Calcio Prima Categoria

I risultati della seconda giornata: ok Roselle, Alberese a valanga, Manciano all’ultimo respiro.

GIRONE D

ATLETICO ETRURIA – ALTA MAREMMA 1-1

ATLETICO ETRURIA: Bianciardi, Tacchetto, Rossi, Lotti, Guarnieri, Raffalli, Bonini, Fedi, Verola, Scardigli, Civitillo. A disposizione: Caramuscio, De Vita, Pruscino, Barletta, Raddi, Nastasi. All. Chelotti.
ALTA MAREMMA: Bigoni, Biondi, Mucci, Poli, Neri, Cervetti, Giagnoni, Guiggiani, A. Falciani, F. Falciani, Felici. A disposizione: Causarano, Bartolini, Solinas, Pesucci, Scrivano, Bonsanti. All. Papini.
ARBITRO: Ferretti di Livorno.
RETI: 12’ st F. Falciani, 37’ st Scardigli.

Pareggio un po’ amaro per l’Alta Maremma (1-1) a Fauglia contro l’Atletico Etruria, formazione che anche oggi, dopo il successo di Monterotondo, ha dimostrato di essere una delle formazioni che lotterà per il vertice. I gialloneri hanno disputato una bella gara, andando in vantaggio a inizio ripresa per poi venire ripresi nelle battute finali.
Nel corso del primo tempo l’Atletico Etruria si fa leggermente preferire sul piano del gioco, anche se poi, alla fine le occasioni sono una per parte: Verola mette i brividi a Bigoni, ma nell’altra area è Alessio Falciani a sfiorare la marcatura. Dubbi, inoltre, per un contatto in area di rigore con protagonista fabio Falciani.
Il secondo tempo si apre con un’occasionissima per Felici, che supera in pallonetto il portiere, ma un difensore salva sulla linea; la rete dei maremmani arriva al 12’ con un preciso calcio di punizione di Fabio Falciani che si insacca all’incrocio. A questo punto i padroni di casa provano a reagire, e i gialloneri falliscono un paio di ghiotte occasioni in contropiede; dubbi anche per un tocco di mano in area di Poli. Il pareggio dell’Atletico Etruria, in fin dei conti meritato, giunge al 37’, con Scardigli che, in posizione dubbia, raccoglie nel cuore dell’area e batte imparabilmente Bigoni. Bella gara, tra due delle possibili protagoniste del campionato.

CALDANA – VENTURINA CALCIO 2-1

CALDANA: Albonetti, Telesio, Giorgetti, Tani, Zurlo, Gryka (37’ st Creatini), Salusti (32’ st Di Leo), Santini, Totti (13’ st Filippini), Di Federico, Burioni. A disposizione: Di Fiore, Rotelli, Paradisi. All. Ruggeri.
VENTURINA CALCIO: Chini, Petricci, Novelli (25’ st Ghelardini), Ferrini, Severini, Cappiello, Donati, Carmignani, Cozzolino (6’ st Raspanti), Cipriani, Lunghi. A disposizione: Giuntoli, Sorbi, Morlè, Govi. All. Barocci.
ARBITRO: Galipo’ di Firenze.
RETI: 4’ (rig.) Salusti, 43’ st Raspanti, 47’ st Di Federico.
NOTE: espulso Severini al 41’ st; Albonetti respinge un calcio di rigore di Donati al 28’.

Squillo del Caldana, che vince in extremis (2-1) sul Venturina. Partenza sprint per i ragazzi di Ruggeri che trovano il vantaggio su rigore con Salusti, poi è Albonetti a sventare dagli undici metri su Donati. Nel finale, ospiti in dieci, ma ugualmente in gol con Raspanti. In pieno recupero, la unizione di Dio Federico, deviata da un difensore, vale il primo successo in campionato per i biancocelesti.

FOLLONICA – CASTIGLIONCELLO 0-2

FOLLONICA: Marroccella, Decembrini, Mazzuca, Batistoni, Errico, Ceccotti, Tino, Uliano, De Giulli, Tonelli, Farina. A disposizione: Montagnani, Caca, Augiello, Duranti, Sem, Cantini, Barbosa. All. Silvestro.
CASTIGLIONCELLO: Barbetta, Gigoni, Menichetti, Bandini, Marmugi, Baldanzi, Mazzacca, Sepran, Becherini, Moneta, Carlotti. A disposizione: Grassia, Di Lazzaro, Bini, Caponi, Pazzaglia, Manicacci. All. Brilli.
ARBITRO: Medvid di Pisa.
RETI: 30’ st Moneta, 35’ st Mazzacca.
NOTE: Marroccella respinge un calcio di rigore a Becherini al 30’.

Battuta d’arresto al Capannino per il Follonica (0-2), superato da un Castiglioncello che riesce ad emergere nella parte finale della gara. Il primo tempo, infatti, è abbastanza equilibrato, anche se gli ospiti hanno un’ottima occasione per portarsi in vantaggio con Becherini, ma Marroccella ipnotizza dagli undici metri l’attaccante. Nel secondo tempo, però, gli ospiti chiudono la gara nel giro di cinque minuti: alla mezz’ora è Moneta a sbloccare il parziale, poco dopo è Mazzacca a siglare il raddoppio.

SPORTING CECINA – MONTEROTONDO 1-2

SPORTING CECINA: Cionini, Matte, Vignale, Cosimi, Sandri, Bacci, Fabbri, Ercoli, Favilli, Del Bono, Rinaldi. A disposizione: Lisi, La Molla, Pedroni, Campolmi, Ruffini, Brontolone, Calandrino. All. Venturi.
MONTEROTONDO: Bugelli, Lorenzini, Landi, Gragnani, Lonzi, Tocchi, Monterisi, Vezzi, Khouribech, Perciavalle, Romeo. A disposizione: Fatale, Flori, Raddi, Cascinelli, Toscanelli, Serini. All. Cavaglioni.
ARBITRO: Martire di Grosseto.
RETI: 48’ Khouribech, 15’ st Favilli, 25’ st Monterisi.
NOTE: espulsi Lonzi al 20’ per fallo di mano e Del Bono al 35’ st pr doppia ammonizione; Bugelli respinge un calcio di rigore di Rinaldi al 21’.

Grande prestazione del Monterotondo, che torna con i tre punti (1-2) da Cecina, dopo aver disputato 3/4 di gara in dieci. Al 20’ infatti l’arbirtro espelle Lonzi per fallo di mano in area, ma Bugelli respinge da campione il tentativo di trasformazione di Rinaldi. All’ultimo secondo del primo tempo Khouribech fulmina da fuori area Cionini per il vantaggio rossoverde. Favilli, al 15’ della ripresa impatta, ma dieci minuti più tardi Monterisi ribadisce in rete la respinta di Cionini su Romeo, chiudendo il blitz in terra livornese.

GIRONE F

ALBERESE – STAGGIA 5-2

ALBERESE: Allegro, W. Pastorello, Brizzi, Mennella, Girardini, F. Pastorello, Ferri Marini, Cucini, La Rosa, Ottobrino, Iacobucci. A disposizione: Rabai, Camarri, Massieri, Liberali, Esposito, Trovò, Fioretti. Allenatore: Romagnoli.
STAGGIA: Cervelli, Schillaci, F. Papini, Lavanga, Tanzini, Fossati, Ndiaye, Vojdulla, Schiano, Guarino, P. Cuccia. A disposizione: Testi, De Luca, Piergentili, Signorini, Ferrini, Rossi, Cortigiani. All. Zanelli.
ARBITRO: Cioni del Valdarno.
RETI: 10’ Iacobucci, 11’ Ferri Marini, 39’ La Rosa, 43’ e 44’ st Guarino , 4’ st Cucini, 40’ st Massieri.

Scorpacciata di reti per l’Alberese nell’esordio casalingo (5-2), con i senesi dello Staggia che si dimostrano troppo fragili in fase difensiva.
I locali spingono subito forte sull’acceleratore, e al 6’ Ferri Marini colpisce l’esterno della rete. La partita si mette in discesa al 10’: errato disimpegno difensivo, Ottobrino recupera e serve a Iacobucci l’assist del gol del vantaggio. Passano solo sessanta secondi e Ferri Marini, a coronamento di un triangolo in velocità con La Rosa, griffa il raddoppio. Lo Staggia prova a reagire con il proprio uomo migliore, Guarino, ma Allegro fa buona guardia. Al 20’ cross di Brizzi, tiro al volo di Fabio Pastorello e palla fuori. A cavallo della mezz’ora gli ospiti provano ad andare in rete con Schiano e Guarino, ma è l’Alberese a calare il tris con un poderoso stacco aereo di La Rosa, ben assisistito da Brizzi. Pima dell’intervallo Guarino accorcia le distanze per lo Staggia. Inizio ripresa e Alberese subito in rete con Cucini che, da due passi, converte in gol l’assistenza di Ottobrino. Allegro disinnesca una conclusione di Schiano, prima dell’ingresso in campo di Massieri che prima si fa ipnotizzare da Cervelli, poi lo batte per il 5 a 1. Prima del triplice fischio, sul rilassamento dei bianconeri, Guarino fissa il 5 a 2 finale.

FONTEBLANDA – BARBERINO VAL D’ELSA 2-1

FONTEBLANDA: Bartali, Censini, Picchianti, Guglione (25’ st Ricci), Lubrano, Batazzi, Falciani, Silvestro, Casamonti, Melchionda (16’ st Guidi), Ingrossi (39’ st Santini). A disposizione: Angiolini, Amadii, Ricci, Santini, Giani, Guidi. All. Ripaldi.
BARBERINO: Lastrucci, Concato, Conti (29’ st Lotti), Agnorelli, Rigacci, Brettoni, Livi, Fusi (13’ st Santagati), Andreucci, Mazzuoli (27’ st Giannini), Casini. A disposizione: Santoro, Bartali, Santagati, Lotti, Giannini, Bellosi, Rosi. All. Coli.
ARBITRO: Cevenini di Siena.
RETI: 18’ (rig.) Andreucci, 17’ st Falciani, 37’ st Ingrossi.
NOTE: espulso Brettoni al 9’ st per gioco falloso.

Vittoria in rimonta per il Fonteblanda (2-1), che rimanda a casa battuti i fiorentini del Barberino Val d’Elsa.
Primo tempo giocato su ritmi piuttosto blandi, con la gara che si sblocca al 18’ per il calcio di rigore concesso dall’arbitro Cevenini per atterramento in area di Livi. E’ Andreucci a portare in vantaggio i suoi. I neroverdi provano a imbastire la reazione: Falciani, al 21’ prova a riportare il Fonteblanda in parità, ma Lastrucci si supera e devia in angolo, mentre sul finire di frazione, prima Ingrossi e poi Guglione si rwendono pericolosi in area fiorentina, ma l’estremo difensore fa sempre buona guardia.
Di tutt’altro spessore la prova dei locali nella ripresa, al dilà anche dell’inferiorità numerica degli avversari: al 6’ il Fonteblanda va in rete sugli sviluppi di un corner, ma l’arbitro annulla per fuorigioco; l’appuntamento con il gol è rimandato al 17’, con Casamonti che fugge via sulla destra e serve l’accorrente Falciani che scrive l’1 a 1. Dieci minuti più tardi è Ricci a sfiorare il gol, ma il definnitivo sorpasso arriva con una giocata nello stretto di Ingrossi, liberato al tiro dal neoentrato Guidi.

MANCIANO – SAN QUIRICO 1-0

MANCIANO: Sabatini, Alborino, Berna, Margiacchi, Contini, De Nardin, Lelli, Chiaranda, Paoloni, Spirito, Bisozzi. A disposizione: Perin, M. Laghi, Del Buono, Ballerini, Celestini, Pratesi. All. Renaioli.
SAN QUIRICO: Borghi, Martellini, El Ghiat, Pasquini, Petreni, M. De Bernardi, Castri, Sani, D’Aniello, Migliorini, Dionisi. A disposizione: Genovese, Mangiavacchi, Ligioni, Magini, Fortunati, Provenzano, R. De Bernardi. All. Pecci.
ARBITRO: Pezzatini del Valdarno.
RETE: 45’ st Spirito.

Arriva all’ultimo respiro la vittoria (1-0) della capolista Manciano su un san Quirico ordinato che era salito al Niccolai con il chiaro intento di portare via un punto. Missione che era quasi stata compiuta, ma senza fare i conti con la zampata finale su punizione di bomber Spirito.
La prima occasione è per i senesi che, al 20’, si fanno vedere in contropiede con D’Aniello, ma la sua conclusione termina di poco a lato. Risponde Spirito al 35’ con un tiro però troppo debole, mentre l’ultima occasione della frazione è per Pasquini, ma la sua punizione termina alta. A inizio ripresa subito grossa occasione per Paoloni, che però non raccoglie l’assist di Chiaranda. Al 15’ è Paoloni a provarci con un calcio piazzato, ma senza fortuna, mentre sul capovolgimento di fronte è Migliorini a sfiorare la rete. In zona Cesarini, dopo la rete esterna colpita da Bisozzi, occasionissima per il san Quirico con D’Aniello, ma prima Sabatini e poi Laghi salvano nei pressi della linea. Il pareggio sembra ormai il risultato finale, ma il chirurgico calcio piazzato di Spirito fa esultare il pubblico biancorosso.

MONTALCINO – CASOLESE 2-4

MONTALCINO: Caporali, Zullino, Mari, Carli (76′ Mariotti), De Marco, Bindi, Bellandi, Foresta, Nesi, Beligni (84′ Bovini), Meli (53′ Ferretti). A disposizione: Meiattini, Agostini, Colonnese. Allenatore: Marchi
CASOLESE: Bormida, Roselli, Giorli, Viti, Donati, Bucciarelli, Rega (74′ Palumbo), Abate, Gironi, Manco (84′ Marchi), Arrichiello (53′ Marcoionni). A disposizione: Boldrini, Mare, Palombo D., De Biasio. All. Scarpellini
ARBITRO: Cinque di Firenze
RETI: 15′ e 77′ Gironi, 46′ Manco, 52′ Nesi, 90′ Marchi, 91′ Bellandi

QUERCEGROSSA – PONTE D’ARBIA 2 – 2

Quercegrossa: Mastrandrea, Galini, Bartoli, Bimbi, Lorenzini, Chellini, Bagnacci, Giacomini, Merka(42’Magliozzi), Giotti(53’Machetti), Tollapi(68’Giannopolo). All: Borghi
Ponte d’Arbia: Lorenzetti, Binarelli(75’Seumou), Chiantini, Machetti, Monnecchi, Padrini(53’Camara), Fei, Diokh, Forzoni, Manetti(68’Fantini), Tornesi. All: Baroni
Arbitro: Rudaj di Pistoia
Reti: 26′ Giacomini, 83′ 88′ Seumou, 91′ Galini

ROSELLE – ARGENTARIO 3-2

ROSELLE: Borracelli, Di Fiore, Minucci, Maggio, Lupi, Raito (44’ st Kudinov), Cosimi, Saloni, Vento, Consonni, Angelini (42’ st Polla). A disposizione: Cipolloni, Pacinotti, Kudinov, Lancioni, Montomoli, Pieraccini, Polla. All. De Masi.
ARGENTARIO: Milani, S. Della Monaca, V. Moriani, C. Schiano, S. Moriani, Perrone, Silano, Cedroni, S. Schiano, Fanciulli, Giovani. A disposizione: Bianciardi, Scotto, Castriconi, Paolini, L. Fanciulli, Amato. All. Procaccini.
ARBITRO: Falleni di Livorno.
RETI: 25’ Cosimi, 35’ Raito, 15’ st Saloni, 23’ st e 27’ st Schiano.

Il Roselle splende per un’ora abbondante di gioco, poi però rischia sul prepotente ritorno di un mai domo Argentario: termina 3 a 2 la gara con i termali che così si mettono alle spalle la brutta gara di domenica scorsa a San Quirico.
De Masi recupera alcune pedine, soprattutto nei fuoriquota, e il Roselle preme forte sull’acceleratore per portarsi in vantaggio. La rete arriva a metà frazione, con Angelini che chiude il triangolo con Cosimi che, da posizione defilata, fa partire una gran botta che fulmina Milani. Cosimi, Raito e Minucci si rendono vivaci sulle fasce, ma per arrivare al raddoppio si deve attendere una sublime giocata di Consonni che smarca a due passi dalla porta Raito: per l’ex Albinia è un gioco da ragazzi mettere in rete.
Nella ripresa Saloni arrotonda ulteriormente il parziale, entrando in area e insaccando con un bolide alle spalle dell’incolpevole Milani, poi il Roselle rischia di dilagare con la traversa colpita da Angelini su pallonetto. A questo punto però i locali prestano il fianco all’orgoglio dei santostefanesi, che nel giro di pochi minuti hanno il merito di riaprire la gara con l’attaccante Schiano. Prima il numero 9 incorna alla perfezione un cross dalla destra, poi è bravo a smarcarsi al limite e pescare l’angolino con una conclusione millimetrica. Con qualche affanno, però, il Roselle porta in fondo il vantaggio, incamerando così i primi tre punti.

SORANO – CASTIGLIONESE 0-0

SORANO: Cappelletti, Coli (40’ st Di Mario), Papini, Sonnini, Onori, Bufalini, Santinami (28’ st Di Carlo), Bacci, Buosi (21’ st Ventura), Esposito, Sequino. A disposizione: Tramontana, Brizi, Di Mario, Di Carlo, Ventura. All. Gaggi.
CASTIGLIONESE: Speroni, Grascelli (1’ st Greco), Grossi, Baccetti (16’ st Cerboneschi), Marchi, A. Guerriero, Magrini, Toninelli, Bonelli (38’ st Mollo), Mariottini, Rosi. A disposizione: Marrocolo, Lorenzoni, Caldelli, Cerboneschi, Smajli, Mollo. All. Tosini.
ARBITRO: Panagia di Arezzo.
NOTE: Speroni respinge un calcio di rigore a Buosi al 13’ st.

Termina a reti bianche (0-0) la sfida tra Sorano e Castiglionese, che così mantengono la propria imbattibilità, con i rossoblù che si avvicinano a colmare la penalizzazione. Primo tempo equilibrato, con un’occasione per parte; nel secondo tempo, invece, è il Sorano a prendere in mano le redini del gioco, fallendo però l’occasione più importante con Speroni che neutralizza il rigore di Buosi. I locali ci provano fino in fondo, ma senza precisione.

VALDARBIA – PAGANICO 6-0

VALDARBIA:Neri, Albanese, Minucci, Andriolo, Pellegrini, Brizzi, Donatelli, Mazzarella (62′ Ruggiero), Benocci (80′ Bracalente), Meconcelli, Ventrone (70′ Armini). A disposizione: Vitti, Prugnoli, Terzuoli, Egbuchulem. Allenatore: Magneschi
PAGANICO: Marzocchi, Nelli, Cavaliere M. (40′ Cavaliere F.), Noferi (46′ Loreto), Agresti, Angeli, Paoletti, Savelli, Pieri, Magnani (65′ Hysenaj), Lavorgna. A disposizione: Montani, Pialli, Lamba, Savini. Allenatore: Agresti
ARBITRO: Siati di Arezzo
RETI: 4′ Minucci, 8′ e 81′ (r) Meconcelli, 30 e 61′ Donatelli, 44′ Benocci

Davide Sbrolli

Pubblicista, responsabile della Prima Categoria. Ha lavorato anche per il Corriere di Maremma.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • S quirico buona squadra di categoria..che sa difenderdi bene e ha buona corsa e come possono bussano senza tanti complimenti…

    • diciamo che picchiano come fabbri, con il bene tacito del loro allenatorucolo……………….
      e poi segnare a tempo scaduto al figliolo di chi a suo tempo ha rinnegato i colori del grosseto e’ una goduria immensa………………..

  • Bella partita,ottimo il San quirico,squadra di categoria,ai punti il pareggio era piu’ che giusto,ma di giocatori che calciano le punizione come Spirito ci sono pochi! Questi particolari in prima fanno la differenza! Salutate la capolista

    • ma che dici Lanfranco stava ancora 0 a 0, Spitrito ha appena segnato

    • mi dispiace, ma la partita finisce quando arbitro fischia…………….

  • Foto meglio non c’era? Bisogna proprio vedere quello in panchina che si gratta il lillino?
























Il CalcioMercato di Gs










%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: