Grosseto Calcio Notizie Grosseto Calcio Primo piano

Grosseto-Viterbese Castrense 1 a 1. Pari giusto, ma Grifone dal grande carattere

Mischia in area viterbese nell'azione del pari grossetano

GROSSETO (3-5-2) Lanzano; Daleno, Ungaro, Maciucca; Libutti, Platone, Vaccaro (83′, Cremonini), Olivieri, Lavopa; Palumbo (cap.) (89′, Murano), Nappello (67′, Zotti) A disposizione Tseleski, Ciolli, De Masi, Di Gennaro, Lauria, Schettino Allenatore Domenico Giacomarro

VITERBESE (4-3-3) Pini; Pandolfi, Pomante, Scardala (cap.), Fè; Nuvoli, Giannone (71′, Neglia), Cuffa; Oggiano (85′, Bernardo); Nohman (66′, Romeo), Babacar A disposizione Mastropietro, Petrocchi, Diurna, Ansini, Belcastro, Boccardi Allenatore Federico Nofri Onofri

Arbitro: Giovanni Ayroldi di Molfetta

Assistenti: Giacomo Barchetta di Nola e Salvatore De Prisco di Nocera Inferiore

Reti: 4′ Babacar (Vt), 45’+2′ Nappello

Ammoniti: 20′ Ungaro, 26′ Giannone (Vt), 73′ Lavopa

Espulsi:
 64′ Ungaro

Calci d’angolo: 7 a 8 (p. t. 4 a 2)

Recupero: 2’ nel primo tempo e 4′ nel secondo.


Note: Grosseto in maglia a strisce verticali biancorosse con spalla sinistra totalmente bianca, Viterbese Castrense con tenuta gialla e bordi blu. Spettatori totali 2.522 (abbonati 1.239, paganti 1150, omaggi studenti 133). Presenti circa 90 tifosi da Viterbo. Incasso totale € 12.948,33 (quota abbonati € 4.870,33, quota paganti € 8.078,00). Terreno in buone condizioni. Giornata mite e parzialmente soleggiata.

Grosseto. Il match clou del girone G di Serie D, quello tra Grosseto e Viterbese Castrense, termina in parità, 1 a 1, con gol a freddo di Babacar (al 3′) e pari biancorosso nel 2′ minuto di recupero del primo tempo. Complessivamente, meglio i gialloblù nel primo tempo, mentre i biancorossi si sono fatti preferire nella ripresa, partendo forte, sfiorando il gol con Palumbo e, dopo essere rimasti in dieci, continuando a giocare per vincere. Dunque, un pareggio giusto tra due corazzate del campionato. Il Grifone ha dimostrato grande personalità di fronte alla favorita numero uno, lanciando un chiaro segnale a tutte le pretendenti del torneo. Ora, sotto con la Coppa Italia, nel derby toscano contro la Colligiana e poi testa ad Arzachena, in quello che sarà lo scontro tra la sorprendente capolista sarda e la seconda in classifica.

Pari di Nappello nel recupero Il giorno della partita tanto attesa dalla piazza maremmana è arrivato. A Grosseto oggi è ospite la Viterbese Castrense della famiglia Camilli. Inutile stare a ricordare i perché tale sfida sia tanto sentita. Per quello che riguarda le formazioni, 5-3-2 per il Grifone, ma Zotti, recuperato, solo in panchina. La Viterbese, col 4-3-3, si riversa subito in avanti e al 2′ mette paura al Grosseto con Oggiano, che impegna Lanzano. Il Grifone risponde immediatamente con Palumbo, ma la conclusione della punta biancorossa esce di un soffio. Nonostante questo, i biancorossi appaiono troppo contratti e sbagliano anche i passaggi più semplici, consentendo agli ospiti di continuare ad attaccare. Su un tiro improvviso, poi, deviato involontariamente da un giocatore grossetano, Lanzano è costretto all’intervento decisivo e a mandare la palla in corner. Proprio sugli sviluppi del primo calcio d’angolo si sblocca la partita: il neo-arrivato in casa gialloblù, il senegalese Babacar, salta in mezzo a diversi giocatori grossetani e manda la palla in fondo alla rete. Zecchini ammutolito e Viterbese Castrense in vantaggio. Da questo momento i piani di Giacomarro sono già saltati, mentre si prospetta la partita perfetta per Nofri. Certo, qualche sporadica sortita in avanti il Grifone riesce a farla, ma i gialloblù, forti del vantaggio acquisito, giocano tranquilli e non concedono grandi spazi. Ovvio che i minuti passino senza grandi emozioni, visto che il Grosseto non riesce a tirare. Solo al 34′ i biancorossi sembrano svegliarsi, quando riescono a segnare sul secondo corner battuto. Il gol, però, non viene convalidato perché viene ravvisato un fuorigioco. Al 36′, poi, Ungaro riesce a colpire di testa, ma Pini, ex-biancorosso, blocca la sfera senza problemi. Piccole scintille grossetane in una prima frazione di gioco controllata agevolmente dalla formazione della Tuscia. La vera sorpresa, però, si concretizza durante i 2′ di recupero, quando una bella percussione con tiro finale di Vaccaro regala il quarto corner ai maremmani. Sugli sviluppi di tale calcio d’angolo, poi, dopo una prima parata di Pini, il colpo di testa ravvicinato di Nappello supera l’estremo difensore viterbese regalando l’insperato pari al Grosseto. Questa volta lo Zecchini esplode in tutta la sua gioia. Giusto il tempo di mettere la palla al centro e Ayroldi, figlio d’arte, manda le squadre al riposo.

Meglio il Grifone, anche in dieci Rinfrancato dal pari in extremis, il Grifone torna in campo con ben altro piglio e comincia a far girare la palla con rapidi fraseggi e triangolazioni che mandano in difficoltà la manovra gialloblù. Al 53′, poi, Palumbo spreca una buona occasione mandando il suo rasoterra tra le braccia di Pini. Il fatto è che la partita dei maremmani si complica al 64′, quando Ungaro, già ammonito, riceve il secondo giallo e poi il rosso. Nofri effettua subito cambi per dare freschezza alla sua manovra. Per questo, dentro Romeo per Nohman e, poco dopo, Neglia per Giannone. Giacomarro, invece, impassibile, butta dentro Zotti per Nappello e schiera la squadra in un 4-4-1 che in fase offensiva diventa 4-3-2. Un atteggiamento che tiene la partita in equilibrio anche quando i cambi sono tutti esauriti. Al 90′, poi, Ayroldi concede 4′ nel corso dei quali non accade più nulla e al triplice fischio finale il pareggio viene accettato di buon grado da tutti.

CRONACA DELLA PARTITA

PRIMO TEMPO

2′ Tiro insidioso di Oggiano. Lanzano si tuffa in avanti e pari.
2′ Il Grosseto rispondo col tiro da fuori area di Palumbo, conclusione che esce sfiorando il sette alla sinistra di Pini.
3′ Palla deviata in area parata provvidenzialmente
4′ GOL! L’esordiente Babacar segna sugli sviluppi del primo corner della gara.
6′ Daleno ci prova da posizione angolata. Il pallone supera Pini, ma esce non lontano dal secondo palo.
20′ Ammonito Ungaro.
26′ Ammonito Giannone (Vt)
34′ Il Grosseto segna sugli sviluppi del calcio d’angolo.
36′ Colpo di testa di Ungaro bloccato con sicurezza da Pini.
45′ Grosseto pericoloso, ma Pini sventa.
45′ Concessi 2′ di recupero.
45’+2′ Conclusione di Vaccaro deviata in corner.
45’+3′ GOL! Nappello riesce a superare di testa Pini sul batti e ribatti nato dopo il quarto corner maremmano.

SECONDO TEMPO

53′ Nappello serve splendidamente Palumbo in area, che tira di prima intenzione trovando la parata di Pini, ben posizionato.
55′ Sugli sviluppi del quinto corner maremmano, il colpo di testa di Lavopa passa di poco sopra la traversa.
64′ Ancora ammonito Ungaro, che poi viene espulso.
73′ Ammonito Lavopa.
78′ Ammonito Daleno.
83′ Sventola di Romeo dal limite dell’area. Pallone alto sulla traversa.
86′ Colpo di testa di Bernardo neutralizzato da Lanzano, ben posizionato.
89′ Ammonito Bernardo.
90′ Concessi 4′ di recupero.

mm

Yuri Galgani

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. Si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro e dalla passata stagione segue la Serie D. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport.

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *