Calcio Grosseto Calcio Interviste Grosseto Notizie Grosseto Calcio

Le interviste di Grosseto-Barletta. Cuccureddu: “Spero che Babbo Natale ci porti qualcosa di nuovo”. Orlandi: “Grosseto costruito per l’alta classifica”.

Ecco le interviste rilasciate al termine di Grosseto-Barletta.

Cuccureddu (allenatore del Grosseto): <<La partita l’ha fatta il Grosseto. Non ho niente da dire ai ragazzi (ma il suo volto non è affatto sereno, ndr), che hanno disputato una partita dove, soprattutto nel secondo tempo, hanno messo tanta intensità e voglia in campo. Direi che è stato soprattutto bravo il loro portiere, che ha salvato almeno quattro occasioni da gol. Probabilmente, poi, c’era almeno un rigore. Quello che non accetto, invece, è il gesto di reazione di Esposito. Il giocatore ha sbagliato e non doveva lasciare la squadra in dieci, perché mancava ancora molto e poteva succedere di tutto. I miei stessi piani tattici sono cambiati. Comunque, il Grosseto c’è ed è vivo, come dimostrato da questa prestazione. In ogni caso, aldilà del rammarico per il pareggio, devo dire che ci sono anche gli avversari, che si sono difesi anche in superiorità numerica, ma non per loro scelta, quanto piuttosto per il nostro atteggiamento, che li ha costretti a rimanere schiacciati. Tuttavia, sono sicuro che con questa intensità e con questa voglia ci toglieremo tante soddisfazioni. Magari piano piano, ma sono sicuro che è come dico. Se ho rimproverato la squadra? No, ho detto loro bravi (e i giornalisti presenti sono scoppiati a ridere, ndr). Li ho rimproverati tra il primo e il secondo tempo, quello sì, ma a fine partita no. Bello, poi, che i tifosi ci abbiano applaudito nonostante il pari, segno che hanno compreso l’importanza della nostra prestazione. La squadra ha dato tutto quello che poteva. Comunque, vogliamo più gente allo stadio. Lo ripeto: i giocatori si sono sacrificati dando il massimo. Mercato in entrata? Beh, spero che Babbo Natale (ovvero Camilli, ndr) ci porti qualcosa di nuovo. Riprenderemo a lavorare il 28 dicembre. Adesso, però, auguri a tutti, soprattutto alla gente più bisognosa. Spero proprio che il futuro riservi all’Italia e al mondo un anno migliore, perché c’è n’è tanto bisogno. Ancora auguri!>>

Orlandi (allenatore del Barletta): <<Altro risultato utile. Siamo in crescita. Dopo tre partite ravvicinate, però, eravamo stanchi. Abbiamo provato a cambiare atteggiamento e modulo, soprattutto quando siamo rimasti in superiorità numerica, ma non ci siamo riusciti. Credo che le nostre numerose assenze non abbiano inciso. Abbiamo diversi giovani validi e stiamo portando avanti un certo discorso con la società. Vogliamo risalire la classifica, dove abbiamo meno punti di quanti ne avremmo meritati. Certo, anche Liverani ha contribuito in modo determinante a questo pari. Il nostro portiere spesso ci regala prestazioni importanti. Sta dando davvero molto a questa squadra. Il rammarico? Beh, sì, dovevamo osare di più quando siamo rimasti in superiorità numerica. Direi che ci sono mancate lucidità e ultimo passaggio. Un solo cambio obbligato perché in panchina avevo addirittura un ‘97. Comunque, il Grosseto ha un organico molto competitivo, costruito sicuramente per l’alta classifica. Ferretti, ad esempio, è un attaccante importante e il peso specifico in avanti dei giocatori unionisti è notevole>>.

mm

Yuri Galgani

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. Si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro e dalla passata stagione segue la Serie D. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell’Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport.

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *