Calcio Prima Categoria

Il punto dopo la giornata inaugurale di Prima Categoria

L'allenatore del Torrenieri Magneschi, qui ai tempi della sua avventura al Montalcino

IL FATTORE “X” CONTRADDISTINGUE LA PRIMA GIORNATA Nella giornata inaugurale della stagione sono i pareggi a farla da padrona, con ben quattro “X” negli otto incontri del girone F. Si Spartiscono la posta in palio nel big match Manciano e Quercegrossa, con i padroni di casa che riacciuffano per due volte i senesi grazie a Zimmaro e Lubrano, con qiust’ultimo che riscatta così l’autorete che aveva sbloccato il parziale. Un punto anche per il rinnovato Scarlino di Visalli che risponde con Silvestro all’iniziale vantaggio della Virtus Asciano, mentre il Pianella stoppa subito la marcia dell’ambizioso Mazzola Valdarbia. Un altro 1 a 1, infine è quello tra Amiata e Gracciano in una giornata che così si può definire abbastanza interlocutoria e senza grandi squilli, fatta ecczione per il Montalcino.

MONTALCINO GIA’ IN PALLA, CASTELL’AZZARA OK, PRIMI TRE PUNTI PER IL TORRENIERI E L’AMBRA Ai biancoverdi, infatti, basta solo un tempo per far capire subito di che pasta sono fatti: la Castiglionese, nonostante un ottimo precampionato e il momentaneo pareggio di Marinai, cade sotto quattro colpi del prepotente arsenale offensivo a disposizione di Maestrini, con tanti giocatori che sanno come si vince un campionato di Prima Categoria: Davide Barbi, Bandini, Diokh, Pecchi sono solo le punte di diamante di un complesso costruito per lo sfumato ripescaggio in Promozione, ma che quindi rappresenta una vera e propria corazzata per questa categoria. Ottima partenza anche per il Castell’Azzara, che supera di misura l’Alberese con Sistimini che, piano piano, sta tornando sui suoi standard abituali: due gol in sette giorni per l’attaccante ex Sorano tra Coppa e campionato. Il Torrenieri di Magneschi centra la prima storica vittoria in Prima Categoria (2-0 contro un Argentario il cui stato di forma inizia a preoccupare), e lo fa con la coppia che tante gioie ha dato negli ultimi anni ai biancorossi, ovvero Bindi e Carone. Va ko l’Aurora Pitigliano (su cui pesano ancora le tante assenze dovute al caldo finale degli scorsi playoff) contro l’Ambra, una squadra ancora tuta da scoprire ma che però fornisce un biglietto da visita piuttosto interessante.

MASSA VALPIANA, GRAN PARTENZA NEL GIRONE D Un tris contro il Fabbrica bagna il ritorno in Prima Categoria del Massa Valpiana, erede della gloriosa e blasonata Massetana. La truppa di Cavaglioni approccia così nel migliore dei modi un campionato in cui i bluamaranto possono essere una vera e propria mina vagante, che può prendere forza e consapevolezza di sé tramite l’entusiasmo che, si sa, solo i risultati positivi possono portare. Monterisi prosegue la propria ascesa personale a suon di gol, mentre Khouribech è un giocatore che in queste categorie è un vero e proprio valore aggiunto. Se il buongiorno si vede dal mattino…

Davide Sbrolli

Pubblicista, responsabile della Prima Categoria. Ha lavorato anche per il Corriere di Maremma.

1 Comment

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




































%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: