Calcio Grosseto Calcio Lega Pro Unica Notizie Grosseto Calcio Primo piano

Grosseto-Santarcangelo 1-0. Decide Pichlmann.

all'andata 1-0 decisivo Pichlmann

GROSSETO (3-4-3): Mangiapelo; Mariotti, Morero (56’, Gambino), Varricchio (66’, Monaco); Albertini, Verna, Elez, Boron; Giovio (62’, Boccardi), Pichlmann (cap.), Torromino A disposizione Berardi, Longo, Formiconi, Abbracciante Allenatore Pasquale Padalino

SANTARCANGELO (4-3-1-2): Nardi (cap.); Traorè, Rossi, Polenghi, Salvatori; Obeng, Bisoli, Ballardin (65’, Ridolfi); Radoi (73’, Pedrabissi), Torelli (70’, Cola); Guidone A disposizione Marani, Olivi, Bigoni, De Respinis Allenatore Fabio Fraschetti

Direttore di gara: Francesco Catona di Reggio Calabria

Assistenti: Pasquale Capaldo di Napoli e Pietro Guglielmini di Albano Laziale

Reti: 85’ Pichlmann

Ammoniti: 20’ Salvatori (Sant), 41’ Rossi (Sant), 45’+1’ Radoi (Sant), 52’ Elez, 90’+3’ Albertini

Espulsi:

Corner: 9 a 0 (p.t. 3 a 0).

Recupero: 1′ nel primo tempo e 4’ nel secondo.

Note: Grosseto in maglia rossa, con banda trasversale bianca. Ospiti in maglia a quarti verticali gialloblù. Spettatori 826 (abbonati 461, paganti 365). Incasso totale: € 7.020,54 (quota abbonati € 3.347,54, quota paganti € 3.673,00). Pomeriggio mite. Cielo coperto. Campo in buone condizioni.

Grosseto. Vittoria doveva essere e vittoria è stata, ma quanta fatica! Francamente, dopo un primo tempo da sbadigli, ben pochi credevano che il Grosseto potesse far sua l’intera posta. Gli ospiti, poi, approfittando di un Grifone a tratti inguardabile, hanno fatto di tutto per non perdere schierandosi quasi sempre dietro la linea della palla. Ci ha messo un po’ del suo anche Padalino, rinunciando dal primo minuto a Gambino. Non a caso, entrato l’italo-tedesco, la partita è cambiata e i biancorossi hanno sfiorato più volte il gol e l’hanno trovato con Pichlmann all’85’. Tuttavia, a parte i 3 punti, la prestazione dei biancorossi è stato tutt’altro che positiva, almeno fino al 56’. Altre volte, però, ci siamo trovati nel post partita a raccontarvi di pareggi o di sconfitte incredibili, per cui, almeno per oggi va bene così.

Noia mortale Nonostante una rosa numerosa, Padalino (regolarmente in panchina perché la squalifica gli è stata tolta) è costretto a schierare una squadra molto raffazzonata a causa degli infortunati e degli squalificati. Gli ospiti, invece, che puntano a salvarsi, fanno subito vedere di essere venuti a Grosseto per strappare a tutti i costi un risultato positivo. A risentire di tutto ciò è la partita, che scorre via lentamente e senza veri sussulti. I biancorossi, davvero senza fantasia (basti pensare che a impostare le azioni a centrocampo c’è spesso Elez), non riescono proprio a fare male e i romagnoli, spesso tutti racchiusi dietro la linea della palla, si limitano solo a qualche sortita in contropiede. Al 37’, però, i gialloblù vanno al tiro con l’ex-unionista Guidone, che impegna Mangiapelo. Al 40’, il Grifone rende lo spavento agli ospiti col colpo di testa di Elez sugli sviluppi di una punizione, ma la sfera non trova lo specchio della porta ed esce. Il primo tempo, davvero il più brutto visto quest’anno allo Zecchini, si chiude mestamente sullo 0 a 0, con i giocatori unionisti accompagnati nei spogliatoi dai fischi e dai mugugni dei tifosi biancorossi.

Pichi implacabile La ripresa non sembra discostarsi molto da quanto visto nella prima frazione, se non per un Santarcangelo un tantino più coraggioso, ma non pungente. Il Grifone, però, riesce a cambiare l’inerzia dell’incontro con l’ingresso in campo di Gambino, seguito, successivamente da quello di Boccardi. I due, se non altro, portano vivacità offensiva e il Grosseto sfiora per ben tre volte la rete tra il 63’ e il 75’. Portiere e palo, però, dicono di no agli unionisti. I padroni di casa si sono svegliati troppo tardi e i romagnoli, per quanto stremati, cercano con tutte le forze di resistere agli ultimi assalti biancorossi. Gioco fin troppo facile, con pochissimi minuti ancora da giocare e con tutti gli spazi possibili chiusi da una vera e propria muraglia umana. All’85’, però, la fortuna aiuta il Grifone che passa in vantaggio col tiro al volo di Pichlmann su assist involontario di un difensore ospite, oppostosi alla conclusione di Albertini. Il Santarcangelo prova a chiedere il fuorigioco dell’austriaco, ma l’arbitro convalida. All’87’, poi, Torromino potrebbe raddoppiare, ma il solito Nardi ci mette una pezza e subito dopo il pallone termina in calcio d’angolo. Un po’ di apprensione, poi, nei 4′ di recupero finale, ma questa volta finisce tutto bene.

CRONACA DELLA PARTITA

PRIMO TEMPO

5’ Discesa e tiro rasoterra di Elez. Palla fuori.
18’ Grosseto scoperto in difesa. Il Santarcangelo tenta un pericoloso contropiede, ma il pallone, lanciato verso l’accorrente Obeng, viene deviato provvidenzialmente in fallo laterale da Boron.
20’ Ammonito Salvatori (Santarcangelo).
24’ Conclusione di Torromino. Fuori.
30’ Torromino riceve palla, si accentra e conclude da circa 30 metri senza, però, trovare lo specchio della porta.
36’ Sugli sviluppi del primo calcio d’angolo della partita, la palla, respinta dalla difesa romagnola, arriva sui piedi di Elez, appostato fuori area, che tira senza pensarci. Niente da fare.
37’ Guidone si rende pericoloso in avanti. Il suo tiro, però, finisce tra le braccia di Mangiapelo, ben appostato.
40’ Brivido per il Santarcangelo sul colpo di testa di Elez, ma pallone fuori di poco.
41’ Ammonito Rossi (Santarcangelo).
45’ Concesso 1’ di recupero.
45’+1’ Ammonito Radoi (Santarcangelo)

SECONDO TEMPO

46’ Rasoterra di Obeng senza grande pretese. Palla tra le braccia di Mangiapelo.
52’ Ammonito Elez.
53’ Colpo di testa di Salvatori sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla trequarti. La sfera esce passando vicino al primo palo.
59’ Bel traversone di Torromino per Pichlmann. Nardi, però, riesce a bloccare il pallone tra le braccia prima che l’attaccante austriaco possa intervenire.
63’ Grosseto vicino al gol con Pichlmann. Miracolo di Nardi e successivo tiro di Albertini a botta sicura deviato in corner.
63’ Ancora Grifone vicino al gol, ma alla fine rimedia solo un altro calcio d’angolo.
67’ Torromino si cimenta in un numero personale e arriva a tu per tu con Nardi. Il portiere neutralizza la conclusione della punta maremmana e subito dopo un difensore manda la sfera in corner.
70’ Pessima punizione calciata da Elez da una distanza importante.
75’ Grosseto per la terza volta vicino al gol e anche sfortunato. Infatti, il tiro di Torromino dalla distanza si stampa sul secondo palo e viene poi deviato miracolosamente da Nardi per poi essere messo in calcio d’angolo.
79’ Controllo della palla di Torromino al limite dell’area e tiro a scendere. Tuttavia non basta, perché il pallone esce di poco sopra la traversa.
85’ GOL! Pichlmann riesce a battere Nardi con un tiro al volo su assist involontario di un difensore ospite, oppostosi ad Albertini. I romagnoli invocano il fuorigioco, ma l’arbitro convalida la rete biancorossa.
87’ Bel tiro in diagonale scoccato da Torromino e solita deviazione provvidenziale di Nardi.
90’+3′ Ammonito Albertini.

mm

Yuri Galgani

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. Si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro e dalla passata stagione segue la Serie D. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell’Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport.

1 Comment

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *