Terza Categoria

Il punto sulla Terza. Per i piani alti la corsa è aperta a dieci squadre

Dieci formazioni racchiuse in 9 punti. Mai come quest’anno si può parlare di una Terza categoria equilibrata ed aperta a tutti. Un po’ come sta accadendo alla serie A, dove pare che ogni formazione possa dire la propria, anche il campionato provinciale grossetano ad oggi lascia aperte le porte del primo posto e dei playoff. La capolista Punta Ala non andando oltre lo 0-0 col Civitella consente ad Orbetello Scalo e Nuova Grosseto di tornare sotto. Ad oggi comunque il Punta Ala resta l’unica formazione ancora imbattuta. Il Civitella poi non è più la squadra materasso di due anni fa, anzi. Lotta e combatte per novanta minuti contro ogni avversaria. Se per il primo posto la corsa sarà aperta a diverse formazioni, lo stesso vale per i playoff, dove in dieci si giocano i quattro posti (regolamento playoff permettendo) validi per il salto di categoria. L’Orbetello Scalo vince senza problemi e torna così a -2 dal primo posto. Mister Ercole, con la formazione al completo, potrà competere ad armi pari con tutte. Bella affermazione della Nuova Grosseto che liquida un’Aldobrandesca con molte defezioni, e che scivola all’ottavo posto. I ragazzi di Arcidosso, eliminati in coppa, ora dovranno concentrarsi a tutti i costi sul campionato. Chi dovrà invece concentrarsi anche sulla coppa, oltre alla Nuova, è il Massa Valpiana. Il team di Cappellini è senza dubbio una sorpresa in positivo di questa prima parte di stagione. Dopo che l’anno scorso i playoff furono amari (ko per 3-2 sul campo della Nuova Grosseto), quest’anno i metalliferi possono contare su due fattori. Uno è l’anno in più di esperienza che hanno messo nella testa e nelle gambe alcuni elementi, l’altro è l’attacco. Rotelli inventa, Monterisi segna a raffica. E Morales e Nardo sono due punte di tutti rispetto. Il miglior attacco del campionato fa paura, ma anche i passaggi a vuoto, come il ko casalingo col Punta Ala o il pari interno con l’Atletico Arcille non sono da sottovalutare. Buon momento per l’Invicta che vince ancora, e torna sotto. Il team di Camarri deve fare i conti con diverse defezioni di formazione ogni settimana, ma se ritroverà tutti gli effettivi ed un po’ di certezze potrà di certo dire la sua fino ai playoff. La partenza ad handicap sembra infatti oramai un ricordo. Continua il momento opaco del Castiglione che non vince da 4 turni e scivola in decima posizione, a 9 punti dalla capolista. Il team di Loffredo sembra entrato in crisi proprio dal ko col Punta Ala, anche se il pari con la Torbiera non è di certo da buttare via, visto come la formazione di Capalbio siamo certi dirà la sua fino a fine anno. Con la miglior difesa del girone infatti la squadra di Murri cerca solamente un finalizzatore che possa dare continuità in zona gol per poi spiccare il volo. Quinta piazza invece per il Braccagni, che non ha problemi contro lo Sticciano. I gialloverdi hanno una rosa niente male, e se potranno contare sulla continuità in zona gol di Ferrari e Sciarra saranno certamente una sorpresa, in positivo, della stagione.

Andrea Capitani

Responsabile Terza categoria e Altri sport

Email: a.capitani@hotmail.it

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Andrea, peccato che tu ti sia dimenticato della formazione Massa Valpiana a 4 punti dal Punta Ala ed in finale di coppa.
    Ciao

  • Ottima disamina dell’attuale situazione nel campionato di Terza Ctg. quella effettuata dal sig. Capitani, mi permetterei,però, di farLe un appunto: mi sembra si sia dimenticato di parlare di una squadra, quella squadra che attualmente ha il migliore attacco ma sopratutto il capocannoniere, non vogliamo certo elogi o squilli di trombe ma almeno che ne faccia il nome, nel caso Le fosse sfuggito glielo suggerisco:
    MassaValpiana.

    • Avete fatto bene a segnalare. Ho cancellato inavvertitamente parte del testo















Loading…















%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: