Calcio Promozione

Promozione: sfide delicate per le maremmane

Nella foto il rigore realizzato da Fabbri (di F.Linicchi Maremmapress.it)

Per l’Albinia è giunto il tempo delle conferme. I rossoblu di Tommasi, reduci dal bel successo del Combi contro il San Donato, vogliono rimanere in vetta alla classifica e per farlo hanno bisogno di superare il Gambassi Domenica 8 Novembre in trasferta.

I pisani dovranno fare a meno di Signorini a causa di una squalifica, ma il match si annuncia come la classica sfida di alta classifica in cui l’ago della bilancia può pendere per un soffio da una parte come dall’altra.

I maremmani hanno messo a segno finora 16 reti, tre in più rispetto al Gambassi che può contare su un reparto arretrato leggermente più solido che ha concesso appena sei reti (I rossoblu ne hanno subite nove). Sarà una partita intensa e tutta da vivere in cui il cuore di Nieto e compagni dovrà pulsare forte per strappare un successo che sarebbe molto importante ai fini della classifica.

Il San Donato si è visto respingere il reclamo sulla riduzione della squalifica di cinque giornate ad Andrea Negrini, ma scende in campo al Burioni contro il Castelbadie con bellicose intenzioni di riscatto dopo la sconfitta rimediata ad Albinia lo scorso weekend.

I biancoverdi di Cinelli hanno avuto un avvio di campionato molto positivo ed, anche se nelle ultime settimane sono scivolati a metà classifica, sanno di poter ancora risalire la china. Contro la squadra di Castellina Marittima il fattore campo potrebbe risultare decisivo ed è proprio in casa che il club maremmano ha dato il meglio di sé fino a questo momento.
Appare, invero, piuttosto curioso il cammino del Castelbadie che sembra rendere meglio lontano dalle mura amiche: in casa i pisani hanno ottenuto un solo successo e tre sconfitte, mentre in trasferta è stato conquistato una sola vittoria accompagnata da due pareggi e da nessuna battuta di arresto. La squadra maremmana dovrà prestare molta attenzione e non sentirsi i tre punti già in tasca.

In quel di Ribolla il clima è ben diverso rispetto a quello delle altre Due compagini maremmane: i bianconeri non riescono a scrollarsi di dosso la polvere del fondo della classifica ed anche la prossima sfida in programma allo Scirea contro il quotato Perignano non si annuncia facile.

In settimana sono circolate voci di alcuni innesti in rosa e questo può essere un segnale positivo sul fatto che i bianconeri non hanno alcuna intenzione di arrendersi ad una posizione sgradevole in graduatoria.

I problemi maggiori per il Ribolla sembrano risiedere in un attacco che paga pesantemente l’assenza di Bigliazzi, da tempo infortunato: sono, infatti, soltanto quattro i goal realizzati a fronte di 15 reti subite e spesso il gioco pur grintoso dei minerari non riesce a trovare sbocco in area avversaria.

Nell’ultimo turno di campionato il Perignano è stato superato 2-0 dal Cascina e contro il Ribolla dovrà fare a meno del difensore Balleri, fermato dal giudice sportivo. Anche se non sarà una passeggiata, i bianconeri dovranno metterci l’anima e provare a far bene contro l’undici perignanese.

I PRONOSTICI

GAMBASSI-ALBINIA 1X2

ACLI SAN DONATO-CASTELBADIE 1X

RIBOLLA-PERIGNANO X2
























Il CalcioMercato di Gs