Calcio Grosseto Calcio Interviste Grosseto Primo piano

Fiora Spa: “Abbiamo provveduto a presentare denuncia verso ignoti per la rottura dei sigilli. La nostra procedura rispetta le norme”

Emilio Landi Presidente del Fiora Spa

Ad illustrare lo stato delle cose circa il rapporto di utenze Fiora Spa – Fc Grosseto, il presidente di Fiora Spa, Emilio Landi, in una conferenza stampa convocata in tarda mattinata.

<<Abbiamo convocato questa conferenza per puntualizzare i nostri comportamenti, quale ente gestore del servizio idrico, in merito alla situazione del rapporto di utenza con Fc Grosseto.

Tengo a precisare che abbiamo adottato tutte le procedure previste nei casi di morosità, come da regolamento.  Confermiamo che abbiamo adottato per la situazione in questione, lo stesso criterio che viene seguito per tutti. Il regolamento in casi di situazioni prolungate di morosità, ci impone di intervenire al fine di ripristinare la regolarità del rapporto tra società gestore del servizio e utente.

I nostri uffici hanno espletato tutto quanto previsto dai regolamenti, e la pratica aveva preso in considerazione situazioni di perdite, a suo tempo segnalate e documentate dall’utente e puntualmente riconosciute da noi, nei termini previsti dal regolamento, concordando una cifra definitiva e prevedendo una dilazione dei pagamenti. Questa situazione era stata accettata dall’utente che aveva provveduto anche al pagamento di una sola rata per poi interrompere la procedura. Siamo altresì a ricordare che le perdite dopo il contatore sono a carico dell’utente e sta a lui provvedere al suo ripristino, mentre per quelle che si dovessero verificare a monte del contatore, rimangono a cura dell’ente erogatore, ma che essendo prima non possono essere rilevate dal contatore e quindi non imputate in fattura all’utente.

Il perdurare di una situazione di non ripristino della regolarità, ha reso necessario che i nostri tecnici effettuassero il sopralluogo per apporre i sigilli ai tre contatori oggetto dell’utenza, come puntualmente avvenuto pochi giorni fa. Tale intervento si è reso possibile soltanto su due dei tre contatori, in quanto il terzo è posto all’interno dell’impianto e non accessibile.

A seguito di segnalazione, siamo dovuti intervenire per verificare la rottura dei sigilli. Verifica eseguita alla presenza di organi di polizia locale. Accertamento eseguito solo su un contatore che si trova all’esterno e accessibile a tutti, mentre impossibilitati nel secondo in quanto al momento del controllo il cancello di accesso era chiuso. A seguito di questo fatto nella giornata odierna abbiamo segnalato la cosa alle autorità competenti provvedendo a presentare denuncia verso ignoti.

Al fine di poter completare la verifica del secondo contatore sigillato e la chiusura con i sigilli del terzo, abbiamo richiesto l’accesso al comune in quanto proprietario, di poter accedere, in modo da provvedere alla sua regolare esecuzione>>.

Redazione

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • E’ giusto e sacrosanto: l’acqua va pagata come la paghiamo (salata….) noi tutti comuni mortali

  • Le perdite dopo il contatore vanno risolte, come è logico, dall’utente. Forse in America non è così..
























Il CalcioMercato di Gs










 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: