Grosseto Calcio Notizie Grosseto Calcio Primo piano

Premio “Biancorosso dell’anno”, Ciolli prende il largo

Ciolli

Grosseto Due reti consecutive in due partite, le uniche segnate fino ad oggi dal Grifone in campionato, questo il biglietto da visita di Ciolli, difensore centrale unionista che ha unito alle marcature menzionate prestazioni altrettanto importanti. Grazie a ciò, domenica scorsa, dopo Grosseto-La Portuale, 3° turno di campionato, Ciolli ha ottenuto ben 120 punti dalla stampa chiamata a votare per il premio Biancorosso dell’anno. Dunque, per due domeniche a fila, non solo il centrale unionista è risultato il migliore di giornata, ma ha preso anche il largo in classifica generale, con 235 punti complessivi. Infatti, il secondo assoluto, ovvero Cosimi, al momento è staccatissimo a quota 95. Proprio il capitano unionista è risultato anche secondo di giornata, raccogliendo 75 punti. Nel terzo turno hanno ottenuto voti favorevoli anche Nunziatini (premiato da Massimo Galletti, direttore di 1sport.com, come forma d’incoraggiamento dopo l’errore costato al Grifone il pari ospite), Berretti, Gorelli e Fratini. Per quest’ultimo, 10 punti e ingresso nella classifica generale, dove per adesso ci sono 12 giocatori. Da notare che gli unici unionisti sempre votati dalla stampa nelle prime tre giornate di campionato sono stati Gorelli e Berretti, a loro modo due elementi chiave del Grifone.

Biancorosso dell’anno – classifica della 3a giornata e classifica generale
mm

Yuri Galgani

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. Si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro e dalla passata stagione segue la Serie D. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell’Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport.

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *