Altri Sport Nuoto

Europei di nuoto salvamento. Ad Alicante i vigili del fuoco di Grosseto collezionano medaglie e record italiani

Pioggia di medaglie e di record italiani e del mondo per il gruppo sportivo dei Vigili del Fuoco “M. Boni” di nuoto salvamento di Grosseto. Ai recenti campionati europei di Alicante in Spagna, gli atleti del comando di Grosseto collezionano una serie di successi che li porta sul gradino più alto del podio dimostrando di essere una delle squadre più forti tecnicamente nella disciplina non solo a livello italiano, ma anche internazionale. I nuotatori di Grosseto si sono dovuto confrontare con atleti di altri diciotto paesi europei, con la Spagna, paese ospitante, a farla da padrone oltre alla Francia e la Germania e due società di Torino ed una di Udine. Si parte con la gara dei 200 sottopassi donne. Simona Pognant, Laura Fiorenzani e Fiorella Rappelli sono emozionate ma decise a fare bene. Ottime le loro prestazioni. Con la Pognant che sfiora il podio più alto mancandolo per un secondo e accontentandosi, si fa per dire, della seconda piazza. Terzo posto per la Fiorenzani che fa il suo esordio in questa disciplina alla grande. Nei 200 sottopassi uomini arriva il record italiano per Daniele Giacomelli. Si riparte con 100 torpedo e manichino e arriva ancora una medaglia per Simona Pognant. Questa volta è oro e record italiano nella categoria M45. Anche gli uomini si difendono bene senza andare a medaglia ma ottengono due record italiani con Daniele Giacomelli nella M45, che lo strappa al compagno di squadra a Pinzuti, che si rifà nella M50, demolendo un record che durava da ben quattordici anni. La seconda giornata si apre con i 100 manichino pinne e la Pognant mette a segno la zampata vincente collezionando la medaglia  d’oro nella M45, facendo segnare il record del mondo  in 1’06″52, doppiato dal sesto posto di Daniele Giacomelli che sigla il nuovo record italiano. Nell’ultima gara della giornata la Pognante nei 50mt trasporto manichino ha ancora le energie necessarie per conquistare la medaglia d’argento e il secondo posto. I primi due giorni dei campionati europei si chiudono con un cospicuo bottino per gli atleti maremmani che ora sono attesi dalla prova in mare. Nonostante la bella giornata, la costa è molto ventilata e il mare già di primo mattino, piuttosto mosso. Condizioni ottimali per gareggiare per i nuotatori di Grosseto. Si parte con le 100 yard sprint e dopo le batterie eliminatorie la Rappelli entra in finale piazzandosi sesta. Nella categoria uomini bellissima prova di Fabio Belli che conquista la finale. Purtroppo dopo una ottima partenza, l’atleta biancorosso s’ infortuna e termina la gara ottavo. E’ il momento della staffetta sprint con le ragazze di Grosseto decise ad ottenere un buon risultato. Nella gara della tavola, la Pognant resiste alle onde e porta a casa un bronzo. Si avvicina la gara di nuoto in frangente. Le onde, alle boe di segnalazione sono alte oltre i due metri. Parte la gara nel frangente donne e tra le tanti concorrenti all’arrivo spunta al terzo posto la cuffia di Laura Fiorenzani che conquista l’ennesima medaglia. E’ il momento degli uomini con la categoria di Daniele Giacomelli che subito dopo la partenza, rimonta e divora gli avversari. Il primo nuotatore avversario è troppo distante dal grossetano, ma il secondo tedesco è  vicinissimo, ma è più veloce ad alzarsi in piedi e a fare lo sprint sulla spiaggia. Per Giacomelli è medaglia di bronzo nella M45. Tocca agli M50. Pinzuti parte deciso a lottare per una medaglia. All’ultima boa, il grossetano è nei primi cinque, ma allarga un po troppo e viene infilato da due concorrenti. Il nuotatore del “M.Boni” cerca di prendere e surfare le onde che lo spingono sulla spiaggia ma gli altri sono più bravi e la rimonta non arriva.  Pinzuti chiude settimo. La giornata lunghissima di prove, non è ancora finita. C’è da ancora da gareggiare nella 2 km di corsa sulla spiaggia. Partono le donne. Laura Fiorenzani e Fiorella Rappelli sono nel gruppetto di testa con la Pognant leggermente attardata. A metà di un percorso durissimo, la Rappelli va in crisi ed è costretta al ritiro. La Fiorenzani continua con il suo passo senza mai cedere e conquista la vetta più alta con la medaglia d’oro. La Pognant non molla e si piazza quarta. Nella categoria uomini, Pinzuti si deve accontentare del  quinto posto. Nell’ultima giornata è la volta ancora delle ragazze con la specialità soccorso con la tavola. Si gareggia in coppia. Nella prima parte di tracciato si nuota. Raggiunta la boa al segnale parte dalla spiaggia la compagna di squadra con la tavola. Una volta raggiunta la prima concorrente si rientra insieme sulla tavola. Per Grosseto, la Fiorenzani nuota, mentre la Pognant è sulla tavola. Le due atlete maremmane tagliano il traguardo al terzo posto, che porta la squadra di Grosseto di nuoto salvamento fra le prime società della classifica generale assoluta della specialità.

Redazione

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *