Terza Categoria

Il punto sulla Terza: Tagli illumina l’Orbetello Scalo. Sorprende il Punta Ala, mentre delude ancora l’Invicta

GROSSETO. L’Orbetello Scalo si sgancia della inseguitrici e si insedia al primo posto in classifica. Se non ci fosse stato quel passo falso a Ribolla, con la forte contestazione della direzione di gara, staremmo parlando di una fuga vera e propria. I lagunari, perfettamente guidati da Ercole hanno poi trovato da due domeniche il faro che serviva ad indicare la retta via ai gialloverdi che quest’anno vogliono fare le cose sul serio.

Dopo i playoff sfumati la scorsa stagione proprio in dirittura d’arrivo, lo Scalo quest’anno, per ambizione, carattere e qualità, punta al bottino grosso. Dietro, il Castiglione fa suo il big match e rimanda indietro l’Aldobrandesca. Coach Loffredo non ha ancora tutti gli effettivi a disposizione, ma soprattutto in forma, ma quando potrà attingere dalla rosa il Castiglione si candiderà tranquillamente tra le quattro favorire per la vittoria finale.

La vittoria con i ragazzi di Arcidosso certifica la forza di questa squadra, sia dal punto di vista tecnico che caratteriale. Bene, anzi benissimo il Punta ala, vera sorpresa di inizio stagione. Dopo anni di proclami, senza esito positivo, quest’anno il team castiglionese è partito a fari spenti, e questo bagno d’umiltà sembra stia proprio portando i frutti.

La vittoria sul campo del Massa Valpiana, a cui non basta Monterisi, certifica una maturità forse trovata da un gruppo solido, ma in passato troppo spesso svagato. Se Rosselli riuscirà a tenere alta la tensione in settimana il Punta ala potrà togliersi grosse soddisfazioni. Due “nonnetti” in gol per la Nuova Grosseto che avanza grazie alla doppietta di Savelli (40 primavere) ed al primo centro di un intramontabile Marco “topa” Alessandrini. Oltre al Punta Ala, l’altro colpo gobbo di giornata lo mette a segno il Braccagni. Guarguaglini forse ha trovato la quadratura del cerchio di una formazione che è come un diamante grezzo, una squadra con qualità, ma da trattare coi guanti e da raffinare.

Perde ancora l’Invicta, che tra assenze, squalifiche e troppi errori davanti porta resta con due miseri punti in classifica. In estate la campagna acquisti faceva presumere a ben altri piani di classifica, comunque siamo sempre alla prima giornata e volendo ci sarà tempo per risalire. Prosegue invece la politica dei piccoli passi della Torbiera che con solo 6 gol all’attivo è una delle formazioni più ciniche del girone e va avanti potendo però contare sulla miglior difesa del girone.

Andrea Capitani

Responsabile Terza categoria e Altri sport

Email: a.capitani@hotmail.it

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Orbetello
    Castiglione
    Nuova gr
    Valpiana
    Torbiera le prime 5.

    Le altre sono comparse escluse arcidosso e montemerano in casa propria

  • Cipresso hai ragione, anche secondo me sono le 5 che si giocano il campionato ho visto il montemerano e fa pena un po’ meglio il punta Ala ma niente di che e l’Arcidosso un fuoco di paglia se ha fortuna rivince la sua coppetta e poi va a fa ride senza carattere e le altre sono di ripieno.

  • Caro Marinaio, il problema è che l’allenatore dell’Arcidosso è colpito da una grave malattia peggiore che dell’ebola, si chiama la Cencinite Acuta e non è curabile, pertanto non c’è speranza.

  • Secondo me è la loro superbia! Avete letto cosa dichiarano?!? Che vinceranno coppa e campionato !!!
    Spegnete la consol che se no fonde!!!! Arriveranno tre si è no ottavi?!
    Lindo cosa è la Cencinite?!?!!















Loading…















%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: