Prima Categoria

L’Argentario veleggia a forza 13 come le Badesse

PORTO SANTO STEFANO. Gran finale di girone di andata per l’Argentario di mister Procaccini che negli ultimi cinque incontri, ossia dal momento del subentro del traghettatore Cedroni, ha conquistato ben 13 punti su 15 disponibili, frutto di 4 vittorie e di un solo pareggio.
Come gli azzurri ha fatto solo la capolista Badesse. I santostefanesi non subiscono goal da 360 minuti; l’ultima rete incassata risale al match contro il Ponte d’Arbia.
Un cambio di passo notevole che ha consentito all’Argentario di risollevarsi dalla zona play out; sinonimo che come diceva l’ex tecnico Francioli ad inizio stagione la sua squadra poteva ambire alle alte zone della classifica.

Un gruppo che si è compattato e ha visto rigenerarsi Atzori, ma soprattutto mettere in mostra un “talentino” come è il giovane Cedroni, che può ripercorrere la strada del padre Remo, un’icona del calcio santostefanese.

Adesso il compito più difficile per Procaccini sarà quello di tenere alta la guardia e di non sentirsi appagati, ma di continuare in una splendida rincorsa, magari verso la zona play off.

mm

Fabio Lombardi

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all’interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E’ altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Francioli ha già dato con la sua professionalità quest’anno e lo scorso anno. Conoscendolo non può stare dietro a tutte queste polemiche. Essendo un uomo di calcio sa che le annate possono andare bene o male anche con gli stessi giocatori. L’importante è che lui abbia la coscienza a posto e penso che la abbia.

  • Caro Moralizzatore , hai sbagliato persona e soprattutto nickname , dovresti chiamarti DESTABILIZZATORE, visto che con tutte , ma proprio tutte, le persone che stanno intorno al maracana , in senso calcistico , siamo in buoni rapporti e nulla è cambiato come rispetto reciproco.
    Cosa vuoi che ti dica , quando passi i lunedì al telefono , gli ultimi 5, con i tuoi ex giocatori che si colpevolizzano in parte dell’accaduto di metà novembre e in modo estremamente sincero rispondo che non si devono sentire in colpa perché sicuramente anche io ho le mie , non so davvero come spiegarti tutto ciò .
    Certo è che tornassi indietro rifarei le stesse cose per cercare di far crescere nel modo, secondo me giusto, di vedere il calcio e mi sembra di cattivo gusto che ci siano persone come te che se ne escono con queste domande stupide che poco bene fanno a questo sport .
    Ma non vorrei tu ti sentissi offeso dalle mie parole, se vuoi conoscermi e parlare di calcio fammelo sapere, sicuramente non ti rimarrà difficile reperire il mio numero di telefono , oppure se vuoi aspettarmi , sicuramente ci sarà occasione di vedersi al Maracana , perché IO ho degli amici e degli ex giocatori fantastici a Santo Stefano .
    Ecco volevi sapere cosa dicevo?
    Te l’ho detto
    Saluti e FORZA ARGENTARIO






















%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: