Prima Categoria

I risultati di Coppa Toscana: avanti Ribolla e Castiglionese

RIBOLLA – DONORATICO 2 – 0

RIBOLLA: S. Santini, Bruno, Esposito, Goanta (30’ Franchi), Ferrari, Marri, Boschi (30’ st De Rose), Meconcelli, Magnani, F. Santini, Burioni (35’ st Pieri). A disposizione: Salvatore, Ceccarelli. All. Scheggi.
DONORATICO: Reali, Gianfilippo, Della Rocca (20’ st Socci), Ceccotti, Lancioni, Piegi, Mattera, Puglielli, Romanelli, Micheletti (15’ st Zuardi), Karim (30’ st Foresta). A disposizione: Garciola, Berretti. All. Bani.
ARBITRO: Spataro di Siena.
RETI: 5’ Magnani, 43’ Bruno.
NOTE: espulso Mattera al 35’ st per doppia ammonizione.
RIBOLLA Il Ribolla, grazie a un primo tempo a tutto gas, batte il Donoratico (2-0) e accede agli ottavi di Coppa Toscana.
La formazione di Scheggi si porta in vantaggio subito in apertura con Magnani che, da centro area, riceve e scaglia in rete la precisa assistenza dalla destra di Boschi. Lo stesso attaccante, poco dopo, fallisce la palla del raddoppio, ma il Ribolla non si scompone e capitalizza il monologo del primo tempo con la rete di Bruno proprio allo scadere di frazione con un bel destro a fil di palo dopo cross di Burioni. Nella ripresa, il Donoratico ci prova ma senza grande convinzione, il Ribolla gestisce e porta a casa la qualificazione.

ARGENTARIO – CASTIGLIONESE   0 – 2

ARGENTARIO: A. Scotto, Moriani, S. Costanzo, Palombo, Schiano, Ferrari, S. Della Monaca, Cedroni, Vagnoni, J. Alocci, D. Atzori. A disposizione: Bianciardi, Amato, A. Atzori, Giovani, M. Alocci, Vincenti, Y. Scotto. All Francioli.
CASTIGLIONESE:  G. Romagnani, Guerriero, Andreini, Baccetti, Caporali, Batazzi, F. Magrini, Chiti, Romagnoli, Ville, Smajli. All. Giagnoni.
ARBITRO: Callari di Piombino.
RETI: 25’ e 10’ st Smajli.
NOTE: espulsi D. Atzori, A. Atzori, Moriani, S. Costanzo.

PORTO SANTO STEFANO L’Argentario cade rovinosamente tra le mura amiche (0-2), complici le ben quattro espulsioni comminate dal criticato arbitro Callari, e così la Castiglionese accede agli ottavi di Coppa Toscana.
In negativo, si è messo in luce il direttore di gara, reo di aver innervosito la contesa, mentre tra i giocatori spicca Erind Smajli, giovane esterno d’attacco rossoblù che ha siglato la doppietta decisiva. Prosegue così il momento magico del team di Giagnoni, protagonista assoluto di questi primi due mesi di stagione sia in coppa che in campionato.

Davide Sbrolli

Pubblicista, responsabile della Prima Categoria. Ha lavorato anche per il Corriere di Maremma.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • 4 espulsi? Si può sapere di più su cosa ha combinato l’arbitro? O colpa dei giocatori?in un commento leggo anche Nik espulso. Chi era presente alla partita ci faccia sapere. Grazie

    • Le espulsioni c’erano tutte.. E loro sul 2-0 per noi sono impazziti.. Hanno iniziato a entrare male come delle bestie, e offendevano il direttore di gara.. Quando l’arbitro era girato davano i schiaffi ai nostri ragazzi in campo..
      Immaginateil loro capitano che offende un ragazzino che gli ha fatto due gol e lo picchia tutta la partita e si permette anche di alzare le mani.. Senza essere visto dall’arbitro..
      Erano sempre a protestare per ogni decisione.. Ma dall’altra parte quando non sanno giocare allora si chiacchiera ..
      Tanto per farla breve sono un branco di ridicoli e la maggior parte di loro dovrebbero andare a giocare a boccie perché il calcio e un altra cosa
      A fine partita dei sostenitori del argentario avevano bloccato l’uscita dicendo di non portare il ragazzino più all’ argentario perché sennò erano guai

      • Prima di dare adito al tuo cervello collegato alle dita che scrivono certe cose fai un bel respiro, alza gli occhi al cielo e poi sputa …Vedrai che poi capisci il mucchio di stronzate che hai scritto!
        Ma come dici tu, voi siete bravi e noi scarsi. Vedremo di migliorare per la Befana…

      • 1′ espulsione per secondo giallo per due falli di gioco….
        Le altre per proteste , non venite a dire che all’argentario picchiano perché non ci crede nessuno.

  • Io mi domando: ma se sei una persona frustrata, depressa e megalomane ma stattene a casa!!!!Fermate questo arbitro vi prego non deve più mettere piede in campo a rovinare le giornate alle persone…allora nulla togliendo alla castiglionese, questo personaggio ha compromesso Sin da subito la partita: sul primo goal c’era una clamorosa carica sul portiere..(va be ci sta) dopo 10′ butta fuori francioli che non dice una parola in panchina nemmeno se lo paghi che anche giagnoli era strabiliato dall’accaduto; ogni fallo dell’Argentario veniva punito con il giallo con il direttore di gara che sfidava i giocatori; quando poi su un secondo giallo nettissimo del n. 3 della castiglionese non sventolato ha espulso Atzori è ammonito Ferrari per proteste!!!poi sul 2a 0 e l’argentario in 9 ha fatto spostare per 3 volte la palla di un metro a moriani che ha fatto bene e dico BENE a mandarlo a quel paese!!!!va be questo e’ solo una parte di quello che è successo!!!Sicuramente oggi una giornata triste per chi fa sport e fa sacrifici per farlo…sicuramente la castiglionese si sarebbe divertita di più a giocare una VERA PARTITA!!!
    Vergogna!!!!

  • Quindi tu confermi che picchiavano? Non ero presente e quindi non posso giudicare ma stento a credere che come dice Rossoblu nel suo intervento che Capitan Ferrari picchiava a gioco fermo offendendo un giocatore. Almeno se ci fosse stato Amiatensis sapevamo dettagliatamente cosa era successo. Comunque calmiamo le acque e’ solo una partita di pallone

    • Per prima cosa, il capitano dell’Argentario non c’entra niente. Il fallo a gioco fermo è stato commesso nel primo tempo da Atzori, che ha colpito con una gomitata al petto il numero 4 della Castiglionese.

  • Io sono di follonica, e non c’entro nulla con la partita argentario-castiglionese, ma l’arbitro callari, addirittura da sempre osannato nel piombinese, e non ho mai capito per quale motivo, è uno dei più incompetenti mai visto. Sottoscrivo le parole di io c’ero… “una persona frustrata, depressa e megalomane” e aggiungo io eccentrica. E’ lo stesso che un anno fa buttò fuori in una partita qualcosa come 20 persone… da mettersi le mani nei capelli. IMBARAZZANTE.

  • Ecco chi è questo personaggio: PIOMBINO. Brutta avventura per il 21enne arbitro piombinese Andrea Callari, minacciato e riempito di sputi al termine di una partita di calcio di Terza categoria sul campo della Lagunare Orbetello, dove i padroni di casa sono stati battuti 4-2 dal Livorno 9. Dieci calciatori, l’allenatore e un dirigente della Lagunare sono stati squalificati dal giudice sportivo per «gravi comportamenti offensivi e minacciosi nei confronti dell’arbitro»
    E ora fatevi una domanda: ma povero arbitro ma come mai ce l’hanno tutti con lui???
    Andate sul web e se ne trovano tante su questo arbitro xxxxxx

  • Qualcuno può far sapere a quelli di Santo Stefano che il Medioevo è finito?

  • X io c’ero!
    La carica sul portiere? Ma forse non hai visto che il portiere in uscita è stato ostacolato da due suo compagni? E così è caduto perdendo il pallone…
    Questo per la giusta cronaca del primo goal (chiedi a uno dei tuoi che era con me…).
    Per le espulsioni, non voglio giudicare l’operato dell’arbitro, ma nel primo tempo ha chiamato i due capitani e gli ha detto che a chi ulteriormente protestava, avrebbe comminato sanzione.
    Come si dice, uomo avvisato… Mezzo?
    E i giocatori dell’Argentario invece…
    NOn solo proteste, ma anche vaffa e testadic…!
    Cosa ti saresti dovuto attendere???
    Per le botte, gli stessi giocatori dell’Argentario, non gli hanno fatto mancare nulla a quelli della Castiglionese.
    Un esempio: il 3 dell’Argentario uscendo dopo il secondo giallo quindi a gioco fermo, ha dato un colpo al corpo di Smajli…
    Sportività?!?!?!?!?!
    Questo, basta e avanza credo!
    Forse il vero problema però è in chi sta tra gli spalti…
    Molti, dovrebbe andare in seduta di psicanalisi!






















%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: