Calcio Grosseto Calcio Lega Pro Unica Notizie Grosseto Calcio Primo piano

Infortunio di Masia: ecco la sequenza shock

Ecco il momento in cui Quintavalla entra duro su Masia (immagini da: www.sportube.tv)

Abbiamo deciso di documentare il gravissimo infortunio occorso allo sfortunato giocatore unionista Masia, rimasto vittima del fallo commesso ai suo danni da Quintavalla, il capitano savonese. Giuste e dovute le scuse di mister Di Napoli al termine dell’incontro, ma è chiaro che l’arbitro avrebbe dovuto espellere il numero otto ligure. Ora, speriamo almeno che le immagini in questione (tratte da www.sportube.tv) servano a qualcosa.

mm

Yuri Galgani

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. Si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro e dalla passata stagione segue la Serie D. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Quello é un killer, non un giocatore corretto, come sostiene Di Napoli. É un soggetto socialmente pericoloso. Gravissimo errore tecnico (ennesimo) dell’arbitro poiché é condotta violenta con espulsione. Ci sono gli estremi per procedere contro questo atto inqualificabile.

    • Non ci stamo sempre a lamentare dell’arbitro, enon parliamo di Masia che trova tutti d’accordo credo, ma sull’1-0 per noi c’era un netto fuorigioco di almeno due nostri giocatori che eerano proprio davanti al loro portiere, finiamola con le congetture contro di noi, si vince si perde e l’arbitro fa parte del gioco.

  • Rivedendo la sequenza in queste immagini io non capisco come un direttore di gara non dia il rosso diretto (con almeno 8 giornate di stop) ad un giocatore che entra con il piede a martello in quella maniera.

  • E pensare che il telecronista di sportube continuava a dire: “intervento un po’ rude di Quintavalla…speriamo non sia niente di grave…”. Nooo figurati! Si vedeva lontano 1 km che gli aveva spezzato la gamba anche senza il replay!!! Ma come può un arbitro in un campionato professionistico non espellere un giocatore per un fallo del genere? Che doveva fare…dargli anche una coltellata? Roba da matti. Un grosso in bocca al lupo a Masia per una pronta guarigione.

  • E pensare che il telecronista di sportube continuava a dire: “intervento un pò rude di Quintavalla….speriamo che non sia un infortunio grave per Masia”. Nooo….si vedeva lontano 1 km che gli aveva spezzato la gamba e senza bisogno del replay!! Ma come può un arbitro in un campionato professionistico non espellere un giocatore per un fallo del genere? Forse gli doveva dare anche una coltellata? E i 9 minuti di recupero sul 3 a 0? Roba da matti!! Un grosso in bocca al lupo a Masia per una pronta guarigione.

  • Se è per questo su Sportube hanno continuato a parlarr del primo gol in fuorigioco di 3 giocatori….per mezz’ora

    • Dario,
      il fuorigioco credo proprio che ci fosse, anche se un giocatore non disturbava di certo Addario.

      • Su un quotidiano di Savona si lamentano dell’ennesimo torto che gli Arbitri avrebbero perpetrato in ogni partita ai danni della loro squadra. Vi era un fuorigioco di posizione valutato verosimilmente non influente ( la stessa cosa che mi sembra sia capitata in Juventus Roma? ). Nella partita con la Spal vie era fuorigioco e Giovio deviava , anche se involontariamente , il pallone

        • Ser,
          sono sincero, ieri, se fossi stato l’arbitro, avrei considerato in fuorigioco attivo almeno uno dei due unionisti vicini ad Addario al momento dell’1 a 0. Al contrario, non mi pare che il terzo unionista potesse essere considerato in off-side, perché nella dinamica della rete non ha influito minimamente. Per quello che mi riguarda, poi, sono un fervente sostenitore della moviola in campo fin dai Mondiali del 2002. Con tale aiuto tecnologico, in certe situazioni nessuno si indignerebbe più, gridando a complotti e furti vari.
          Pensa al golden goal annullato all’Italia contro la Corea del Sud oppure alla rete in fuorigioco chilometrico concessa al Bayern Monaco a danno della Fiorentina o, se preferisci, alla rete di Muntari nel famoso Milan-Juve di pochi anni fa.
          Ovviamente, parlo di calcio professionistico, dove vanno tenuti in debita considerazione anche gli sforzi economici profusi dai vari club per allestire una stagione agonistica, che non può e non deve essere sciupata o vanificata da errori umani molto opinabili.
          Di certo, il Grosseto ieri ha tratto beneficio dall’1 a 0 convalidato nonostante il probabile fuorigioco di uno o due giocatori biancorossi.;)

  • e questo sarebbe il gioco del calcio…………….
    ditemi se interventi del genere vengono commessi di “routine” ad ogni partita di qualsiasi categoria essa si tratti…………..
    no, perché se questo e’ sport allora io personalmente ho un altro concetto di sport corretto ed anche agonistico.
    In questo caso penso che si possa parlare di DELINQUENZA pura!!!!!!!!!!
    avrei avuto le stesse parole sprezzanti anche se l’autore di un intervento simile fosse stato un nostro giocatore!! comunque spero che la famiglia Masia faccia i suoi passi a livello giuridico affinche’ gente simile non calchi mai piu’ un campo sportivo, manco quello dell’oratorio cazzo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    spero poi vivamente che al sig. quintavalla venga reso pan x focaccia……………………….
    STURM UND DRUNG

  • Che sia usata la prova televisiva….almeno…..ma non ci spererei troppo….

    • Se la regola della prova tv “esiste” allora per un intervento come quello a centrocampo al capitano del Savona gli devono dare 10 giornate altrimenti è tutta una farsa.!!!!!!

  • purtroppo oggi il calcio e’ troppo violento, in tutte le categorie dalla serie A alla terza si vedono entrate a gamba tesa sulle gambe altrui che poi arrivano a rovinare un ragazzo giovane come Masia. In serie A poi si assiste ad entrate che solo la forte struttura muscolare di certe categorie evita continui e pericolosi infortuni, sebbene avvengono comunque. Il calcio e’ sempre stato uno sport pericoloso, ma oggi penso si
    vada oltre le righe e non va bene perché’ diventa pane dei violenti e sempre più’ troppo rischioso per quelli
    talentuosi. Concludo dicendo che l’espulsione doveva esserci soprattutto dopo aver verificato l’accaduto, ma gli arbitri sono quello che sono, fanno parte del casino generale che regna nel calcio mondiale.
























Il CalcioMercato di Gs










 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: