Calcio Gavorrano Calcio Primo piano Serie D

Serie D girone E: a 270′ dal termine, ancora tutto da decidere grazie al Savona

Logo Lnd

Grosseto Nel girone E di Serie D mancano 270′ al termine del campionato. Dunque, tre sole partite e finalmente conosceremo chi tra Gavorrano, Savona e Massese andrà in Lega Pro. A quel punto, le “sconfitte” dovranno leccarsi le ferite e prepararsi in vista dei play-off. Nel frattempo, vediamo cosa riserva il calendario alle tre squadre in lotta per la promozione. A tal proposito, vi proponiamo una griglia riassuntiva e un’analisi più dettagliata.

Ebbene, il primo dato certo è che con 6 punti il Gavorrano otterrà aritmeticamente la promozione in Lega Pro. In casa rossoblù lo sanno bene e lo stesso mister Bonuccelli l’ha ribadito nelle interviste post partita ieri a Savona. Nel prossimo turno, il 32°, i minerari andranno a cercare la vittoria ancora in trasferta, contro la Pro Recco, attualmente penultima e a 6 punti dalla zona play-out occupata dalla Fezzanese. Occhio, però, perché i liguri sanno già che nell’ultima giornata, a Grosseto, otterranno uno 0 a 3 a tavolino, pertanto il distacco virtuale con la Fezzanese è di 3 punti. Per questa ragione, i bianconeri liguri si batteranno come leoni per sgambettare il Gavorranno, il quale, da parte sua, dovrà vincere e vedere cosa accadrà sui campi dove giocheranno le sue inseguitrici. Infatti, il Savona, secondo a 4 punti dai rossoblù, andrà a giocare un derby in casa della Lavagnese, formazione praticamente certa dei play-off, ma con ancora la possibilità concreta di scalare la classifica per beneficiare di alcuni vantaggi nella fase post season, per cui c’è da attendersi un match assai combattuto che potrebbe regalare sorprese. La Massese, invece, ospiterà il Montecatini, che ormai è salvo, anche se c’è l’ultimo posto disponibile per i play-off a 4 lunghezze. Nel 33° turno, invece, gli apuani andranno a giocare a Sanremo, con una squadra in forte ripresa e in piena lotta per il quinto posto, mentre Gavorrano e Savona se la vedranno rispettivamente con Lavagnese e Viareggio, due formazioni con obiettivi e classifiche opposte. Per capire che Lavagnese troverà il Gavorrano sarà necessario attendere proprio il suddetto derby ligure contro il Savona. Infatti, in caso di successo dei genovesi, i rossoblù potrebbero dover sudare le proverbiali sette camicie per superare un avversario che coltiverebbe ancora speranze di migliorare la propria classifica, potendo puntare addirittura al terzo o al secondo posto. Al contrario, gli Striscioni se la vedranno col Viareggio, ormai certo di disputare i play-out, ma con le speranze di salvezza diretta ridotte al lumicino, giacché al momento deve recuperare 2 punti al Sestri Levante, 6 al Montemurlo e 7 al Ligorna. In altre parole, la 34ª giornata sulla carta potrebbe favorire il Savona. Infine, nel 34° e ultimo turno, la Massese ospiterà proprio il Savona in quello che sarà il match clou, mentre il Gavorrano andrà a Finale con la speranza di aver già conquistato la promozione in Lega Pro oppure con quella di poter festeggiare il grande traguardo sfruttando lo scontro diretto delle avversarie in quel di Massa. Tutti questi discorsi solo e soltanto per colpa di Boggian, la punta savonese che col suo gol al 90′ ha riaperto il campionato e ricacciato in gola ai maremmani la goia di una promozione in Lega Pro anticipata.

mm

Yuri Galgani

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. Si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro e dalla passata stagione segue la Serie D. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *