Calcio Seconda Categoria

Santa Fiora: quattro nuovi arrivi…in attesa del quinto

Nela foto Coralli in azione

SANTA FIORA- Particolarmente attivo sul mercato di riparazione è stato l’Intercomunale Santa Fiora che ha definito ben quattro arrivi, con il quinto che sembra vicinissimo. I rossoverdi hanno prelevato il talentuoso trequartista Riccardo Coralli dal Ribolla, mentre dal Montorgiali è giunto un centrocampista di esperienza e carisma come Torti. Doppio colpo invece dalla Nuova Grosseto, con l’arrivo dell’attaccante Severi e del difensore Del Sorbo, due giocatori che già avevano lavorato con il neotecnico Infantino in passato. L’ultimo arrivo, in via di definizione, è quello dell’esterno Di Fiore dalla Juniores Nazionale della Pianese. Sul fronte partenze, invece, da registrare l’addio di Biagini.

Davide Sbrolli

Pubblicista, responsabile della Prima Categoria. Ha lavorato anche per il Corriere di Maremma.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Ma in montagna i giocatori sono così scarsi..quelli boni si trovano soltanto in Maremma

  • Proprio negli ultimi minuti è arrivata anche l’ufficialità dell’arrivo di Di Fiore.

  • Non tutti: Di Fiore, ad esempio, è di Abbadia e arriverà dalla Pianese.
    In tutta l’Amiata non so se arriviamo a 50:000 abitanti e solo Grosseto ne fa più di 80.000, più ci sono da aggiungere tutti i paesini, le borgate, i paesotti e le cittadine che ci sono in Maremma: è quindi normale che laddove ci sono più cristiani( ma anche mussulmani o ortodossi) ci siano anche più giocatori di calcio.
    Anche quassù ce ne sono di buoni, ma chi ce l’ha se li tiene ben stretti e non va certamente a darli alla concorrenza, specialmente se della Montagna.
    Poi uno si può anche togliere la soddisfazione di andare a chiedere Coppi, Cocar o Scapigliati al Castell’Azzara, Magini, Sacchi e Leporini all’Amiata e Matteo Corsini, Bisconti o Angeli alla Neania, così, tanto per levarsi la curiosità di sentire che risposte otterrebbe…..
    Passare per “esterofili” non fa certo piacere alle Dirigenze che tentano di allestire squadre competitive anche qui sull’Amiata, ma è semplicemente una necessità che potrà cominciare a venire meno, per quanto riguarda ad esempio il Santa Fiora, quando sarà rimessa di nuovo in piedi la Squadra Juniores: se ciò avvenisse davvero, sono sicuro che nel giro di due-tre anni saremmo in grado di ricorrere assai meno a calciatori di “importazione”.
    Non prima.

  • Faccio un conto rapido: Marchi, Ciavattini, Del Sorbo, Torti, La Rosa, Pedroni, Severi, Tiberi, Coralli se non sbaglio sono 9 più 3 fuori quota = 12 sbaglio o qualcosa non torna! Se poi le voci su Artiaco e Marconi fossero vere allora il conto sarebbe proprio sballato! Per fare la panchina o numero si può spendere anche meno!

    • Artiaco è già andato all’Etrusca Vetulonia, con cui ha giocato domenica.

    • Caro Commercialista, agli “anziani” devi aggiungere anche Niccolò De Muru , Cortini e il secondo portiere Severini: per il resto proprio tu ci insegni che per fare i conti bisogna conoscere….le cifre, altrimenti si ragiona semplicemente sul nulla.
      Marconi, a cui vanno le mie più sincere condoglianze, almeno momentaneamente sembra voler interrompere l’attività sportiva a causa del gravissimo lutto familiare che l’ha colpito proprio in questi giorni.
      Di Artiaco al Santa Fiora, sinceramente non ne ho mai sentito parlare.
      P.S.: nel caso pregherei di non rispondere col solito:”Eh sì, stai a vedé che lassù ci vengono gratis”, anche solo per il fatto che i giocatori di Grosseto hanno in dotazione il pulmino della Società e quindi almeno le spese di viaggio vengono, per loro, azzerate sia nel caso degli allenamenti che delle partite.
      Poi certamente, anche i nuovi arrivati riceveranno ciò che gli spetta ma, a quel che ne so, si tratta di rimborsi assolutamente onesti e nella norma e che proverranno in larga parte dai soldi risparmiati dai giocatori che hanno deciso di non rimanere più a giocare nel Santa Fiora.

  • Ma parche’ non pensate per le vostre squadre, invece di rompere sempre su isf. Non credo che qualcuno di voi avanzi qualcosa da noi è abbia mai messo dei soldi per isf.saluti la fantomatica dirigenza dell’isf che ha le scatole piene dei vostri commetti solo critici se volete c’è posto anche per voi

  • Con quali soldi li paghi tattarini che la domenica le tribune so vuote!!!

