe sperare di operare un sorpasso che per l’ambiente vorrebbe dire molto. Certo, le condizioni, già non ottimali per la squadra maremmana, saranno sicuramente aggravate dal fatto che saremo costretti a giocare ancora una volta a porte chiuse, non avendo così quel sostegno e quel calore che il pubblico grossetano sa offrire, soprattutto nei momenti di difficoltà. Certo, l’ultima prestazione (in effetti il secondo tempo) contro la Fezzanese, come si era già accennato, lascia aperte delle porte alla speranza e se questi ragazzi riuscissero a fare il miracolo (di ciò si tratterebbe, vista l’esperienza pari a zero di molti giocatori in rosa) di conquistare i tre punti, allora si potrebbe ricominciare veramente a sperare in maniera concreta ad una salvezza in cui pochi, ad oggi, possono credere.
Il resto della giornata prevede Argentina (23) – Real Forte Querceta (31) dove saranno gli ospiti ad avere i maggiori stimoli per cercare la vittoria, anche se i liguri navigano ancora in acque poco tranquitte; Ghivizzano (15) – Sporting Recco (13), vero e proprio spareggio salvezza dal quale, in caso di pareggio, potrebbe guadagnare qualcosa il Grosseto; Jolly Montemurlo (22) – Savona (33) con la squadra ligure a cercare di non perdere le posizioni di prestigio della classifica e i padroni di casa a cercare i tre punti per allontanarsi dalla zona pericolante; Lavagnese (31) – Finale (29), incontro tra due squadre ai margini della zona play off, ma per i quali il proseguo del campionato difficilmente riserverà grandi soddisfazioni avendo, in pratica, già centrato il proprio obbiettivo che era la salvezza anticipata.
Si prosegue con Ligorna(25) – Fezzanese (18) Partita che per i padroni di casa servira per cercare di consolidare la classifica, mentre per gli ospiti sarà una occasione per portare a casa punti in chiave salvezza; Ponsacco (21) – Valdinievole Montecatini (25), partita importante per conquistare punti salvezza; Viareggio (15) – Unione Sanremo (31), determinante per la squadra versiliese per conquistare punti salvezza, ma gli ospiti non vorranno certo perdere i contatti con la testa della classifica.
Chiude il programma della 19a giornata il big match Massese (34) – Gavorrano (37); è stato quasi indolore il pareggio interno del Gavorrano nell’ultimo turno di campionato con il Viareggio visto che anche la Massese non è andata oltre il pari in quel di Finale Ligure, mantenendosi così a tre punti di distanza, d’altra parte è quasi naturale che, alla ripresa dopo la sosta, un po’ tutte le squadre sofrano il rientro dopo le festività. L’infortunio di Cretella, poi, leverà al Gavorrano una delle migliori cartucce che aveva in rosa, ma la rosa stessa, una delle più importanti della categoria, riuscirà di sicuro a trovare elementi atrettanto validi in grado di sostituire adeguatamente la pedina mancante. Sarà sicuramente il’incontro più importante della giornata e alla fine sapremo quale delle due squadre avrà le maggiori possibilità di promozione in Lega Pro

Antonio Strati

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Una vittoria del Grosseto domani allo Zecchini anche se a porte chiuse aumenterebbe le possibilita’ di salvezza ed esalterebbe il morale della Squadra. A quel punto fossi nei panni dei giudicanti per penali a vario titolo e livello mi farei uno scrupolo di coscienza in piu’ prima di volgere il pollice in giu’ per una condanna definitiva affossatrice senza appello di un gruppo di giovani che ci stanno mettendo cuore e anima per salvare l’onore sportivo della Citta’.

    • Supponiamo che – per assurdo – questa squadra ingrani ed inizi a fare punti; supponiamo – sempre per assurdo – che non arrivi una mazzata a livello di penalizzazioni; supponiamo quindi che si ottenga la salvezza: mi spieghi Attilio con quali prospettive si può pensare di andare avanti ferma restando questa situazione societaria? Io onestamente non intravedo niente, assolutamente niente che consenta di nutrire un briciolo di fiducia.

      • Il fatto stesso che uno “sfiduciato” tifoso storico del Grifone apparentemente senza ritorno del tuo valore, caro Sesto, continui a dibattersi in questo blog di GS/Calcio se pur immerso nella propria scettica amarezza, alla evidente ricerca di una qualsivoglia aggancio che lo tenga comunque aggrappato alla parete scivolosa allarga il cuore e fa si che il lumicino della speranza per un possibile futuro non si spenga definitivamente.




































%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: