Terza Categoria

Finale playoff: Cinigiano vola in Seconda dopo un match epico!

CINIGIANO-TORBIERA 5-4

CINIGIANO: Pobega, Ferrini S., Fanfani, Idrizi (8’st Kaja), Tassi (47’st Valocchia), Piccioni, Panfi, Ferrini T., Migliori (13’st Sclano), Corina (23’st Pallanti), Arzillo ( 15’st Oneto). A disp.: Yialdiz, Ercoli. All. Tognotti.

TORBIERA: Amaddii, Rossi (15’st Papini), Monni, Innocenti, Cardarelli (5’sts Porcarelli), Pellegrini Ale. (5’stsTrillocco), Francavilla, Pellegrini Alb., Lupinetti (5’sts Trillocco). A disp.: Lottatori, Scarponi. All. Murri.

Arbitro: Signori coadiuvato da Tafuro e Mencagli.

Marcatori: 12’ rig., 10’st rig. e 4’sts Panfi, 20’ Innocenti, 28’ rig. Cardarelli, 43’ Pallegrini Alb., 45’ Corina, 15’st Arzillo, 50’st Amaddii.

Note: espulso Ferrini S. al 40’st.

PAGANICO. La Torbiera accarezza il sogno. Il Cinigiano glielo soffia di mano e vola in Seconda categoria. È successo di tutto nella finale playoff di Terza categoria: un match incredibile, quasi indescrivibile per emozioni, passione e risultato finale. A vincere, e quindi a salire di categoria, è il Cinigiano che si impone per 5-4 ai supplementari dopo un botta e risposta continuo con i ragazzi di Murri. Dire che “è successo di tutto” è forse riduttivo per uno scontro che ha visto 9 reti, 3 rigori, 1 espulso, due tifoserie splendide ed una cornice di pubblico incredibile. Sul campo ha vinto il Cinigiano, in tribuna hanno trionfato entrambe.

Al 12′ è già vantaggio Cinigiano con Panfi che dal dischetto timbra la prima delle sue tre reti dopo un colpo di mano in area di Alessandro Pellegrini. Un penalty che sembra porre in discesa la sfida per il team di Tognotti che, vista la miglior classifica, potrebbe puntare anche  al pari. La sfida però si accende, la Torbiera, spinta dai suoi numerosi e rumorosi tifosi, non ci sta. Al 20′ un calcio di punizione di Cardarelli dà il via allo spettacolo pirotecnico della sfida. Il destro del capitano gialloblù dai trenta metri pare innocuo, ma Pobega perde la sfera e la regala ad Innocenti che fa 1-1. Un errore imperdonabile per il numero uno del Cinigiano che raccoglie la palla in fondo al sacco ancora altre due volte nel giro di 13 minuti. Al  28′ Stefano Ferrini denuda Sabbatini in area: fallo e rigore. Cardarelli dal dischetto fa 2-1. Il Cinigiano è sotto shock: al 43′, da una rimessa laterale, Sabbatini, ancora lui, sprizza la palla per Alberto Pellegrini. Il numero 8 dei capalbiesi si getta dentro l’area e brucia tutti per l’incredibile terza rete. Un fulmine che illumina il cielo della Torbiera. Un doppio colpo che potrebbe stendere un toro, ma il Cinigiano trova la forza di tirarsi su prima dell’intervallo. Al 45′ è Corina, fin lì anonimo, ad accorciare le distanze dopo un batti e ribatti in area sugli sviluppi di una punizione. L’intervallo rinvigorisce i ragazzi di Tognotti che entrano in campo con maggiore lucidità e fermezza. Al 4′ una combinazione Corina-Panfi porta quest’ultimo a conquistare un calcio di rigore, a nostro avviso molto dubbio. Dal dischetto il bomber col numero sette fa 3-3 consentendo ai suoi di riportare la testa fuori dall’acqua. L’asso nella manica di coach Tognotti è però in panchina. L’ingresso di Sclano infatti scombina il match a favore del Cinigiano. Al 15′ il neo entrato recupera palla e serve Arzillo a centro area: controllo e gol del 4-3. Da questo momento in poi la sfida ristagna nell’immobilismo delle due formazioni. Il Cinigiano al 40′ perde Stefano Ferrini, infortunato, ma che si fa espellere prima del cambio. Gesto assurdo che lascia i suoi in inferiorità, e scriteriato visto cosa accadrà poco dopo. Al 5′ infatti, sull’ultimo corner della gara, sale il portiere della Torbiera, Andrea Amaddii. Nessuno lo marca e lui di testa, da vero bomber, fissa il punteggio sul 4-4 per l’incredulità di tutto il Cinigiano e la gioia dei gialloblù. Il match giunge quindi ai supplementari, dove, tra un crampo e l’altro, si gioca poco. Al 4′ del secondo tempo supplementare, però, Panfi decide di prendersi la scena. Su una rapida ripartenza, il numero sette del Cinigiano mette il turbo, svernicia Papini, salta Amaddii e fissa il punteggio sul 5-4 facendo scorrere i titoli di coda sulla partita.

Andrea Capitani

Responsabile Terza categoria e Altri sport

Email: a.capitani@hotmail.it

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Non credo proprio di esser stato sverniciato da nessuno in quanto ero da tutt’altra parte del campo e il rigore non è stato commesso da pellegrini ! Complimenti ancora al Cinigiano

  • Complimenti ad entrambe le compagini. Al Cinigiano per essere salita di categoria, ma complimenti alla Torbiera per l’ottima stagione, soprattutto in relazione al fatto di giocare con tutti ragazzi del luogo. Personalmente, mi dispiace che abbiano perso, ma mi consola il fatto di poterli incontrare di nuovo la prossima stagione. Sulla proprietà di linguaggio e l’uso della grammatica di questo articolo meglio stendere un velo pietoso. Da cartellino rosso

  • Ma dai, allora di tifoserie ce ne sono anche altre. Pensavo ci fossero solo in montagna! Chissà se queste avevano trombette, tamburi e fumogeni che tanto piacciono (volevo dire garbano, ma poi il professore di italiano, si incazza ) al bomber!

    • …scusa baz ma te nn ci capisci niente di calcio figuriamoci di tifo…cmq saranno stati belli e se ciavevano trombette tamburi e fumogeni lo sarebbero stati anche di più. ..

  • Se non altro è da notare con piacere che sono state apportate le dovute correzioni a un articolo il cui italiano era davvero imbarazzante 🙂 oh senza offesa eh…

    • Sì, c’erano alcuni errori e refusi. I quali sono stati prontamente corretti dal collega Galgani.

      • Grande il capitani…puntuale…preciso…pulito..elegante…oh ma chi sei scirea???
























Il CalcioMercato di Gs










%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: