Calcio Promozione

Promozione: trasferte per Roselle e San Donato, Manciano aspetta il Donoratico

Il decimo turno di Promozione vede il Manciano impegnato in casa contro il Donoratico mentre il Roselle ed il San Donato affrontano rispettivamente le trasferte di Peccioli e Cecina. Tre partite che le compagini maremmane devono affrontare con la massima cautela.

Mister Renaioli, tecnico mancianese, deve fare a meno di Berna e Salvini che sono stati appiedati dal giudice sportivo e rischia di non poter contare nemmeno su Ricci e De Nardin non al top fisicamente. Anche se manca poco alla partita, lo staff tecnico confida ancora nel recupero e non chiude la porta ad un loro possibile utilizzo contro un Donoratico rigenerato dal successo ottenuto contro la Geotermica e dall’arrivo in panchina dell’esperto Giannoni.

A parte Saloni e Raito, non ha altri indisponibili il Roselle che scende in campo contro la Pecciolese per proseguire la propria striscia positiva e legittimare il proprio primato. Sulla carta l’impegno si annuncia abbordabile per l’undici di De Masi che, tuttavia, non deve commettere l’errore di abbassare la guardia contando sull’abbondante divario che la separa in graduatoria dalla rivale.

L’antagonista diretta Cecina questo weekend aspetta il San Donato godendo dei favori del pronostico ma i biancoverdi, pur privi di Andrea Negrini squalificato e di Agnelli ancor out per due mesi, hanno bisogno di punti ed andranno in terra livornese con l’intenzione di giocarsi fino in fondo le proprie possibilità.

Il team allenato da Cinelli non ha ancora conquistato la prima vittoria stagionale e difficilmente la otterrà questa settimana, ma il club cecinese dovrà stare particolarmente attento a non sentirsi troppo sicuro delle proprie possibilità di successo.

Il San Donato vale molto di più dei tre punti conquistati fino a questo momento e nelle ultime uscite ha fatto capire di non essersi arreso ad una classifica deficitaria. Allo stadio Loris Rossetti il risultato non è già scritto.