Juniores

Juniores provinciali: primi risultati in redazione. Un trio in vetta. Jun.Reg.li: perde l’Albinia

Nella foto Galloni (dal sito ufficiale Nuova Grosseto Barbanella)

GROSSETO. Crolla a sorpresa il Roselle contro il rinato Ribolla che espugna il campo dei termali per 4 a 1 con un super Cozzolino.
Continua invece la marcia della Nuova Grosseto che vince in quel di Porto Ercole per 3 a 1 con le realizzazioni di Naso e Galloni; per quest’ultimo si tratta di una doppietta.
Frena il paganico che nonostante le reti di Vacchiano (doppietta) e Fabiani viene bloccato sul pari da un combattivo Argentario. Ne approfitta il Casottomarina che al “Cristo” cala il tris contro l’Aurora Pitigliano e raggiunge la vetta che adesso vede anche Paganico e Nuova Grosseto a quota 27 punti.
Finisce in parità  2 a 2 il match tra Roccastrada e Fonteblanda. Un pareggio che fotografa la situazione in campo.

[createyourleague id=7838 lang=”it”]

JUNIORES REGIONALI

Negli juniores regionali sconfitta di misura per l’Albinia che viene battuta per 1 a 0 sul campo dei senesi del Gracciano al termine di una partita combattuta.

 GRACCIANO-ALBINIA 1-0

mm

Fabio Lombardi

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all’interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E’ altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Auguri a Bianchi del Casotto per i suoi 18 anni festeggiati vincendo e poi due parole per Marco Pieraccini: Marcolino caro, lo sai sì che non puoi giocare e tirare le punizioni con un cannoncino, devi calciare come tutti con i piedi! AMMAZZA CHE BOTTA OH!

  • Il crollo del Roselle prima o poi era ovvio. Con tutto il rispetto del presidente Ceri, che investe soldi nel calcio dilettante come fosse un professionista, una squadra di Juniores affidata ad un allenatore che non ha nessun requisito calcistico e atletico per allenare i ragazzi, era soltanto una questione di tempo. Vedi Casotto, Silvestro e Tenerini, gente che con i giovani sa lavorare. Non basta fare le squadre con i nomi e poi millantare a giro per la provincia che siamo forti e si batte tutti. Il calcio è una cosa seria.






















%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: