Baseball Ultimissime Altri Sport

Roberto Cabalisti a Grosseto per la presentazione di un libro

Ci sarà spazio anche per lo sport nella presentazione della nuova edizione del libro “Je roule” di Lorella Ronconi in programma nella Sala Pegaso del Palazzo della Provincia alle ore 15.30 di Venerdì 12 Dicembre: oltre al giornalista Fabio Canessa ed all’ex premier Enrico Letta, infatti, ci sarà anche l’ex giocatore di baseball Roberto Cabalisti.

L’abbinamento sport e poesia con Roberto Cabalisti ci sta tutto: l’ex lanciatore, biancorosso mancato nel 1989, è forse uno degli ultimi eroi romantici del panorama sportivo italiano. Paragonarlo a calciatori come Zanetti o Maldini è persino riduttivo: le ultime apparizioni in campo “Nonno Caba” (Questo il suo nomignolo) le ha regalate a cinquant’anni suonati. Incredibile, ma vero.

La partecipazione di Letta e Cabalisti a questo evento non è un caso: l’ex premier è un amico personale di Lorella Ronconi, così come lo è Cabalisti.
L’amicizia della poetessa maremmana con l’ex pitcher risale a molti anni fa, a quando Lorella andava allo Jannella con la sua bicicletta ed erano gli anni del Bbc di Costa, Stimac, Gandolfi e Olsen. “Caba” (Non ancora “Nonno” perché c’è stato un tempo in cui le cronache riportano che sia stato giovane) era l’avversario forse più “odiato” per quel mancato arrivo a Grosseto, ma sotto la cenere della rivalità sportiva covava il fuoco di un’amicizia che si è sviluppata in questi venticinque anni senza mai assopirsi. Non soltanto con Lorella, ma anche con altri storici tifosi del batti e corri grossetano, perché dopo l’ultimo out un abbraccio ed uno sfottò non sono mai mancati tra gli Warriors ed il lanciatore dalla casacca numero 28. Questo è il bello del baseball, questo è il bello dello sport. La rivalità termina a fine partita. Sempre.

Sono passati ormai molti anni da quando Cabalisti ha iniziato ad essere il pitcher più sbeffeggiato dal caldo tifo maremmano, Lorella continua tuttora a frequentare lo Jannella ed è stata una precisa sua volontà quella di essere circondata dagli amici in questa presentazione: da un lato Enrico Letta, dall’altro Roberto Cabalisti. E’ la chiusura di un cerchio: dopo venticinque anni, anche se per un evento culturale, “Nonno Caba” sbarca a Grosseto.

 

Giulio De Paola

1 Comment

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • E’ chiaro che roby caba sia un carissimo amico oltreche’ il piu’ grande lanciatore italiano di sempre.
    Non esserci oggi x motivi di lavoro e’ x me un enorme dispiacere anche perché avrei salutato volentierissimo degli amici come il caba, lorella ed anche te caro giulio……………..
    in ogni caso ci sara’. almeno me lo auguro, un secondo round e cerchero’ di esserci………..
    Vorrei infine sottolineare il grande senso di civismo che, salvo rari casi, abbonda nel baseball. Io stesso al numero 28 di cui si parla, c’ho finito piu’ volte la voce a forza di dirgli di tutto (e lui lo sa perfettamente) pero’ poi a fine gara tutto torna nei ranghi, ed oggi sono veramente fiero ed orgoglioso di avere proprio come mio grande amico mr. Roberto Cabalisti numero 28, anche se x me dovrebbe avere il numero 1!!!!!!
























Il CalcioMercato di Gs










%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: