Altri Sport Hockey

Hockey pista serie A2: turno di riposo per Castiglione

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA (Gr). Amaro turno di riposo per il Maremma Promotion HC Castiglione, che arriva alla giornata numero 7 del girone di andata dopo due vittorie e quattro sconfitte.

L’ottava posizione in classifica non rende certo merito agli uomini dell’allenatore/giocatore Michele Achilli, i quali hanno sicuramente un potenziale ancora inespresso sul campo di gioco, eccezion fatta per le vittorie contro Modena e Thiene, dove i castiglionesi hanno tirato fuori una maggiore consapevolezza. Finora i castiglionesi hanno faticato a trovare una propria identità sulla pista, soprattutto nelle prime fasi di campionato quando la formazione era ancora fresca di assemblamento. Quando poi i maremmani hanno trovato la fiducia e la sintonia tanto sperate, troppo facilmente hanno abbassato la guardia, perdendo la concentrazione e la testa nell’abbordabile sfida con Montecchio Precalcino: approcciata con troppa leggerezza, pagata con la sconfitta per 12-6. In questo turno di riposo ci sarà da ritrovare serenità e solidità in casa Maremma Promotion, nel reparto difensivo ci saranno da trovare le giuste accortezze, visto che con 35 reti subite in 6 partite la difesa castiglionese ha la media poco invidiabile di 5,8 goals incassati per partita, seconda per numero di reti solamente all’Amatori Modena ultimo in classifica a 0 punti. Domani sera alle 20.45 ci saranno alcune sfide che l’HC Castiglione dovrà tenere d’occhio: nelle retrovie il Montecchio ospita la seconda in classifica Sandrigo Hockey, mentre il Vercelli ospita il penultimo in classifica Thiene. Le due squadre nel mirino dei castiglionesi, Cresh Eboli al settimo e Roller Bassano al sesto posto, incontreranno rispettivamente Pieve 010 (quinto e a 9 punti) e Scandiano (10 punti e terzo in classifica). Nell’attesa del verdetto della pista di domani sera, i biancoazzurri cercheranno di schiarirsi le idee, nella speranza che in classifica non ci siano sorprese nelle retrovie, e magari che le avversarie nella parte centrale regalino qualche pareggio, rallentando così la loro corsa.