Foto e Video Grosseto Calcio Notizie Grosseto Calcio Primo piano

Grosseto-Torres: ecco il filmato integrale della presunta rissa

Grosseto. Vi proponiamo in formato integrale le immagini della partita Grosseto-Torres nel momento in cui le squadre hanno fatto rientro negli spogliatoi alla fine del primo tempo. Come si può vedere, nessun giocatore della Torres è stato malmenato, né c’è stato bisogno dell’intervento di qualche compagno per salvare capitan Demartis, che dopo aver discusso in modo solo un po’ animato con giocatori e staff tecnico del Grosseto, ha fatto rientro come tutti i suoi compagni negli spogliatoi. Tra l’altro, asserire che le persone lì presenti non erano autorizzate è una cosa che non corrisponde al vero, perché conosciamo personalmente molti dei soggetti ripresi e possiamo garantire che si trattava di poliziotti e carabinieri in borghese, oltreché di steward. Ribadiamo che in questo caso le immagini parlano benissimo e mostrano solo un po’ di tensione in campo, come quelle che si vedono in tante altre partite. Per comprendere il clima di domenica scorsa, basta ricordare l’arbitraggio a senso unico del signor Moro di Schio, che ha condizionato l’incontro con le sue scelte scellerate, innervosendo i biancorossi e il pubblico di casa. Qui, però, non vogliamo metterci a discutere le decisioni o i torti arbitrali, ma solo dimostrare che la descrizione fatta degli eventi di domenica scorsa è una forzatura mediatica, che non sta né il cielo né in terra. Grazie a Dio, Grosseto e i grossetani si sono sempre distinti per il comportamento esemplare dentro e fuori dallo Zecchini. Quando a Grosseto, negli passati, ci sono stati scontri con le forze di polizia (o danneggiamenti all’interno dello stadio cittadino), questi sono avvenuti con tifosi di squadre come Frosinone, Rimini e Livorno, tanto per fare degli esempi, ma non con la tifoseria locale. Non solo, ma non ci convince neppure la storia dell’aggressione a Casini, anche perché, come raccontato nelle cronache dei giornali sardi, erano presenti i guardalinee e l’arbitro e se fosse vero tutto ciò, il direttore di gara avrebbe preso immediati provvedimenti. A noi, invece, hanno riferito che Casini sarebbe inavvertitamente caduto all’interno del tunnel perché tirato da uno degli assistenti arbitrali, desideroso di far rientrare il giocatore per riportare un po’ di calma. Come ha detto anche il calciatore, c’erano testimoni. Non solo, ma i soggetti indicati da Casini come aggressori sarebbero il preparatore dei portieri, Domenico “Mimmo” Corcione e Giuseppe Lauria, centrocampista biancorosso. Per come li conosciamo noi, il primo dei due è una persona tranquilla, che proprio ieri ha fatto uno stage calcistico per settanta bambini, il cui ricavato è stato devoluto interamente in beneficenza a un ospedale campano. Insomma, un tipo tutt’altro che rissoso o aggressivo, esattamente come Lauria, che ha pure un fisico piuttosto minuto. Considerato tutto ciò, auspichiamo che venga stemperato immediatamente questo inutile clima di tensione, perché non ha proprio ragione di esistere.

 

mm

Yuri Galgani

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. Si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro e dalla passata stagione segue la Serie D. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Concordo su tutto e speriamo di vedere arbitraggi migliori in futuro.
    Sono un po di anni che si notano scempi arbitrali da queste parti.
    In più vorrei far notare che, per 90 minuti, i giocatori della Torres hanno ostacolato il nostro gioco con falli pesanti in molti casi.
    Ma come sempre, subiamo il fallo e veniamo ammoniti noi.
    Col tempo, questo produce forti dubbi nei tifosi, specialmente sulla terna arbitrale.

  • Ci potrebbero essere gli estremi per querelare il giocatore della Torres che ha asserito il falso, integrandandosi le fattispecie delittuose di calunnia e diffamazione a mezzo stampa?

  • Facinorosi!
    Ah ah.. ma dai!!!
    Cose del genere succedono tra i professionisti, figuriamoci in queste categorie.
    L’arbitro?
    Rientra nella norma degli arbitraggi che abbiamo visto a Grosseto negli ultimi anni.
    L’anomalia erano gli arbitraggi “buoni” delle gare precedenti.
    Ormai credo che tutti quanti ci siamo dati, più o meno, una risposta su quanto sia “benvoluto” il Grosseto. Quindi, delusione e rabbia… ma non sorpresa per la condotta di certi “evidenziatori” col fischietto!

  • Il capitano de Martis, da vecchio marpione, confidando nell’aiuto dell’arbitro che gli fischiava tutto a favore, ha provocato i nostri giocatori, che erano già comprensibilmente nervosi, cercando di far espellere qualcuno….e ci stava riuscendo con di Gennaro, che era il più nervoso di tutti, visto il giallo vergognoso preso poco prima. Comunque a Sassari non sono nuovi a queste sceneggiate patetiche, basta ripensare a quello che combinò il nostro amico Cuccureddu

  • Ma non scherziamo!!! noi aggressori? Incominciamo a farci rispettare piuttosto. Arbitri in primis!
    Non so cosa cerchi e a cosa sia tesa la querelle del giocatore della Torres! se ci sono vittime quelle siamo sicuramente noi del Grosseto! visto quello che ha fatto il provetto fischietto di Grosseto Torres!!!
    Politici locali? Sveglia!!!! questi sono veramente brutti segnali!!! a Grosseto siamo forse figli di un Dio minore?





































Loading…















%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: