Calcio Promozione

Promozione: San Donato si rilancia, Manciano sorride, Roselle da solo al comando

Nella foto Marco Amorevoli in azione (di W.Scopetoni-maremmapress.it)

Incrementa il proprio vantaggio in cima alla classifica il Roselle di De Masi battendo 3-1 il Volterra e sfruttando il mezzo passo falso del Cecina in quel di Certaldo. La squadra terrmale, grazie anche alla batteria offensiva composta dagli spietati Angelini e Vento, raggiunge quota 31 punti ed allunga a +7 in classifica. Chapeau.

Alle sue spalle, il Cecina sembra avere il fiato corto e sente sul proprio collo l’alito sempre più pressante della Pro Livorno ormai distante un solo punto. I labronici questo fine settimana hanno avuto gioco facile contro la Pecciolese vincendo 4-0 ed ora puntano al sorpasso per piazzarsi nel secondo gradino del podio virtuale.

Molto bene anche il Manciano, che è sulle tracce di un paio di elementi interessanti ed è stato capace di regolare la Geotermica con il risultato di 1-0. Spirito e Schiano recitano senza dubbio la loro parte con grande maestria, ma il merito della buona posizione in classifica crediamo che sia soprattutto di un collettivo capace di giocarsela alla pari con tutti.

Avere un gruppo affidabile e solido è la miglior arma per ottenere risultati. A tal riguardo, l’insegnamento del leggendario colonnello Lobanowski, per anni tecnico di una vincente Dinamo Kiev, è ancora di una attualità spaventosa non soltanto ai piani alti del pianeta calcistico.

Il discorso può essere applicato anche al San Donato di Cinelli e non suoni blasfemo il paragone con Blochin e compagni. Il calcio rimane lo stesso sport in qualunque categoria e certe sue dinamiche non cambiano in base al livello tecnico di chi scende sul rettangolo di gioco.

Bella così la classifica dei biancoverdi quest’anno non è mai stata. Grazie al successo ottenuto contro il Rosignano, la squadra si è staccata dall’ultimo posto in classifica e soprattutto è tornata in piena corsa in zona playout.
Sotto di 2-0 i maremmani hanno trovato la forza per ribaltare in maniera rocambolesca il risultato salvando, probabilmente, mister Cinelli da un esonero che pareva sempre più vicino. Questi sono i successi che alzano il morale ed ora il San Donato vede le rivali vicine come non mai.
Adesso diventa importante seguire la scia del vento positivo che si è alzato sul Burioni e non sciupare la ghiotta occasione di riaprire quel capitolo-salvezza che forse qualcuno aveva già considerato chiuso dando troppo presto per arresa la compagine maremmana.

Risultati

Certaldo-Cecina 0-0
Donoratico-A. Picchi 0-2
Gracciano-Asta 1-2
Manciano-Geotermica 1-0
Perignano-San Miniato Basso 1-1
Pro Livorno-Pecciolese 4-0
Roselle-Volterra 3-1
Acli San Donato-Rosignano 3-2

Classifica

Roselle 31
Cecina 24
Pro Livorno 23
San Miniato Basso, Manciano 18
Rosignano, Donoratico, A. Picchi 17
Geotermica, Asta 13
Certaldo, Gracciano 11
Perignano 9
Pecciolese 7
Acli San Donato 6
A. Volterra 5

Marcatori

Angelini (Roselle) 12
Vento (Roselle) 10
Ceccarelli (San Miniato Basso) 8