  • Basta fare una media,quello che prederà meno avrà 300-350 euro fino ai 500 550 di quello che prende di più,questi giocatori hanno sempre giocato per queste cifre.

    • Certi di voi sono veramente inimitabili nel fare i conti coi quattrini degli altri, soprattutto quelli che scrivono pur ignorando totalmente quali siano state le ATTUALI richieste di certi giocatori, i vincoli di amicizia, i rapporti interpersonali, le vecchie frequentazioni, i rapporti di stima e di simpatia tra le persone, la volontà di ritrovarsi in squadra con quello o con quell’altro e per ultima, ma non ultima, la disponibilità della Società ad arrivare fino a dove avrebbe potuto e, come sempre, non un euro più in là.
      L’Intercomunale, tra i vari problemi che l’hanno afflitta quest’anno con lo scatenarsi degli infortuni, ha avuto anche quello di una rosa ridotta decisamente all’osso ( ieri l’altro a Pitigliano in panchina erano in due , perfino senza il portiere di riserva, indisponibile anche lui nell’occasione tanto che, quando è uscito Tiberi che era entrato da dieci minuti, la squadra ha dovuto finire mestamente in 10!!!) che tanto ha fatto dannare l’anima in questi ultimi due mesi a Dante Cencini e che ha costretto, a volte, anche chi non stava completamente bene a dover scendere in campo per forza.
      Non riesco quindi proprio neanche ad intravedere da cosa siano motivate le critiche mosse qui sopra da certuni, né quali possano essere stati gli errori della Società in questa finestra di Mercato: adesso il nuovo Allenatore potrà contare su di un numero finalmente decoroso ed adeguato di calciatori, alcuni di esperienza ed altri di belle speranze ( ma anche con qualche talento), ma che, se non succederanno ancora disastri, potrebbero arrivare anche intorno alle venti-ventuno- ventidue unità a ranghi completi, un numero che permetterà finalmente di poter assorbire infortuni e squalifiche in bel altro modo rispetto ai mesi scorsi.
      Poi, chi è arrivato, sa perfettamente di essere venuto a giocarsi il posto con gente anche più che discreta: un aspetto, questo, del tutto sconosciuto fino a domenica scorsa dalle parti dell’Intercomunale Santa Fiora….
      Quindi: il mio personale benvenuto (in rigoroso ordine alfabetico) a: Coralli dal Ribolla, Del Sorbo dalla Nuova Grosseto, Di Fiore dalla Pianese, Severi dalla Nuova Grosseto e Torti dal Montorgiali, mentre in arrivo dovrebbe esserci anche un’altra giovanissima quota, non tesserato dall’Adobrandesca Arcidosso per impegni di lavoro, ma che, giocando centrale difensivo, si è detto assai felice di venire ad “imparare il mestiere”, lui che è fresco geometra, accanto ad uno come Davide Ciavattini.
      Ed un mio personale ringraziamento va anche al Signor Moreno Coralli, Allenatore della Nuova Grosseto, che assai signorilmente e disinteressatamente so quanto si sia impegnato nello spianare la strada perché due suoi ragazzi potessero prendere la via dell’Amiata. Ancora un grazie sincero.
      P.S.: notizia curiosa a margine, ma comunque da mettere i brividi: a causa della ressa causata dalle scadenze che si accavallavano oggi negli Uffici Postali italiani, SOLO ALLE 18.57 DI STASERA SONO POTUTE PARTIRE LE cinque RACCOMANDATE verso la Federazione dall’Ufficio Postale di Arcidosso, col Mercato che chiudeva alle 19!!!!
      Solo il buon cuore di qualche pensionato avanti nella fila (cure odontoiatriche, estrazioni comprese, assolutamente gratuite nel mio Studio nel 2015 a chi dimostrerà di aver ceduto la precedenza al D.S. Tattarini la sera del 16.12.14 nell’Ufficio Postale di Arcidosso poco prima delle 19!) e la brillantezza e l’amicizia di un impiegato, hanno potuto impedire un’ incredibile e non preventivabile beffa, ma che sarebbe potuta diventare, per pochi minuti, un’ ulteriore e terribile brutta sorpresa di questa Stagione!
      Speriamo sia segno bono….

  • Scusate cari amici di Santa Fiora, mi sorge spontanea una domanda e credo sorga a molta molta gente, ma voi non sapete proprio come buttare i soldi?? In questo periodo storico dove i soldi mancano a tutti ed in ogni settore, visto che voi ne avete da buttare perchè tra ex giocatori o presunti tali avete e continuate a spendere e spandere ( con scarsi risultati viste le ultime stagioni compresa questa ) perchè non li date in beneficenza alle varie caritas di questi paeselli??!!?? Sicuramente è un modo migliore per buttare denari.

  • I miei conti Sig. Amiatensis era puramemte di quantitativo numerico della rosa non certo inerente ai rimborsi anche perché ognuno di noi con I suoi soldi ci fa quel che vuole e sicuramente sono completamente d’accordo con lei che l’arrivo di un tecnico come Infantino abbia agevolato visto gli ottimi rapporti I nuovi acquisti grossetani! Però io volevo sottolineare come a rosa ccompleta qualcuno si farà 400 km e coda a settimana per sedersi comodamente in panchina!

  • No, Sig. COMMERCIALISTA, quando nella nostra Lingua si scrive: “Per fare la panchina o numero si può spendere anche meno!” è del tutto evidente di come non ci si preoccupi affatto dei 400Km anda e rianda a settimana, magari per scaldare la panchina la domenica dopo ma, in italiano corrente, solo dei denari spesi per i nuovi arrivi, i cui rimborsi, conoscendo evidentemente bene lei sia le cifre che la qualità dei nuovi giocatori, le devono essere sembrati, ancora una volta, del tutto spropositati o comunque, non oculatamente spesi per pedatori di tale livello!
    Al Signore sopra che si firma “MA A SANTA FIORA???” vorrei invece dire che è noto a tutti noi ( ma fortunatamente non a lui che, beato lui! in vita sua deve aver inanellato solo successi) come, nella vita dei comuni mortali, non tutte le imprese siano coronate dai risultati sperati, ma non capisco perché solo a Santa Fiora( e non ad esempio a: Magliano, Sant’Andrea,Castiglione, Marsiliana, Arcille , e chi più ne ha più ne metta) si consigli di destinare interamente alle Caritas dei nostri amati “paeselli” i soldi guadagnati tra grandissime fatiche in una Sagra che impegna ogni anno decine di volontari per due settimane abbondanti intorno a Ferragosto e che rappresentano un buon 70% degli introiti annuali del’Intercomunale, esattamente come di ogni altra Società che vive solo, o quasi, di questo!!!
    Nessuno ha poi capito a chi si riferisca quando parla di ” ex giocatori o presunti tali” attualmente militanti nelle file del Santa Fiora: in molti le saremmo sinceramente grati (sicuramente e soprattutto TUTTI i giocatori, compresi i nuovi arrivati) se volesse, facendo nomi e cognomi, aiutarci a smascherare questi “mangiapane a tradimento” già da lei evidentemente individuati e che invece per noi rimangono a tutt’oggi ancora avvolti nel più fitto mistero, vestiti come sono, tanto agli allenamenti che alla partita, esattamente come quell’altri ancora in attività….

    • Amiantes credo che a s. Andrea Castiglione e Marsiliana i risultati siano decisamente migliori delle attese, li a S. Fiora sai bene anche tu che le aspettative erano altre questa volta il paragone non regge.

  • Un plauso all’impegno di tutta la dirigenza isf, in particolare al ds che con dedizione competenza e passione si dedica a questa avventura non sempre appagante.

  • Caro Amiatensis, vedo con piacere che ti sei riappassionato alle vicende dell’Intercomunale dopo aver minacciato più volte l’addio a questo sito! Amo le tue recensioni calcistiche del lunedi, ma ieri nel tuo racconto della frenetica giornata dei dirigenti rosso verdi per tesserare I nuovi acquisti ti sei fatto prendere un po dall’entusiasmo! Se la tua descrizione viene dettata dai racconti dei diretti interessati fidati ci sono stati degli errori di forma che dei dirigenti preparati non dovrebbero fare! Squadra avvisata…….! Comunque grazie per i tuoi esaustivi e appasionati post!

  • Carissimo Sig. Amiatensis che ci delizzia sempre con i suoi racconti , le volevo ricordare che negli ultimi due/tre anni la società del Santa Fiora ha speso molto di piu’ fra acquisti e rimborsi rispetto alle sue sopracitate squadre ( Maglianese,S.Andrea,Castiglione ecc ecc ) quindi mi sembra chiaro perchè quella battuta è riferita alla società del Santa Fiora, non per disprezzo o malvedere, sono solo dati di fatto.

    Per quanto riguarda i giocatori credo che il sig. sopra si riferisse a tutti i giocatori che ad inizio campionato già da due o tre anni fanno pensare ad un campionato di vertice e puntualmente si ripropone la situazione odierna che non mi sembra delle piu’ rosee . ( E guardando la rosa crediamo che chi prenda meno, non prenda meno di 300 euro quindi visti gli scarsi risultati si consiglia di donare in beneficenza invece che regalare soldi a giocatori che tali sono solamente sulla carta ( vedi classifica ).

