Gavorrano Calcio Lega Pro Unica Primo piano

Serie C: Gavorrano sesta sconfitta, tris del Piacenza

PIACENZA-GAVORRANO 3-0

PIACENZA: Fumagalli, Bini, Silva, Peregreffi, Mora, Pederzoli (Segre), Della Latta, Morosini (Masullo), Masciangelo, Nobile (Scaccabarozzi), Zecca (Romero). A disposizione: Criscione, Lanzano, Di Cecco, Ferri, Carollo, Bertoncini, Castellana. All. Franzini.

GAVORRANO: Salvalaggio, Borghini (Malotti), Salvadori, Bruni, Gemignani, Conti, Finazzi (Mosti), Cretella, Ropolo (Papini), Lombardi, Brega (Moscati ). A disposizione: Mazzini, Zaccaria, Bianchi, Mugelli. All Bonuccelli.

ARBITRO: Moriconi di Roma 2

RETI: 32’ Zecca, 9’ st Pederzoli, 45’ st Della Latta.

Note: ammoniti Pederzoli e Bruni.

PIACENZA – Altra sconfitta per il Gavorrano che bissa a Piacenza il 3-0 incassato domenica scorsa nell’impegno infrasettimanale al Garilli. Non basa il cambio di atteggiamento tattico alla squadra allenata da Bonuccelli, il copione resta il solito: il Gavorrano continua a non segnare e al contempo la retroguardia appare troppo fragile per la categoria. Un 3-5-1-1 con Lombardi in appoggio a Brega e un centrocampo più folto a contrastare la formazione di locale disposta praticamente a specchio.

Regge mezzora alla manovra piacentina la squadra maremmana. Passano i locali al 32’ con il destro del centravanti Zecca servito da Pederzoli sugli undici metri. Nella ripresa il Gavorrano prova a invertire la tendenza, Cretella dopo 3 minuti sfiora il pari, ma alla prima occasione il Piacenza chiude l’incontro: Mora va sul fondo e serve l’accorrente Pederzoli che di dietro piazza in porta il 2-0. il tris del Piacenza al 90’ lo segna l’ex Della Latta.

Per il Gavorrano un’altra tremenda delusione; sono ancora zero i punti e sabato di nuovo in campo allo Zecchini contro l’Arzachena.

Fabio Lubrani

Giornalista Pubblicista. Per Grossetosport si occupa di Grosseto, Gavorrano e C5 Atlante. Ha scritto per il quotidiano Corriere di Maremma e collaborato con TMW, Calciomercato.com, Calciopiù, Radio RBC, Vivigrosseto.

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *