Prima Categoria

I risultati della 14° giornata: le Badesse vincono il big match e fuggono a +11!

BADESSE – RIBOLLA 3 – 1

BADESSE CALCIO: Giannerini, Mascambruno (dal 31’st Chellini), Giacopelli, Landolfi, Sardelli, Di Cicco, Dezi, Barbi Daniel, Barbi Davide, Polloni (dal 38’st Zacchia), Pecchi (dal 25’st Giotti) – a disposizione: Bianciardi, Romeo, Bozzi, Certosini. All: Fusci

RIBOLLA( 4-4-2): Santini S., Ferrari (dal 19’st Bruno), Goanta, Franchi, De Rose, Esposito, Marri, Senserini, Santini F. (dal 26’st Burioni), Magnani, Pedone – a disposizione: Bianchini, Meconcelli, Salvatore, Ceccarelli All: Scheggi .

ARBITRO: Tesi di Lucca

RETI: 18’pt Pecchi (rig), 35’pt Barbi Davide, 36’pt Pedone, 11’st Polloni

CALDANA – ARGENTARIO 0 – 3

CALDANA: Berti, Giorgetti, Benini, Vecci, Tosi, Zurlo, Casaccia, Filippini (13’ st Gualtieri), Masiello, Rotelli, Felici. A disposizione: Albonetti, Creatini, Baky, Voddo, Di Fiore. All. Ruggeri.

ARGENTARIO: Milani, Moriani, De Pirro, Giovani, Schiano, Ferrari, Atzori, Cedroni, Alocci (1’st Sclano), Perrone (35’  Sordini), Costanzo. A disposizione: Costantini, Amato, Della Monaca, Vagnoni, Vincenti. All. Procaccini

ARBITRO: Moretti di San Giovanni Valdarno.

RETI: 14’ (rig.) Alocci, 20’ Costanzo, 15’ st Atzori.

NOTE: espulso Benini al 13’ per fallo da ultimo uomo.

Il Caldana non riesce a sfatare il tabù casalingo e viene superata (0-3)  dal lanciato Argentario di mister Procaccini. L’episodio che decide la gara è quello del 13’, quando Benini stende in area un attaccante ospite: rigore e espulsione per il difensore biancoceleste, con Alocci che porta in vantaggio i suoi. L’Argentario sfrutta il momento di smarrimento del Caldana trovando subito il raddoppio con Costanzo. Nella ripresa, dopo una discreta partenza dei padroni di casa, ci pensa Atzori a far calare il sipario, con la terza rete siglata dopo un quarto d’ora.

CASTIGLIONESE – VALDARBIA 1 – 3

CASTIGLIONESE: Romagnani, Baccetti (F. Magrini), Grossi, Batazzi, Marchi, Caporali, Smajli, Toninelli, Bonelli (Giagnoni), Mariottini, Di Franco (Chiti). A disposizione: Marroccella, L. Magrini, F. Magrini, Chiti, Andreini, Giagnoni, Romagnani. All. Tosini.

VALDARBIA: Neri, Machetti, Albanese, Andriolo, Corti, Bonadonna (Pittalis), Terzuoli, Pellegrini, Acerra (Armini), Corbelli, Ventrone (Meconcelli). A disposizione: Pistolesi, Armini, Pittalis, Meconcelli, Brugnoli, Magneschi. All. Magneschi.

ARBITRO: Scanu di San Giovanni Valdarno.

RETI: 15’ Bonelli, 5’ st Corbelli, 31’ st Acerra, 46’ st Meconcelli.

NOTE: Neri respinge un rigore a Bonelli al 3’ st

Sconfitta casalinga per la Castiglionese (1-3) contro un Valdarbia che, approfitta degli errori rossoblù per sbancare in rimonta il Vadrighi.

I padroni di casa, che presentavano fin dal primo minuto i nuovi innesti Toninelli e Bonelli, sembrano iniziare bene il pomeriggio, con la rete dello stesso attaccante, che supera Neri con un preciso calcio di punizione. Ma, a inizio ripresa, il portiere senese ha tutto il tempo di rifarsi respingendo un calcio di rigore dello stesso Bonelli e permettendo ai suoi di rimanere in partita. Neanche il tempo di riprendere fiato e il Valdarbia riequilibra le sorti della gara con Corbelli, riportando in auge una delle leggi non scritte del calcio “gol sbagliato, gol subito”. Il team di Tosini però non ci sta, e prova a fare sua l’intera posta in palio, ma compie il madornale errore di prestare il fianco alle ficcanti avanzate avversarie. Poco dopo la mezz’ora, infatti, l’attaccante Acerra completa la rimonta. Con quasi tutti gli effettivi rossoblù spinti all’attacco, in pieno recupero, arriva il tris degli uomini di Magneschi: a firmarlo, il subentrato Meconcelli.

MAGLIANESE – FONTEBLANDA 2 – 4

MAGLIANESE: Cavallo, L. Venturini, Bini (24’st Petroselli), Amorevoli, Ciavattini (35’st Corridori), Rotelli, Berardi, Puccini (10’st Boni), Sabatini, Gamberoni, Stringardi. A disposizione: Brasini, Darini, Sgherri, A. Venturini. All. Boni-Darini.

FONTEBLANDA: Bartali, Censini, N. Lubrano, Ricci, S. Lubrano, Picchianti (35’ st Cagnacci), Boni, Melchionda (37’ st Giani), Falciani (41’ Angiolini), Angelini, Ricchiuti. A disposizione: Angiolini, Giani, Cerboneschi, Cagnacci, Santini, Stella, Bifini. All. Russo.

ARBITRO: Pulcinelli di Siena.

RETI: 24’ Ricci, 27’ Falciani, 37’ Berardi, 5’ st e 10’ st (rig.) Angelini, 30’ st (rig.) Stringardi.

NOTE: espulsi Bartali al 40’ per fallo di mano fuori area e Ricchiuti al 29’ st per doppia ammonizione.

Successo esterno dei neroverdi del Fonteblanda sul campo di Magliano (2-4 il finale), inuna gara ricca di emozioni e davanti a un pubblico numeroso. Parte bene la Maglianese che, nei primi venti minuti, sfiora il gol con Berardi e Rotelli. E’ però il Fontebalnda a portarsi in vantaggio al 24’ con Ricci, su sponda di Lubrano: azione però viziata da un fallo sul portiere Cavallo. Passano cinque minuti e Falciani, imbeccato da Boni, punisce una difesa giallorossa tropo sbilanciata. Al 37’ Berardi riapre la gara con un preciso rasoterra dopo aver superato due avversari e, prima dell’intervallo, Bartali viene espulso per fallo di mano fuori area. In apertura di ripresa Berardi sfiora il pari, ma Angiolini si fa trovare pronto e, con la Maglianese in avanti, Angelini riporta sul doppio vantaggio i suoi con un tiro da trenta metri che sorprende Cavallo, mentre le ultime due marcature arrivano dal dischetto e portano la firma di Angelini e Stringardi. La Maglianese, forte della doppia superiorità, chiude in avanti, ma il signor Pulcinelli nega nel finale un altro calcio di rigore.

Stefano Venturelli

PIEVESCOLA – PIENZA 3 – 1

PIEVESCOLA: Andreola, Bagni (75′ Tafa), Sesto, De luca, Di Libero, Pratesi, Nannoni, D’Auria, Marcoionni (60′ Poli), Vojdulla, Schiano (83′ Esposito). Allenatore: Tintisona

PIENZA: Minocci, Mangiavacchi, Agnoletti (70′ Bindi), Pasquetti (41′ Duchini), Iammatteo, Leporini, Bonari, Grappi, Anselmi, Nocchi, Bai (63′ Petreni). Allenatore: Battisti

ARBITRO: Dainelli di Livorno

RETI: 2′ Pratesi, 37′ Nannoni, 40′ Vojdulla, 85′ Bonari.