    Poi il bello del Calcio è anche questo, auguriamo al Santa Fiora di riprendersi il prima possibile cosi’ che i pesanti rimborsi servano a qualcosa.

  • esaminando il calciomercato del santa fiora vediamo che i due giocatori della nuova erano panchinari in terza,quello del montorgiali nuon può certo far fare la differenza in campo,il difensore svincolato dell’aldobrandesca e un 95mi pare,che tutto può fare tranne che giocare in una squadra di seconda ma anche di terza,il rsgazzo della pianese probabilmente l’unico che si può salvare ma vedremo,coralli e un punto ?, a ribolla faceva la panchina quindi……questi mi sembrano più acquisti per far numero che per lottare a posizioni di vertice.per i rimborsi be,se si vuol vivere nel mondo dei sogni diciamo che ci vengono a gratis,la realtà è quella che scrivevano sopra gli altri utenti.

  • Coralli ha sempre giocato ! Giocatore che fa la differenza in mezzo al campo ! In bocca al lupo Riki!

  • Coralli panchinaro a Ribolla?esperto rileggiti le formazioni vai..penso che coralli l’ultima panchina l’abbia fatta nei pulcini quando a rotazione uscivano tutti…

  • Spero di njo ma Se gioca con quel passo e quella cattiveria agonistica nella seconda grossetana senese fa la differenza con le ultime due.Vedrete.Che acquisti…..

  • Voglio ringraziare innanzitutto tutti voi, non tanto per l’attenzione mostrata alle vicende del Santa Fiora, quanto, soprattutto, per la civiltà e per l’educazione che tutti avete utilizzato in questo scambio di idee, virtù assai rare oggigiorno ma che, come vedete, possono rivelarsi estremamente utili perfino quando si abbia voglia di fare anche solo una chiacchierata di pallone.
    Concordo (come già espresso sopra) che in questa Società, e ormai da tempo, alle campagne acquisti estive foriere di grandi speranze, non hanno corrisposto poi, e nemmeno quest’anno, risultati all’altezza delle aspettative.
    Perché? Negli anni scorsi ho seguito poco e da lontano ma quest’anno, frequentando l’ambiente e andando a vedere quasi tutte le partite, mi sono fatto un’opinione piuttosto precisa riguardo a tutti questi, per molti inspiegabili, e chiamandoli col loro nome: fallimenti.
    La risposta credo che sia: il Campionato della Neania Casteldelpiano di quest’anno, e mi spiego meglio.
    Questa Società, meritatamente prima in classifica e, a parer mio, sicura vincitrice del Campionato, ha mostrato a tutti cosa fare nel caso che si abbia intenzione di mettere su una squadra vincente: un assemblaggio competente, paziente e certosino di un puzzle a cui aggiungere, OGNI ANNO, qualche nuovo, valido tassello ad impreziosire il tutto!
    Secondo me, cambiare da un anno all’altro i 7/11 di una squadra con giocatori anche bravi o bravissimi, può servire a preparare il futuro, ma non certamente a raccogliere frutti tangibili anche nell’immediato: questo è un convincimento che ho da sempre e che, fortunatamente, non mi ha abbandonato neanche in sede di pronostici precampionato di quest’anno.
    Nel caso specifico del Santa Fiora 2014-15, aggiungerei poi anche una preparazione precampionato che definirei quantomeno “contraddittoria” a causa dell’impostazione iniziale e delle strade che si sono decise di intraprendere invece dopo ( chi è addentro capirà bene a cosa mi riferisco), una rosa che, al di là dei sette o otto nomi “luccicanti”, come non mi stancavo di ripetere fin da agosto, non disponeva invece dei numeri e dei ricambi adeguati, una sequela di infortuni e di ricadute davvero scalognata, la punta di diamante Tiberi, uscito alla fine del primo tempo alla terza giornata e che ancora deve tornare a dare il suo contributo (decisivo) all’attacco della squadra, per finire con le frequenti prestazioni piuttosto deludenti di gente da cui ci si aspettava e ci si aspetta molto di più: tutto questo, a parer mio, ha contribuito alla situazione di classifica attuale.
    Unica nota positiva in questo momento: il bel clima che ho potuto verificare ieri sera agli allenamenti, che sono andato a vedere dopo molto tempo, proprio per “scoprire” i nuovi.
    C’era un gran bel numero di giocatori, con tutti i nuovi presenti e (nonostante un’umidità raggelante) per quel poco che sono rimasto lì, ho visto una grande intensità ed un impegno massimale in tutti.
    Speriamo di aver visto giusto e che questo rappresenti un primo passo per una decisa risalita della china….
    Un cordiale saluto a tutti e, se non ci sarà altra occasione, i miei più sinceri Auguri di Buon Natale a tutti voi.
























Il CalcioMercato di Gs










%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: