Calcio Promozione

Roselle con forza e carattere batte anche il Perignano

Roselle – Perignano Alta Valdera 2 – 0

ROSELLE: Di Roberto, Cedroni, Colorno, Kacka, Lupi, Romani (Boni), Cosimi, Serdino, Vento (Cagneschi), Consonni, Angelini. A Disposizione: Cipolloni, Guazzini, Alessandrini, Ferrari, Minucci. Allenatore: DeMasi.
PERIGNANO ALTA VALDERA: Toso, Lupi, Del Vita (Fegatilli), Aliotta, Bonsignori (Pellegrini), Garzelli, Aiello (Pignotti), Bigazzi, Faraoni, Balestri, Ciarfella.    A disposizione: Lelli, Gjana, Gnanapragasam, Barsotti. Allenatore: Ticciati.
Marcatori: 73° Serdino, 82° Angelini.
Arbitro: Sig. Basili di Siena. Assistenti: Sigg. Carpano e Casale di Siena.
NOTE: Espulsi al 57°Lupi (Roselle), 68°Aliotta (Perignano).

Roselle (Gr). Dopo la battuta di arresto con la perdita dell’imbattibilità esterna contro l’Asta, il Roselle di Mister De Masi torna alla vittoria alla sua maniera, anche se con un pizzico di sofferenza contro un Perignano mai domo che nella ripresa ha dovuto cedere le armi alla capolista che con esperienza e tenacia ha ottenuto i tre punti per continuare nella marcia alla conquista del titolo di campione d’inverno. Iniziava subito il Roselle con Serdino al 5° con un tiro radente dal limite che lambiva il palo esterno delle porta avversaria. Al 11° era Vento che imbeccato al limite cercava il pallonetto e Toso bloccava a terra. Al 15° si faceva vivo il Perignano con Aiello che con un tiro a volo dal limite impegnava a terra Di Roberto. Al 21° palla goal per il Perignano con Balestri che, a tu per tu con Di Roberto, metteva clamorosamente oltre la traversa. Al 28° la risposta di Angelini che dal limite destro dell’area sventagliava di sinistro ma il portiere ospite gli nagava la gioa del goal. Al 33° nuova occasione per il Perignano con Faraoni che a pochi passi dal portiere non riusciva ad agganciare la palla. Ma al 45° il Roselle poteva andare in vantaggio prima con Vento che si faceva ribattere dal portiere un tiro ravvicinato e sulla ribattuta era sempre Toso a superarsi su tiro di Angelini allungandosi sulla sinistra e sventando la minaccia. Nella ripresa al 57° il Roselle era costretto alla inferiorità numerica per la espulsione del difensore centrale Lupi per doppia ammonizione. Mister De Masi ha dovuto prendere degli accorgimenti tattici facendo retrocere in difesa l’esperto Consonni e al 65° Angelini sfruttava una palla valida e metteva dentro con il portiere ospite in uscita, ma l’arbitro annullava il goal per un inesistente fuorigioco. Al 68° l’arbitro pareggiava il numero dei giocatori in campo con la espulsione di Aliotta del Perignano per doppia ammonizione. Riequilibrate le due squadre al 73° il Roselle andava in vantaggio con l’ottimo Serdino che metteva dentro da distanza ravvicinata. Dopo dieci minuti e precisamente al 82° era bonber Angelini a mettere il suggello al risultato e alla partita con una sciabolata dalla sinistra ben imbeccato dal neo entrato giovane Cagneschi. Una vittoria importante per il team di Mister De Masi che consolida la leadership della classifica, in attesa della prossima gara interna con il Gracciano.

mm

Pino Pisicchio

Giornalista pubblicista dal 1995. Segue il calcio dilettantistico maremmano dal 1986, già addetto stampa della ex Polisportiva Alberese.
Ha collaborato con Il Tirreno, La Nazione, Il Corriere di Maremma, Radio Grifo, Teletirreno, Telemaremma e Tv9.

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *














Loading…