NOTE Espulsi: 65′ Nocchi per doppia ammonizione

PONTE D’ARBIA – VIRTUS CHIANCIANO 4 – 1

PONTE D’ARBIA: Papei, Sorrentino, Sampieri, Brizzi, Seumou, Binarelli, Gurguska, Fantini (70′ Camara), Forzoni (85′ Tornesi), Manetti (87′ Sacchi), Bonari. A disposizione: Lorenzetti, Padrini, Tomei, Anselmi. Allenatore: Fedeli.
CHIANCIANO:  Marianella, Benizzi, Cozzi Lepri (75′ Autolitano), Barbetti, Daviddi, Fei, Esposito (67′ Poggiani), Menconi, Marchetti, Lodi, Bernetti. A disposizione: Rossi, Fallarini, Fucelli, Della Lena, Riccio. Allenatore: Ferraro.
RETI:  38′ Barbetti, 40′ e 57′ Manetti, 86′ Gurguska, 94′ Tornesi.

SAN QUIRICO – ALBERESE 1 – 1

SAN QUIRICO: Marzocchi, Bianciardi, De Luca, Martellini, Bernetti (84 El Ghiat), Marconi, ( 71 Bindi) Mangiavacchi, Fortunati, Vento, Migliorini, Dionisi. A disp. Pricope, Casini, Bensi, Vasconi, De Bernardi R.,. All. Pecci.

ALBERESE: Allegro, Brizzi (26’ Girardini), Camarri, Pastorello W., Ciavattini, Pastorello F, Savelli, (64 Massieri) Cucini, Pedroni, Coralli, Fioretti (85 Tenucci). A disp. Rabai, Pegoraro, Chiaretti, Trovò .

ARBITRO: Schiatti (Valdarno)

MARCATORI:57 Savelli- 84 Bindi

SORANO – PAGANICO 1 – 2

SORANO: Cappelletti, Coli, Dominici, Sonnini, Onori, Bufalini, Ventura, Falchi, Sequino, Bacci (30’ st Caronna), Santinami (36’ Tramontana). A disposizione: Di Carlo, Buosi. All. Gaggi.

PAGANICO: Marchi, Paolini, Pifferi (20’ st M. Cavaliere), Noferi, Agresti, Angeli, Lavorgna, Biagini, Savini, Magnani, Pieri. A disposizione: Begnardi, Garosi, Vagheggini, Marraccini. All. Agresti.

ARBITRO: Berria di Livorno.

RETI: 20’ Sequino, 33’ st (rig.) Magnani, 39’ st Pieri.

NOTE: espulsi Cappelletti al 35’ per fallo da ultimo uomo, Onori al 35’ st e Bufalini al 46’ st per doppia ammonizione.

SORANO Il Sorano viene battuto in rimonta  in casa dal Paganico (1-2), ma la dirigenza contesta le decisioni dell’arbitro Berria, tanto da indire il silenzio stampa, una presa di posizione forte dopo le tre espulsioni subite in questa partita e una serie di scelte non condivise dai padroni di casa. Attenendoci solo alla cronaca della partita, la squadra di Gaggi si porta in vantaggio al 20’ con una punizione di Sequino,  toccata dalla barriera: la deviazione spiazza Marchi che non può far altro che raccogliere il pallone in fondo alla rete.  Dopo i dubbi sul contatto Cappelletti-Magnani che lascia il Sorano in dieci, il Paganico riesce a firmare il blitz nella seconda parte del secondo tempo: al 33’ Magnani trasforma il calcio di rigore concesso per fallo su Pieri, mentre, sei minuti dopo, lo stesso Pieri capitalizza al meglio l’assist del giovane Lavorgna. Nel frattempo, Onori e Bufalini venivano espulsi dall’arbitro, rendendo nerissimo il pomeriggio dei locali.

 

MONTEROTONDO – FRATRES PERIGNANO 0 – 3 (giocata ieri)

PERIGNANO CALCIO – FOLLONICA 1 – 0

PERIGNANO CALCIO: Salvadori, Giari, Bertelli, Rombolini, Bartorelli, A. Ceccarini, Bonini, Monti, Farrone, Valcriani, Meini. A disposizione: Rosati, N. Ceccarini, Romeo, Salvadori, Conti, Ciolli, Aliotta. All. Natali.

FOLLONICA: Bigoni, Decembrini, Bucchioni, Bientinesi, Tocchi, Errico, Falleni, Batistoni, Monterisi, Duranti, Corrado. A disposizione: Tinervia, Cantini, Gori, Bruni, Garofalo, Caratelli. All. Ballerini.

ARBITRO: Donati di Livorno.

RETE: 6’ st Valcriani.

NOTE: Bigoni para un calcio di rigore a Valcriani al 3’ st.

PERIGNANO Il Follonica viene superato di misura a Perignano (1-0), ma, a differenza delle ultime uscite un po’ sottotono, dimostra di giocare alla pari, se non in modo migliore, dei più quotati avversari. Sul risultato finale pesa in modo indiscutibile il gol convalidato al Perignano dall’arbitro Donati, arrivato in pieno fuorigioco, ma anche sul rigore, parato da Bigoni, ci sono state proteste. Nella prima frazione, i giovani di Ballerini affrontano senza timore reverenziale il Perignano, costruendo buone trame di gioco e rendendosi pericolosi dalle parti di Salvadori: al duplice fischio, però, il risultato è sempre quello di partenza.

A inizio ripresa, come detto, il direttore di gara concede un penalty a favore dei pisani: nell’azione, però, si esalta Bigoni che, addirittura, blocca la conclusione di Valcriani tuffandosi sulla propria destra.

Ma, tre minuti più tardi, lo stesso numero 10 approfitta di una mischia in area, per siglare il gol partita, partendo però in netto fuorigioco. Anche nella ripresa il Follonica si rende pericoloso con Monterisi, Corrado, Cantini e Falleni, ma il risultato non cambia, lasciando molto amaro in bocca.

 

Davide Sbrolli

Pubblicista, responsabile della Prima Categoria. Ha lavorato anche per il Corriere di Maremma.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • Come. ….tutto di un botto la colpa era di francioli…… ma nn era il miglior allenatore della categoria…… mah…..

    • Ma quel signore di Castiglione che in tempi non sospetti disse che eravamo da 2a categoria????
      Vinciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

  • Silenzio stampa in prima categoria?
    Una volta veniva colpevolizzato l’Arcangelo, oggi con chi ve la prendete, con LA COMETA o i 3 RE MAGI???
    Buon Natale

  • sorano punito da un arbitro semplicemente scandaloso, bisogna fermarlo subito prima che faccia altri danni. Non si riesce a capire se è semplicemente incompetente oppure……..in malafede.
    Forza Sorano più forte di tutto

  • Scusate è….ma l’arbitro cosa avrebbe sbagliato? l’espulsione del portiere?…Giusta perche ultimo uomo…..il rigore su Pieri? netto…..la seconda espulsione data per doppio giallo per proteste scorrette contro di lui….e l’ultima su un fallo che non fanno manco in terza roba del genere. Spiegatemelo per favore perchè non capisco questo accanimento, visto che quando eri in vantaggio passavano giorni prima che il pallone tornasse in gioco e senza che l’arbitro vi dicesse nulla……LAMENTATEVI CON I VS TESSERATI ALTRO CHE.

    • le cose sono 2
      1) non hai visto la partita
      2) se l’hai vista cambia oculista
      Comunque se sei convinto che l’arbitro sia stato bravo ti auguro da qui fino alla fine di trovare lo stesso arbitro ma a parti invertite –

  • almeno fai silenzio prendi 3 punti e stai zitto; partita condizionata da un arbitraggio inguardabile e palesemente di parte.
    In un ‘ora in superiorità numerica non avete mai e dico mai tirato in porta, in dopia superiorità vi difendevate!
    espulsione del portiere è stata una plateale simulazione del vostro attaccante, ma il direttore di gara, forse stanco della partita arbitrata mercoledì, era lontanissimo dall’azione;
    rigore più che dubbio, l’unico goal limpido è stato il secondo!
    P.S. ti faccio un augurio spero che tu possa trovare un arbitro che ti faccia quello che ha fatto al Sorano oggi e poi vediamo cosa succede!

  • argentario nonostante le tante critiche le scelte sono state giuste anche se reputo francioli molto preparato .serviva la scossa e scossa e stata. x le scelte fatte 9 x il mio compagno alberto 10x cedroni forse la sua e stata la scintilla .ci vediamo x la festa.sempre forza nasi pelosi

  • Grande ARGENTARIO…..ora si che state dimostrando tutto il vostro valore……forse il Francioli non vi rimaneva più simpatico….complimenti al Mister Procaccini se gliela avessero data subito dopo l’esonero invece di passare per le mani di Cedroni molto probabilmente avevate vinto anche con l’ultima in classifica in casa…..comunque siete ancora in tempo per arrivare tra i primi 5…….forza ARGENTARIO….mi dispiace non poter essere presente alla festa….come ex…..

  • Vedi Sorano…..non sai nemmeno te perchè avrebbe arbitrato male…..magari non ha il carattere giusto per gestire gare importanti, però le decisioni fondamentali non le ha sbagliate manco una. Basta che parli con il tuoi giocatori per sentire del rigore se c’era e se c’era l’espulsione del portiere, che anche se non lo ha preso in pieno ha fatto un entrata da galera. Comunque siete una bella squadra veramente con dei giocatori soprattutto davanti davvero bravi. Buon campionato

  • partendo dal presupposto che ho visto la partita sorano -paganico e ho visto anche la partita sorano- arbitro berria livorno posso affermare che sono state 2 partite falsate. la 1 nn c’è mai stata ; la 2 è andata in scena a sorano . L arbitro ha condizionato più che altro la partita…… espulsione assurda, il portiere non prende ne il giocatore ne la palla,, Magnani , giocatore paganico si tuffa come fosse stato in piscina ma vista l’età c può stare che un vecchietto si rompa anche le ossa ; la 2 espulsione del giocatore del sorano bufalini avvenuta perche a protestato per una trattenuta in area che c ‘era La 3 situazione nn si capisce bene ma sembra che il giocatore del sorano tocchgi l uomo ma la seconda ammonizione mi sembra eccessiva…….le cose piu assurde avvengono però quando l arbitro è lontano…una gomitata in pieno collo a sequino attaccante dell sorano oppure vari calci dati alla punta ventura e al centrocqampista bacci……..da ex arbitro vi posso dire che è stata una partita scandalosa..e penso che il paganico debba pagare varie cene o addiruttura una bella vacanza al sign berria se l’ è proprio meritata …….

  • Perché non c’è stato niente da fare: siccome sabato prossimo partiremo, domenica sono stato “precettato” come bassa manovalanza per il confezionamento di più di mille tortellini e di tre o quattro sformati coi cardi da consumarsi per le Feste!!!
    E a nulla sono valse le mie rimostranze e le scuse più fantasiose che via via mi venivano in mente mentre ero chino sui cappelletti: per la quiete familiare ho dovuto cedere e rassegnarmi a seguire il tutto su Grosseto Sport e per telefono!
    Mi hanno raccontato che avete perso una partita rocambolesca, che sembrava ormai in cassaforte, ma mi hanno anche detto che la squadra c’è, anche se la perdita di Esposito non è cosa da poco. Prenderete qualcuno al suo posto, sperando che almeno un pochino gli somigli?
    Se non ci risentiamo, i più cordiali auguri di Buon Natale a tutti gli sportivi di Sorano.

  • Bastava poco per migliorare, cioè mettere uno che capisce di calcio e togliere uno che non ne capiva. Se il calcio non è matematica poco ci manca. Domenica festa per i 50 anni…forza argentario






















%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: