Calcio Prima Categoria

Giuliano Dragoni: “Campionato equilibrato, ma noi del Roselle ce la giocheremo”

Nella foto Giuliano Dragoni (nuovo ds Ac Roselle)

GROSSETO. È un Giuliano Dragoni molto attento all’andamento del campionato e del calcio in generale quello che è stato raggiunto dai microfoni di Gs.

Allora partiamo subito dalla bella vittoria di ieri; sarà questo lo spirito giusto per continuare in campionato ?

<<Credo proprio sia così. Dobbiamo creare una forza dentro di noi pari allo spirito di appartenenza che hanno altre società. Vi faccio un esempio: ieri l’Argentario ha messo il cuore oltre le doti tecniche conscio di rappresentare un paese, una storia. Questa cosa purtroppo al momento non possiamo averla, ma dobbiamo, come detto, essere convinti dei nostri valori>>.

Secondo te, quali sono favorite per la vittoria finale ?

<<Devo capire. Non è facile adesso fare pronostici; i risultati al momento possono essere  figli di preparazioni diverse e di episodi, vedi il Montalcino che ieri è stato sconfitto in casa dalla Casolese. Favoriti? Continuo a pensare a San Quirico, Manciano, Montalcino e Quercegrossa, oltre a noi, anche se altre squadre sono difficili da decifrare. Il Valdarbia, ad esempio, continua a fare bene. E anche la Castiglionese è una squadra con un allenatore accorto e assennato come Tosini, uno dei migliori della categoria, ma i rossoblù risentono della penalizzazione di sei punti>>.

Ti attendi quindi un campionato equilibrato…

<<Decisamente. Per vincere il girone ci potrebbero volere 57-58 punti, mentre per la salvezza 39-40. Ci sarà grande bagarre>>.

Come si è integrato un giocatore del valore di Gigi Consonni all’interno del gruppo?

<<Gigi è un ragazzo di valore anche come persona; quest’anno sta facendo bene nonostante venga toccato duro molto spesso ed è un atleta che riesce ancora a dare tanto. Per il brand Roselle averlo portato ad allenare è un grosso valore per la società. Ha uno spirito da “boy scout”, trascina e incute entusiasmo anche ai giovani a cui si rivolge in maniera costruttiva. Ma vorrei spendere anche due parole per Matteo Cosimi che ha ritrovato un luogo dove rinascere. È un giocatore da Eccellenza in avanti. È partito con il piglio giusto, per me che non lo vedevo da  tempo è stato un piacere assistere alle sue giocate>>.

Parliamo di budget e spese. Il Roselle viene accusato di aver un monte rimborsi spese elevato, cosa risponde ai detrattori della società termale?

<<Dico solamente che ci sono quattro o cinque squadre che spendono quanto noi , ma noi stranamente rimaniamo gli unici ad essere accusati di spendere cifre importanti. Simone e Mario (Ceri ndr) hanno a cuore il brand Roselle e per questo stanno investendo sul Roselle e molto sul settore giovanile>>.

Lei ha speso grandi parole su Corrado Tosini, ma di mister De Masi cosa ci dice?

<<Dico solo che un allenatore con l’esperienza di Michele rappresenta un valore aggiunto per la squadra>>.

mm

Fabio Lombardi

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Dragoni ha perfettamente ragione,manciano e montalcino spendono forse piu’ del Roselle!!
























Il CalcioMercato di Gs










 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: