Calcio Primo piano

Fabrizio Rossi: “La disponibilità del Carlo Zecchini è obbligatoriamente per tutto l’impianto

Grosseto. Intervenuto come ospite durante la trasmissione “Il CalcioMercato di Gs” l’assessore allo sport del Comune di Grosseto, Fabrizio Rossi, ha così commentato la polemica sull’utilizzo della Curva Nord durante le partite interne del Gavorrano.

“Non possiamo dare un impianto a pezzettini, quando ci è stata chiesta la disponibilità dell’impianto questa la si deve dare per tutto. Ricordo inoltre che lo stadio sarà affidato alla nuova società cittadina che nascerà dal cambio di denominazione dell’Ac Roselle e che quindi lo avrà in gestione e che a sua volta lo darà per le gare interne alla squadra mineraria. Non vedo come sia possibile dire un no a prescindere. Se il Gavorrano viene a giocare a Grosseto è perchè c’è una capacità importante per affrontare un campionato nei professionisti. Ripeto i tifosi del Gavorrano sono i benvenuti, ma  presumo che visto i numeri degli spettatori nell’ultimo campionato non andranno a colmare la curva nord”





mm

Fabio Lombardi

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all’interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E’ altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Ovvio che sia così….solo che a Grosseto siamo bravi a creare polemiche anche dove non ci sarebbe bisogno….vediamo di crescere….e soprattutto pensiamo alla NOSTRA SQUADRA …!!!

    • Concordo alla grande! Pensiamo al cenaia noi va, altro che comunicati ridicoli come quello sulla curva nord! Nemmeno fossimo l’hellas Verona! 4 raccattati che sono riusciti pure a dividersi in serie b!…comunque sempre forza grifo, gavorrano e tutta la maremma!!

      • Sinceramente a me del Gavorrano importa il giusto, volevo solo far capire che se si comincia a sollevare problemi prima ancora di cominciare si parte male….spero solo che ora la questione finisca qui e si cominci a parlare di giocatori, ritiri, nuove maglie etc. etc….ricordiamoci le parole del Ceri, si riparte da zero e tutti insieme .
        GRIFONE x sempre.

  • “lo stadio sarà affidato alla nuova società cittadina che nascerà dal cambio di denominazione dell’Ac Roselle e che quindi lo avrà in gestione”…
    Questo è il motivo per cui nessuno compra l’FC Grosseto, risana i debiti e opta per un ipotetico ripescaggio (tanto pur avendo usufruito del lodo in passato ormai conta solo se hai i soldi): assenza CERTA di un campo di gioco.
    Non credo sia corretto far pagare le colpe di Pincione ad altri e, se una possibilità ci fosse mai stata di rivedere ripartire il Grosseto dalla D, mi sembra che ormai con le parole di Rossi si sia messo un punto.
    Ma, tanto per dire una sciocchezza, in genere, nella pubblica Amministrazione, in caso di più “aspiranti” gestori di un bene pubblico, dovrebbe essere fatto un bando… ma qui si “saltano i preliminari” e la gestione sembra un po’ troppo “familiare” quando, invece, dovrebbe essere sempre mantenuto un certo distacco istituzionale.






















%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: