Calcio Prima Categoria

Il punto dopo la seconda giornata di Coppa Toscana in Prima Categoria

Nella foto il Castell'Azzara

SISTIMINI, UN GRADITO RITORNO. L’ALBERESE FA SUL SERIO Nell’ultima domenica senza campionato arrivano dei segnali da captare in vista di una stagione che si promette incerta e aperta, dove non sembra esserci una “ammazza campionato”. Come copertina scegliamo il ritorno al gol di Fabrizio Sistimini, un attaccante troppo spesso funestato dagli infortuni che ne hanno limitato la carriera, ma che dispone di “numeri” da gran giocatore. Il suo centro ha permesso al Castell’Azzara di sbancare Pitigliano, forse ormai non servirà per proseguire l’avventura in Coppa, ma di certo è una gran bella iniezione di fiducia per la banda di Fortunati in vista del campionato. Bene anche l’Alberese, che si giocherà con la Castiglionese il passaggio del turno. Corridori e Falciani firmano la rimonta a Porto Santo Stefano, con un Argentario che in questo inizio di stagione è costretto a rincorrere. Ko amaro per lo Scarlino, che cade nei minuti di recupero con la Geotermica, venendo così già eliminata dal torneo. A Visalli deve però esser dato il tempo di assemblare una squadra che vede molte novità.

UNO SGUARDO SULLE SENESI Montalcino e Mazzola Valdarbia vittoriose, Quercegrossa ko: questo l’esito della domenica per le tre formazioni che dovrebbero lottare per il primo posto. Il Montalcino ha allestito una squadra di primo rango, visto il ripescaggio sfumato in extremis e i biancoverdi hanno dato sfoggio delle proprie qualità nella trasferta di Abbadia. Di misura, invece il successo del Mazzola Valdarbia contro la matricola Torrenieri, mentre il Quercegrossa è stato sconfitto dal Pianella in virtù del gol di Torraca. Scoppiettante e all’ultimo tuffo il successo del Gracciano sulla Casolese dell’ex Nencini: il 4 a 3 finale mostra grandi qualità offensive ma un reparto difensivo ancora da registrare.