Calcio Seconda Categoria

Seconda categoria: rallenta il Saurorispescia, avanza la Neania

Nella foto il Castel del Piano esulta dopo un goal (foto di F.Linicchi, maremmapress.it)

I.S.FIORA-NEANIA CASTEL DEL PIANO 0-4

I.S.FIORA: Marchi, Demuru, Demuru, Ciavattini, Notari, La ROsa, Moscarini, Martellini, Cencini, Pedroni, Paganini All. Cencini

CASTEL DEL PIANO: Magini, Turay, Goanta, Rossi, Pasquini, Corsini M. Piacentini, Petrucci, Bisconti, Vacchiano, Gusceli A disp.: Duchi, ANgeli, Fazzi A., Fazzi C., Bguiga, Ghelli, Arilli All. Guscelli-Corti

MARCATORI: Guscelli, Vacchiano, aut.Ciavattini, Arilli

NUOVA RADICOFANI-SAURORISPESCIA 1-1

NUOVA RADICOFANI: Belli, Mangiavacchi, Taormina A., Rosseti, Taormina F., Coppi, Mucciarelli, Giuliacci, Gamberi, Battaglini, Lombardi A disp.: Romagnoli E., Massai, Taliani, Bonsignori, De Lusa All.: Baldoni

SAURORISPESCIA:

MARCATORI: 15’st, Briaschi, 20′ st. Lombardi

A.PITIGLIANO-ORBETELLO 0-1

A.PITIGLIANO: Macchioni, Desideri, Chiavai, Lupi, Fiorani, Micci, Belani, Celata, Biribicchi Fr., Gamberoni, Formiconi A disp.: Domionici, Pizzinelli, Cini, Nigro, Colonnelli All. Larini

ORBETELLO:

MARCATORI: 10′ pr. Scarano

MONTORGIALI-TORBIERA  3-0

MONTORGIALI: Santolini, Belardi, Corti, Nerozzi, Mena Oliva, Tonini, Rosi (Agliano), Ruggeri, Avanzati (Martellini), Alessandrini, Vento (Lanziano) All.: Lenzi

TORBIERA: Amaddii, Pellegrini A. Rossi, Ricci, Scarponi, Terramoccia, Venanzi, Innocenti, Sabbatini, Lupinetti (Pellegrini Al.), Porcarelli (Bartalucci) Adisp.: Lottatori, Colli, Francavilla All.:Murri

MARCATORI: 7’pt, 30′ st.Vento (2), 43′ st.Martellini

S.ANDREA-AMIATA 1-0

S.ANDREA: Ricci, Galantini, Scotto, Rosi, Santi, Lupo, Bellumori, Dionisi, Cappelloni A., Cappelloni M., Castriconi A disp.:  Calcagno, Rossi, Berti, Zauli F. All. Berni-Terramoccia

AMIATA: Nannetti, De Muru, Sacchi, Caccamo, Santelli, Fiori, Romani, Magini, Lazzarelli, Leporini, Sabatini A disp.: Pierguidi, Viti, Ponzuoli, Rappuoli, Scapigliati, Giglioni, Ubaldi All.: Savelli
MARCATORI: Castriconi

C.AZZARA-MAGLIANESE 1-0

CASTELL’AZZARA: Delli Campi, Crociani, Scapigliati M., Vertecchi, Magini, Di Fiore (10’st Guidotti), Sistimini, Cocar, Coppi (40’st Scapigliati L.), Papalini (35’st Vagnoli), Scapigliati D. A disposizione: Sarti, Bagno, Cheli, Fortunati, Guidotti. All. Baffetti.
MAGLIANESE: Cavallo, Sgherri, De Felice, Darini (15’st Incalcaterra), Venturini, Pulcini, Berardi, Brasini, Ercoli (25’st Bini), Barzellotti, Pugliese. A disposizione: Cucca, Corridori. All. Boni-Darini.
Arbitro: Alba di Siena.
Marcatori: 40’st Scapigliati D.
Note: espulso al 28’st Brasini.

PORTO ERCOLE-CINIGIANO 4-0

PORTO ERCOLE: Magarotto, Lubrano, Pucci (28’st Stagnaro), Buratti, Schiano, Prati, Bartolini (22’st Lorenzini), Coli, Servidei (38’st Alocci), Salvini, Sabatini M. A disposizione: Carillo, Sabatini D., Scotto, Costagliola. All. Guidi.
CINIGIANO: Marasà, Fanfani, Kaja, Bufi, Ferrini S., Ferrini T., Panfi, Valocchia, Fabiani, Oneto, Fortes. A disposizione: Pobega, Coppi, Sclano, Pallanti, Valentini, Tassi. All. Ciavattini.
Arbitro: Demi di Piombino.
Marcatori: 37′ e 30’st Sabatini M., 40′ Coli, 13’st Servidei

MONTIANO-MARSILIANA 0-1

MONTIANO: Ferioli, Marra (23’st Guerri), Malossi, Di Franco (20st Shaba), Riccardi, Artiaco, Demerji, Sforzi A., Machetti, Tortoli (10’st Marconi), Arcoria. A disposizione: Bartolini, Brezzi, Manzella, Sforzi L. All. Cipriani.
MARSILIANA: Zambelli, Balocchi, Faro, Carrucola, Checcacci R., Rocconi (35’st Murri), Domenichelli, Rum, Pirani (13’st Fanteria), Stringardi, Stella (7’st Ulanio). A disposizione: Teti, Bonomei, Giannini. All. Anselmi.
Arbitro: Brocchi di Arezzo.
Marcatore: 16′ Stringardi.
Note: al’8′ Arcoria fallisce un rigore

SECONDA CATEGORIA “F”

E.VETULONIA-SAN VINCENZO 2-2

ETRUSCA VETULONIA: Vergari, Ciolli, Boldorini, Lucarelli, Linicchi, Marri, Fedolfi, Sgaragli, Poli, Somma (30′ Galeotti-30’st Penco), Vinciguerra. A disposizione: Nerozzi, Campana, Tosi, Bardi, Voddo. All. Galeotti-Criscuolo.
SAN VINCENZO: Capotosti, Arrighi,Cappugi, Lessi, Modesti, Nannipieri, Cazzuola, Puzzangara, Manetti, Barsacchi (15’st Bocci) A disposizione: Rassi, Di Risi, Bellanzon. All. Tarquini.
Arbitro: Covassin di Pisa.
Marcatori: 2 Poli, 17′ Manetti, 22’st e 47’st Bocci.

RIOTORTO-MONTIERI 7-2

mm

Fabio Lombardi

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • Ma gli allenatori con i cognomi che finiscono in ” ini ” cosa aspettano a sostituirli.

  • E voi come negli ultimi anni ai play-out e ripescati…. Portate le pere e noi il cacio

  • Cencini sei il meglio! Ma non parlare coi Cioli mi raccomando!!!!
    Complimenti anche al Tattarini

  • A voi il problema della prima non vi si pone per niente, ogni anni la dimostrazione che co tutti i soldi che spendete per ”i fenomeni ”ci potete compra il cacio che noi si porta le pere !!! QUATTRO

  • INTERCOMUNALE S.FIORA- NEANIA CASTELDELPIANO= 0-4

    Sonora sconfitta a domicilio per l’Intercomunale che con questa ulteriore battuta di arresto stasera ripone in soffitta, credo definitivamente, gli eventuali propositi di recupero in classifica che magari, anche alla luce dell’importante campagna acquisti di quest’estate, qualcuno poteva ancora nutrire, perché cinque sconfitte in undici gare dovrebbero essere più che sufficienti a far tramontare i sogni di gloria anche del più inguaribile degli ottimisti di cuore rosso-verde.
    Partita senza storia, o meglio una partita che ha avuto una storia condivisa da tutte e due le squadre solo nel primo tempo, quando le due compagini si sono fronteggiate in sostanziale equilibrio e a portieri totalmente inoperosi, mentre nella ripresa in campo c’è stata solo la Neania e il Santa Fiora si è improvvisamente trasformato in qualcosa di molto simile ad uno spettatore non pagante, del tutto impossibilitato ad interrompere o anche solo di quando in quando ad interferire nelle trame degli ospiti.
    Dopo un’invitante occasione per i padroni di casa che però Paganini sparava tra le fronde dei castagni quando ormai si stava presentando da solo a tu per tu con Magini, l’equilibrio si è rotto verso lo scoccare della prima frazione quando un passaggio filtrante da centrocampo imbeccava Guscelli in area che, pur pressato da vicino dal proprio marcatore, riusciva ugualmente ad “uncinare” letteralmente il pallone con la punta del piede destro, riuscendo in un sol colpo a girarlo anche verso il palo opposto, fulminando così l’esterefatto Marchi che, preso completamente in contropiede, non poteva far altro che andare a recuperare la sfera in fondo alla rete: un gol, secondo me, di difficilissima esecuzione e di squisita fattura, ulteriore elemento di prova che il talento, quando c’è davvero, molto spesso non si diluisce neanche nell’inesorabile scorrere del tempo.
    Tutti i miei complimenti ad un giocatore come Guscelli che “naviga” da tanti anni per le aree di rigore, ma che anche oggi ha dimostrato di saperlo fare nella maniera senz’altro più utile e decisiva per la propria squadra: una dimostrazione di serietà e di attaccamento alle maglie che ha indossato nella sua carriera che DOVREBBE ESSERE DI ESEMPIO a quei calciatori, ben più giovani di lui, che invece non sembrano, almeno a tutt’oggi, animati dagli stessi valori che hanno contraddistinto la vita e i comportamenti sportivi di questo gran giocatore….
    La ripresa iniziava con il raddoppio della Neania: palla rasoterra dalla destra con Vacchiano puntuale all’appuntamento sul secondo palo, ma erano già alcuni minuti che il secondo gol degli ospiti si avvertiva ampiamente nell’aria.
    La terza rete arrivava con un’autorete da cineteca di Ciavattini che, entrato alla disperata in spaccata per interrompere un’altro pallone proveniente dalla destra, colpiva invece di punta dando un altro grosso dispiacere ad un Marchi sempre più convinto che questa era senza discussioni la domenica giusta per dare retta alla fidanzata e portarla, finalmente, all’ Outlet!
    Quarta rete praticamente allo scadere grazie ad un’ imperiosa incornata dell’inossidabile “Gimmo” Arilli che spediva in rete sul secondo palo un altro cross ( tanto per cambiare…) proveniente dalla destra, ma prima c’erano state da registrare altre tre o quattro grosse occasioni per il Casteldelpiano, di cui una neutralizzata splendidamente di pugno da Marchi sotto la traversa, mentre l’unica conclusione dell’Intercomunale era un tiro di Pedroni da distanza siderale che non poteva far altro che finire preda delle braccia di Magini in presa bassa.
    Che dire? La Neania mi ha riconfermato ampiamente quel che di buono mi era parso di intravedere in Coppa: una squadra dotata anche di più di un talento, ma soprattutto compatta, organizzata, armonica e splendidamente munita di quell'”animus pugnandi” che, in qualunque squadra ed in qualunque Categoria di calcio, rappresenta l’ingrediente fondamentale e decisivo per il successo ( come il poter disporre di bistecche, quando si abbia idea di fare le bistecche alla griglia, perché sennò, in assenza di bistecche ” ‘un si fa altro che accende il foco!!!” sosteneva convintamente, pur riguardo a TUTT’ALTRO campo dell’umana attività, seppur di grandissimo interesse per ogni maschio italico, un mio indimenticabile e indimenticato amico che purtroppo non c’è più….).
    In tribuna commentavamo amaramente la differenza di velocità e di agonismo sullo 0-2 e perfino sullo 0-3 tra le due squadre: i Cioli indemoniati pareva che avessero da recuperare in tutti i modi uno svantaggio, mentre i nostri, al piccolo trotto, sembravano quelli col risultato ormai tranquillamente in tasca!
    Un atteggiamento, questo, che MAI IN VITA MIA HO VISTO COINCIDERE CON UN QUALCHE SUCCESSO in nessuno sport e che, sinceramente, non so se sia da attribuire a carenze di preparazione fisico-atletica o ad un habitus psicologico o a tutte e due: spetterà al Tecnico Dante Cencini sviscerare il problema a fondo per tentare di capirne di più, ma certamente i secondi tempi disastrosi dell’Intercomunale stanno diventando ormai una consuetudine che si sta riproponendo invariabilmente dall’inizio del Campionato, praticamente tutte le domeniche.
    Sono sicuro che questo e giunti a questo punto, un’approfondita riflessione, senz’altro la meriti.
    Buona settimana a tutti.

  • Le previsioni metereologiche dicono che a gennaio l’Italia intera sarà investita da un freddo polare; a quanto pare, a Santa Fiora ce l’hanno già ora (-10)!
    🙂 🙂

  • A santa Fiora cosa aspettano a mandare via tutti giocatori non sopravvalutati di più, inoltre gli hanno anche già pagati ridicoli

  • Cari ciacciai, spenderemo quanto voi ma almeno i nostri giocatori lottano per la maglia e non per quei soldi che giustamente diamo loro per farli venire per giocare con noi! Ma non vi vergognate a pagare gente che trotterella per il campo? Meno male siamo venuti a vedere la partita da C.Piano se no facevate 15 paganti…certo con tutti quei giocatori di santa fiora che avete in squadra…

  • complimenti ai nostri tifosi,oggi sembrava di essere a c.piano,pubblico sempre pronto ad incitare la squadra e questo ai giocatori serve,soprattutto nelle nostre categorie. striscioni,tamburi e trombette, bravi ma possiamo fare meglio.
























Il CalcioMercato di Gs










%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: