Basket

Musardo: “Il palasport di via Austria è da anni in condizioni pietose”

Riportiamo la lettera di Maurizio Musardo, presidente della Pallacanestro Grosseto Team 90

 

“In merito al recente articolo apparso su un quotidiano locale riguardo allo stato del palazzetto dello sport di via Austria, la Pallacanestro Grosseto team 90 con la collegata Biancorossa Grosseto, in qualità di concessionaria dell’impianto sportivo nell’anno passato, rimane molto sorpresa ed amareggiata nell’apprendere che solo ora le nuove società, si rendano conto della situazione strutturale in cui versa il suddetto impianto cittadinoIniziamo a dire che la menzionata giornata da dedicare al palazzetto è stata un “flop” proprio perché la data è stata fissata unilateralmente senza verifica della disponibilità della Pallacanestro Grosseto e della Biancorossa a partecipare alla stessa; come ogni anno infatti, per la grande attenzione che poniamo sulla qualità del servizio offerto alle famiglie ed ai ragazzi, partecipiamo ad un ricco calendario di partite amichevoli con i numerosi gruppi di ragazzi prima dell’inizio dei campionati. A chiunque “mastichi” la pallacanestro, e non solo a loro, appare pertanto evidente che la domenica mattina è il momento ideale per lo svolgimento delle suddette partite amichevoli motivo per il quale alcune nostre compagini erano impegnate in giro per i parquet toscani a tenere alto il nome del basket grossetano. Ma passando alla situazione strutturale, le condizioni del palazzetto sono sotto gli occhi di tutti ormai da anni. Si ricorda infatti che già due anni fa la struttura è stata oggetto di un parziale intervento di ristrutturazione del tetto che lo ha reso inutilizzabile per circa sei mesi; questo ha riguardato soltanto la parte centrale dell’impianto (al di sopra del campo da gioco) ma non tutto il resto che ha continuato a soffrire delle medesime problematiche. Gli spogliatoi e tutte le tribune hanno grossi problemi di infiltrazione d’acqua piovana che pertanto rendono vano qualsiasi tipo di riverniciatura interna. La concessionaria, responsabile soltanto della manutenzione ordinaria, ha cercato, per quanto nelle proprie possibilità, di intervenire per sanare in parte i disagi, a volte anche provvedendo a riparazioni non di propria pertinenza; questo ha permesso ai nostri atleti di partecipare a tutti i campionati previsti arrivando anche ad ospitare le finali regionali di un campionato importante come l’under 18 elitenon senza  aver prima superato candidature ad ospitare l’evento di blasonate realtà regionali, avvenimento che ha portato in città, per diversi giorni, squadre da tutta la Toscana e ricevendo i complimenti dal comitato regionale della federazione per l’organizzazione. Per concludere si fa sommessamente ricordare che nel palazzetto si è svolto anche l’ultimo campionato di serie “D” maschile a cui ha partecipato la Gea basketball; rimane pertanto sconosciuto il motivo per cui solo ora ci si accorga delle mura con umidità e delle altre criticità elencate fra cui i canestri che sono i medesimi della passata stagione sportiva e quindi idonei!!Inoltre le circa 300 famiglie che gravitano all’interno delle società Pallacanestro Grosseto e Biancorossa che fra l’altro rappresentano la maggiore realtà provinciale nell’ambito del basket giovanile,  sono la migliore risposta a qualunque critica sull’operato delle suddette società sportive. La Pallacanestro Grosseto unitamente alla collegata Biancorossa Grossetoconsapevole delle difficoltà attuali dell’amministrazione comunale nell’affrontare le problematiche degli impianti sportivi che si trascinano ormai da anni, coglie l’occasione per ringraziare l’assessore Fabrizio Rossi per il supporto e l’appoggio, dimostrato anche nel suo recente intervento sulla stampa, che sta fornendo per la risoluzione delle stesse”.

Redazione

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *