Gavorrano Calcio Lega Pro Unica Primo piano

Gavorrano spento e battuto dall’ex biancorosso Alessandro

GAVORRANO- PRO PIACENZA 0-1

GAVORRANO (3-5-2): Salvalaggio; Borghini, Salvadori, Cretella; Gemignani, Conti, Vitiello, Remedi (43’ st Marianeschi), Ropolo; Moscati (43’ st Malotti), Merini (24’ st Brega). A disposizione: Mazzini, Bruni, Marianeschi, Brega, Malotti, Ferrante, Bianchi, Tissone, Mosti, Mugelli. All. Favarin.
PRO PIACENZA (4-4-2): Gori; Beduschi Battistini, Belotti, Ricci; Bazzoffia (33’ st La Vigna), Barba, Aspas, Alessandro; Mastoianni, Abate (44’ st Cavagna). A disposizione: Bertozzi, Calandra, Belfasti, Cavagna, Cesari, Starati, La Vigna, Monni, Messina. All. Pea.
ARBITRO: Gualtieri di Asti.
RETI: 42’ st Alessandro.
NOTE: spettatori 193 (55 abbonati) per un incasso di 1125,87 euro; ammoniti Bazzofffia, Conti; angoli 5-3 per la Pro Piacenza; recupero 2’, 3’ st.

GROSSETO – Nel freddo dello Zecchini è la Pro Piacenza a piazzare con Alessandro la zampata da tre punti sul finire di gara. Ha giocato meglio la squadra allenata da Fulvio Fea specie nel primo tempo. Gli emiliani al 14’ hanno una clamorosa occasione sui piedi di Mastroianni che a pochi metri dalla porta calcia al volo uno spiovente. Fuori. Gavorrano che mette fuori al testa dopo una mezzora di diligente copertura difensiva. Al 32’ Merini lavora un pallone sulla linea di fondo campo poi serve forte al centro, la palla sfila con Gemignani che manca di poco l’appuntamento col tap-in vincente Al 40′ conclusione di Borghini dal limite, in tuffo il portiere Gori tocca e manda sulla traversa. Si salva in corner la Pro Piacenza sulla più nitida occasione del primo tempo.
In apertura di secondo tempo il Gavorrano reclama al 5’ su una trattenuta in area ai danni di Cretella, l’azione prosegue con una ripartenza in contropiede tre contro due del Piacenza; dal limite Mastoianni calcia e Salvalaggio alza oltre la traversa. Al 17’ ci prova Conti, ma col destro apre troppo e calcia a lato sul palo lungo alla sinistra di Gori. Al 35′ tiro dalla lunga distanza di Beduschi per poco non sorprende Salvalaggio che respinge ma tutto fa pensare ad un esito senza vincitori né vinte. Fino al 42’ quando vitiello va a terra di fronte alla propria area di rigore, reclama un fallo ma l’arbitro concede la punizione per gli avversari. Schema di Aspoas che serve Alessandro sul settore destro dell’area di rigore, l’ex Grosseto imbrocca il tiro incrociato che si infila rasoterra sul secondo palo. Proteste e reazione mineraria producono al 45’ il tiro di Vitiello dal limite deviato da un difensore che per poco non spiazza Gori; il portiere con un colpo di reni recupera e salva la porta. Dopo 3’ di recupero finisce l’incontro e il Gavorrano atterra nuovamente all’ultimo posto in classifica.

Fabio Lubrani

Giornalista Pubblicista. Per Grossetosport si occupa di Grosseto, Gavorrano e C5 Atlante. Ha scritto per il quotidiano Corriere di Maremma e collaborato con TMW, Calciomercato.com, Calciopiù, Radio RBC, Vivigrosseto.

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *