Altri Sport Volley Volley

Pallavolo Follonica, il vicepresidente Antonio Della Camera si è dimesso. Di Luzio è il nuovo vice

Ormai in archivio la stagione sportiva 2016/2017, conclusa a suon di record con un onorevole secondo posto nel campionato di Prima Divisione, la Pallavolo Follonica annuncia un cambio ai vertici societari. Dopo oltre dieci anni si dimette il vicepresidente Antonio Della Camera. «Sono stati dieci anni di intenso lavoro – dice il presidente della Pallavolo Follonica, Fausto Negrini – trascorsi portando avanti programmi innovativi e tagliando traguardi importanti, sia nello sport che nel sociale. Basti pensare al sodalizio con l’Avis, il sitting volley, la collaborazione con la scuola pallavolo Anderlini. E tutto questo con Antonio sempre in prima linea, sempre presente, pronto a trascinare e coinvolgere genitori e ragazzi con il suo grande amore per la pallavolo, dimostrando un attaccamento assoluto e incondizionato per la maglia azzurra del Follonica. So benissimo che la pallavolo sarà sempre presente in un angolo del suo cuore, anche se oggi ha deciso di chiudere un capitolo così importante della sua vita. E se ce ne sarà bisogno, sono certo che sarà pronto a indossare di nuovo la nostra maglia, onorandola come sempre. Per questo ora mi rivolgo direttamente a lui, dicendogli: grazie Antonio, un abbraccio fraterno e un grazie di cuore da parte di tutta la Pallavolo Follonica». A sostituire Antonio Della Camera nel ruolo di vicepresidente sarà Giorgio Di Luzio. Al quale va tutto il sostegno della società per il nuovo incarico che si appresta a ricoprire. «Auguro al nuovo vicepresidente Giorgio Di Luzio un buon e sereno lavoro – conclude il presidente Fausto Negrini – e sono sicuro che sarà all’altezza del ruolo che andrà a ricoprire nella nostra società, visti gli ottimi risultati che ha sempre ottenuto all’interno della dirigenza della Pallavolo Follonica». L’inizio della stagione 2017/2018 è ancora lontano, ma in casa Pallavolo Follonica stanno già lavorando per farsi trovare pronti.

Redazione

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *