Calcio Seconda Categoria

Seconda categoria: vola sempre più il Saurorispescia

Nella foto Papa (Saurorispescia)

GROSSETO. Parla sempre più Sauorispescia il campionato di seconda categoria. I ragazzi di Papa hanno espugnato anche il campo della Marsiliana per 2 a 1 con la sorprendente doppietta di Tamburelli a cui ha risposto Checcacci per i padroni di casa. Si ha la sensazione che di giornata in giornata i grossetani stanno rendendosi conto delle proprie potenzialità.

INSEGUITORI. Con il minimo sforzo ottiene il massimo risultato l’Aurora Pitigliano che espugna il campo della Torbiera ed insegue la vetta a meno due. Alle sue spalle rallentano tutti. L’Orbetello viene steso 3 a 0 dall’Amiata, Neania e Castell’Azzara impattano tra di loro, mentre viene nuovamente sconfitto il Santa Fiora, che alla prova di maturità viene clamorosamente bocciato da una rinata Maglianese.
Bene anche il Sant’Andrea arrivato al secondo successo di fila, spinto ancora una volta dalla doppietta di Cappelloni, sempre più uomo squadra.

CRISI. Porto Ercole e Torbiera sempre più nel baratro. I ragazzi di Guidi al momento sono la sorpresa in negativo del campionato, con una rosa che potrebbe ambire tranquillamente ad altri traguardi. I gialloblù combattono contro l’Aurora Pitigliano, ma le differenze tecniche sono state notevoli. Male anche il Cinigiano che rinvia ancora una volta l’appuntamento con la vittoria. Contro il Radicofani è solo pari.

RINASCITA. Grande vittoria del Montiano che espugna il campo di Porto Ercole, grazie ad un super Artiaco autore di una doppietta. Bene anche la Maglianese che coglie il secondo successo consecutivo e si allontana dalle zone basse della classifica.

PROTAGONISTI. Artiaco del Montiano, Cappelloni del Sant’Andrea, Incalcaterra e Tamburelli del Saurorispescia tutti autori di una doppietta sono i giocatori che si sono messi in vista,

mm

Fabio Lombardi

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il SAURORISPESCIA rappresenta l’unica, vera grande sorpresa di questo Campionato: ben pochi l’avrebbero pronosticato da solo in vetta il 10 di novembre ( me compreso) e adesso, soprattutto col rientro di Tamburelli ( salutami il tu’ babbo!), Mister Papa si ritroverà a disporre addirittura di un’altra importante freccia nel proprio arco, come ampiamente dimostrato ieri alla Marsiliana. Il Sauro è una squadra giovane e talentuosa che, sulle ali dell’entusiasmo, potrebbe risultare assai indigesta a parecchie squadre, soprattutto a quelle popolate da vecchi volponi della categoria, ricchissimi sì di esperienza, ma spesso non altrettanto muniti della propensione alla corsa tipica dei giovani e di quella voglia di soffrire che a volte il trascorrere degli anni, scolorisce….
    Stesso discorso vale per l’ORBETELLO che, nonostante il capitombolo di ieri all’Abbadia, sta dimostrando come si possa fare bene anche solo con un manipolo di giovani del posto se affidati in buone mani e, salendo di Categoria, per il FONTEBLANDA di Ripaldi, i cui giovani stanno regalando grandi soddisfazioni alla Società e ai supporters neroverdi, non ultima la rotonda vittoria di ieri fuori casa, nel derby con l’Alberese.
    E l’elenco potrebbe continuare col CASTELL’AZZARA, quest’anno non più una sorpresa, ma che anche ieri a Casteldelpiano sembra che abbia dato un’ulteriore prova di dedizione, di impegno e di attaccamento alla maglia che le hanno permesso di riacciuffare il pareggio a due minuti dallo scadere.
    Conclusioni.
    Il ben noto difetto italico, quello di non essere un Paese per giovani, si riflette in molteplici aspetti della nostra Società, giù giù fino ai Campionati della Prima e della Seconda Categoria Toscana, dove non sono rari i Dirigenti che, in sede di calcio mercato, optano invariabilmente per il nome luccicante piuttosto che per il giovane di prospettiva, facendo spesso nascere il sospetto che la loro attività dirigenziale non sia convenientemente accompagnata dalla dovuta conoscenza dei prodotti che escono dai settori giovanili della nostra zona.
    Personalmente sono sempre stato convinto che il cocktail vincente possa scaturire dalla giusta miscela di esperienza e di gioventù, ma quel che risulterà oltremodo decisivo sarà la capacità di ognuna delle due componenti di mettere in campo tutto lo spendibile, senza lesinare impegno, determinazione, corsa e voglia di soffrire.
    Perché solo con un impegno massimale, a queste latitudini e in queste Categorie, si può pensare di poter ottenere dei risultati: in caso contrario si va invariabilmente incontro a cocentissime delusioni….
    Buona settimana a tutti.

    • ma della tua squadra nn parli…..fate ride te e il santa fiora……ma tu puoi stare tranquillo finche pagano quel fenomeno che hai in casa …poi quando ti diranno nn abbiamo più i soldi …voglio vedere che dici

      • Dico che fai ride te, credimi, e non solo a me, e spero che tu abbia qualche amico sano di mente che abbia letto quello che hai scritto e che te lo rispieghi per bene, ma ne dubito.
        Se tu sapessi anche leggere ( e non solo scrivere, e malissimo!, dopo esserti fatto leggere da qualcuno il mio intervento senza averci capito una bella sega!!) ti saresti reso conto che ho parlato delle sorprese positive e non certo di quelle negative, come è da catalogare, almeno fino ad oggi, il Santa Fiora ( sebbene sia ad un punto dal terzo posto!).
        Quanto ai soldi, ancora mio figlio non ne ha visti ma, almeno per ora, stiamo tirando ancora avanti in qualche modo…
        Da medico non specialista in materia ( che però a Psichiatria a Pisa prese 30 e Lode col migliore degli Psichiatri italiani, il Prof. Cassano) il mio consiglio è: fatti dare un’occhiata, dammi retta, perché la malignità che emerge dal tuo scritto non mi piace per niente, sia che tu sia un anziano o, come più temo, un giovane.
        Qui tentiamo di parlare di sport in maniera positiva, edificante e poi arriva gente della tua risma ( o nelle tue condizioni) che, senza alcuna ragione, si permette di offendere gratuitamente perché convinta( erroneamente) di essere coperta dall’anonimato: tu hai approfittato di un intervento che voleva solo rendere merito ai RISULTATI E AI SACRIFICI DI DECINE DI PERSONE che si impegnano e giocano nel Saurorispescia, nell’Orbetello, nel Fonteblanda e nel Castell’Azzara, ma a te cosa te ne frega!???!!!
        Te che, di sicuro, non hai mai giocato nemmeno una partita ufficiale in vita tua!??!!
        A te cosa te ne frega se ho voluto spezzare una lancia in favore dei giovani nelle categorie dilettantistiche!!???
        Nulla! dal momento che non hai mai neanche calzato un paio di scarpette e non conosci neanche la differenza tra i tacchetti di gomma da quelli di metallo!!!
        Mi fai una profondissima pena credimi, e spero, di cuore, che tu sia un vecchio incarognito e rincoglionito, perché se tu fossi un giovane ci sarebbe davvero da domandarsi chi cazzo stiamo crescendo…
        P.S.: ti avverto: se tu pensassi di replicare usando gli stessi argomenti e lo stesso tono, mi rivolgerò immediatamente alla Redazione di Grosseto Sport per avere la tua email che, nel caso non mi venisse concessa, mi vedrebbe costretto a denunciarti subito dopo alla Polizia Postale.
        Sento troppa gente che non partecipa più a Grosseto Sport perché, vigendo l’anonimato, teme di imbattersi in gente come te: mi sembra giunta davvero l’ora di farla finita!
        Dammi retta, palle: il consiglio( almeno questo, per ora) è gratis….

        • mi dispiace che tu te la sia presa…ma da ex giocatore del santa fiora..di cui nn ho mai visto un soldo e sentendo delle voci che mi erano arrivate o toccato il fondo è vero.. …..ma mi domandavo come mai tu che sei una persona molto intelligente dal punto di vista sportivo…”non so nella vita che lavoro fai” vedo che non parli mai della società intercomunale santa fiora…visto che dalle notizie che mi sono arrivate i soldi nn arrivano neanche quest anno….ti porgo le mie più sentite scuse….aspetto una tua risposta ..

          • Ti ringrazio per le scuse ( che accetto volentieri) e mi scuso anch’io con te per averti accusato di non aver mai calzato un paio di scarpette da gioco in vita tua, ma non potevo certo sapere che dietro a The King si celasse un ex giocatore del Santa Fiora, e per giunta incazzato con la Società.
            Come dicevo di soldi, ancora, i ragazzi non ne hanno visti.
            Io mi sono sempre guardato bene dall’ occuparmi di queste faccende e quindi gran notizie non ne ho: so solo che la Società ha cambiato Istituto Bancario e questo ha portato a ritardi e a disguidi nella corresponsione dei rimborsi che però, assicurano, dovrebbero arrivare o in questo fine settimana o, al massimo, con l’allenamento di mercoledì prossimo.
            Conoscendo però e da tempo varie persone nell’Intercomunale, mi meraviglierei profondamente se la faccenda dovesse prendere una brutta piega, che per me sarebbe, sinceramente, del tutto inaspettata….
            Lorenzo, comunque, non è venuto a Santa Fiora per soldi, NON ESSENDO PROPRIO ABITUATO A PRENDERNE: a Casteldelpiano ha giocato gratis, mentre a Paganico prendeva 150 euro al mese il primo anno e 100(!!!) il secondo e so che avanza ( lui come altri) almeno quattro mensilità dell’anno scorso, che però il neo Presidente Rossi si è impegnato anche con me a corrispondere appena possibile e non ho ragione di non credergli, conoscendolo come una persona senz’altro perbene e di parola.
            Mio figlio è venuto a Santa Fiora ( dietro la spinta di Dante Cencini) per ricostituire quel bel gruppo che è stato il Paganico di due anni fa in Prima ma che per adesso, soprattutto a causa dei tanti infortuni, stenta a ridecollare e, parlando d’altro, francamente non ho neanche idea di quanto dovrebbe percepire quest’anno nell’Intercomunale.
            Nella vita io sono un medico, Specialista in Odontostomatologia e in Chirurgia facciale e scrivo ultimamente assai di rado del Santa Fiora su GS (e nelle ultime domeniche sono anche andato poco a vederla) perché, a 58 anni suonati, ho finalmente capito che al mondo non sono rare le persone a cui tutto ciò che è ampiamente appurato, universalmente noto e indiscutibilmente sotto gli occhi di tutti, quando lo vedono invece messo per scritto si fanno prendere da malumori e da permalosità, quando non da incazzature e da risentimenti .
            Tutta roba che non fa per me e per questo, almeno per ora….ho deciso di lasciar perdere, limitandomi a scrivere quando mi pare giusto sottolineare qualcosa di positivo ( come nel caso delle quattro squadre citate sopra) o quando mi pare ( come nel caso dell’impiego dei giovani) che un intervento scritto possa servire quantomeno a far meditare riguardo agli usi e costumi che ancora vigono dalle nostre parti.
            Spero che, dopo questo primo burrascoso approccio, potremo avere l’occasione di dialogare ancora.
            Magari, stavolta, di pallone giocato!

    • Io non esagererei il sauro è una buona squadra ma al massimo arriverà tra le prime cinque con grossa difficoltà.. Al momento gli girano tutte bene ma io non vedo tutta la qualità di cui si parla…. Vedo invece una bella organizzazione di gioco e tanta voglia quelle si… …

  • Si parla molto del Saurorispescia come squadra forte perchè giovane, ma per me è forte solo perchè è piena di ragazzi che sanno dare del “tu” al pallone ed è messa bene in campo. Delle squadre che ho visto (delle prime mi mancano solo Castell’Azzara e S. Andrea) è nettamente la più forte da un punto di vista tecnico – tattico, forse meno da quello fisico; penso che potrebbe andare in difficoltà, questo sia ben chiaro è il mio parere, cominciando al tirare palloni alti in area. Prima però bisognerebbe arrivare a crossare!!!

  • Un appello ai Dirigenti di Grosseto Sport: possibile che NON SIA POSSIBILE ABOLIRE L’ANONIMATO negli interventi dei lettori!??!
    Altri siti che leggo l’hanno fatto in maniera definitiva e brillante! Dobbiamo forse rimanere in silenzio di fronte a questa gente!?! O dobbiamo rassegnarci a fare la fine di ViviGrosseto sport nel mentre che esalava gli ultimi respiri e che ora, senza gli interventi dei lettori, viene visitato esclusivamente da qualche sperduto e annoiato viandante!??!!
    In molti hanno già smesso di scrivere e partecipare a Grosseto Sport per via delle risposte anonime e offensive in cui ci si imbatte, ormai, sempre più spesso: avete forse idea di continuare così!??
    Siccome questa mi pare una questione non secondaria, tanto io che molti altri, ci augureremmo di ricevere a breve una risposta dal Direttore, Dott. Carlo Vellutini.
    Nel caso che ciò non accadesse anche io, dopo tanti altri e con grande dispiacere, staccherò definitivamente la cavalla….

    • Capisco l’incazzatura, ma mica vorrai dare a qualche fesso la soddisfazione (?) di farti staccare la cavalla da questo divertente sito?
      Resisti, resisti, resisti.

      • Grande Mezzolitro, neanche te lo immagini quanto ci manchi…..
        Guarda di sbrigatti a risalì la china alla svelta col tuo Braccagni ( ma anche lo Sticciano può andar bene?) perché io ho una merenda da rirenderti e…..vorrei farlo almeno in Seconda!!!!!
        Un grande in bocca al lupo e un abbraccio.

        • Sai com’è, sia il Braccagni che lo Sticciano navigano a vista (nel senso che i soldi ‘un ci sò…) sicchè ci vorrà qualche anno pè saltà la categoria, però se capiti da queste parti fatti vivo che qualcosa ci s’inventa!

  • Per the king quando vuoi io sono sempre al campo il mercoledì e il venerdì per risolvere TUTTI i problemi che ci possono essere ti aspetto volentieri!
























Il CalcioMercato di Gs










%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: