Altri Sport Rugby

Rugby C2, Comandi e soci sbancano il campo della Florentia 20 a 5

Il Grosseto che non ti aspetti cambia repentinamente marcia e coglie una bella vittoria esterna per 20 a 5 sul campo ostico del Florentia Rugby. Partita vinta in modo autorevole sfruttando al meglio il reparto dei tre quarti, che nelle prime tre partite di campionato aveva palesato molti limiti. Con una mischia come al solito ‘prepotente’, che in più di un’occasione ha messo sotto gli avversari, la cerniera dei mediani, Lutzu (Papini s.t.) e Germinario, ha finalmente girato a dovere facendo arrivare palle di qualità alla linea arretrata che ha segnato tre belle mete con tre uomini diversi. Stordendo un avversario che aveva preparato la partita puntando tutto sul contrasto al pack biancorosso. Entrati in campo con la giusta concentrazione, i grossetani hanno subito fatto capire ai padroni di casa che non sarebbe stata una giornata tranquilla. Al 4’ l’estremo Guidarini, non in perfette condizioni fisiche, piazza una punizione e poi al 22’ conclude un’azione corale della linea arretrata caratterizzata da un’ottima trasmissione di palla. L’apertura Germinario piazzava portando Grosseto sul 10 a 0. Il Florentia provava a reagire mettendola sullo scontro fisico, ma i ragazzi di capitano Comandi non si facevano intimorire e difendevano con ordine ed efficacia sui punti d’incontro. «Questa volta – sottolinea l’head coach Riccardo Graziosi – mi dichiaro soddisfatto su tutta la linea. La squadra ha giocato davvero un buon rugby, e ognuno ha fatto la propria parte nel migliore dei modi contro un avversario difficile, con il quale lo scorso anno avevamo perso due volte. Sono particolarmente contento per i tre quarti che hanno finalmente messo a frutto la consueta mole di palloni conquistati dalla mischia, dimostrando a sé stessi che hanno grandi margini di miglioramento. Perché c’è molto da lavorare sia sui fondamentali che sulle scelte di gioco». Nel secondo tempo il Grosseto sancisce la propria superiorità con altre due mete. La prima della velocissima ala Nico Scotto, che ha chiuso una bella azione alla mano con una prepotente galoppata sulla fascia sinistra del campo. Dopo altre azioni in attacco del Grosseto, che sfiora la meta in due occasioni, il centro Francesco Morabito rompe il placcaggio del proprio diretto avversario e schiaccia in area di meta. Entrambe le mete non sono trasformate ma oramai sul 20 a 0 la partita è in cassaforte. Solo al 77’ arriva la segnatura dell’orgoglio per i padroni di casa.

Andrea Capitani

Responsabile Terza categoria e Altri sport

Email: a.capitani@hotmail.it

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *