Calcio Grosseto Calcio Notizie Grosseto Calcio Primo piano

Ecco chi è Marco Di Bari

Marco Di Bari, uno dei possibili nuovi proprietari del Grosseto è un personaggio sconosciuto ai più, probabilmente in ragione della sua giovane età, visto che è nato a Bari il 14 luglio 1988, dunque ha appena compiuto 26 anni. Tuttavia, risulta nella cordata che sta rilevando il Grifone dalla famiglia Camilli (ancora non sappiamo se totalmente o come maggioranza delle quote) e da una visura camerale in nostro possesso sappiamo che è il proprietario di tre società: la MD Service Srl, la MD Project Sas e la Società Grandi Opere Srl. Nel primo e nel terzo caso, Di Bari è il solo socio, mentre nel secondo, detiene la maggioranza assoluta delle quote societarie ed è il socio accomandatario  (ma è presente anche un secondo socio, tale Antonella Tesoro).

Vediamo, molto sinteticamente, di cosa si occupano le tre società di Di Bari.

MD Service Sas

Ha per oggetto la commercializzazione e l’esercizio di giochi pubblici e si occupa di tutto ciò che è propedeutico alle scommesse. Tra le varie attività possibili, anche la vendita di giornali, le proiezioni di eventi sportivi, l’organizzazione di eventi culturali, bar, ristorazione e biglietteria. Oltre a ciò, può offrire anche i seguenti servizi: call center, e-commerce, web service production, didattica, custom service, formazione professionale, stages e molto altro ancora. Tale società possiede un call center con sede a Modugno e un punto Snai situato a Bari. Il capitale sociale è pari a 1.000 euro.

MD Project Sas

Offre servizi nei confronti di soggetti pubblici e privati relativi a: elaborazioni per dati fiscali, contabili e paghe, business plan, contabilità aziendale, preparazione di modulistica, progettazione industriale, ricerca e selezione del personale, organizzazione convegni, traduzioni, fotocopiatura, dattilografia, ecc.

Società Grandi Opere Srl

Tale società si occupa soprattutto di grande progettazione.

 

mm

Yuri Galgani

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. Si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro e dalla passata stagione segue la Serie D. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Ma la Antonella Tesoro di cui è socio
    ho una società non è riconducibile alla famiglia Tesoro proprietaria del Lecce? In quel caso..,.

  • Mmmmhhh…scommesse+grandi opere+contabilità…a 26 anni e di bari…speriamo in bene..(se mi venissero qst parole a `la ghigliottina` direi solo una cosa..)

  • Redazione una domanda….Ma è prevista qualche conferenza stampa da parte di questi signori? Per presentarsi un po alla piazza e per capire a quattrocchi le reali intenzioni…

    • Direi di sì. Il fatto è che fin quando (e se) non si concretizzerà il passaggio di proprietà, chi dovrebbe presentarsi? A breve, però, sapremo.

  • Speriamo non sia un socio di maggioranza , perché se no tra quelli di minoranza ci troviamo Giogio e il barbone dell’ospedale. Se vuoi la lallera ci vogliono i lilleri !!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Facciamo le cose con calma tanto i giocatori migliori si piazzano tutti ma che si aspetta roba da matti !!!!

  • E siamo messi benino, siamo al 19 Luglio e ancora e’ tutto in alto mare e in lontananza arriva una scialuppa di salvataggio con a capo Capitan Pieroni e Di Bari ai remi.!!!!!!!!

  • Ma il Pieroni, se non erro, perché c’ero, fu allontanato da Piero, assieme alla sua avvenente compagna il primo anno di B..ora appare ancora e con un seguito niente male..tutto sud ed oltre..non saprei..

  • Dai quest’ anno è la volta buona. Si salta il ritiro tanto con Camilli non è servito mai a niente si parte subito belli freschi e si risparmia quattrini.
    Vi sembra poco?

  • È bello leggere tutti questi messaggi antidepressivi. Qui c’è qualche serio problemino esistenziale. Tutto va male. No andava bene quindici giorni fa con Camilli! Li si che avevamo un futuro roseo. Chissa forse questa è gente nuova, motivata, seria (vedi l’avvocato) che ha voglia davvero di fare bene. Magari non cambierà 5 allenatori e forse farà un progetto serio a lungo termine dando tempo di lavorare con calma. Forse ancora non fanno niente di ufficiale perché Camilli l’ha tirata fino alla morte? A me risulta che hanno già allenatore e diversi giocatori in mano. Praticamente un mese prima di quello che si faceva con Camilli, che poi alle prime partite aveva già mandato via un allenatore e cambiato metà della squadra che aveva fatto il ritiro

  • Visto che te grifo 1912 sei esistenzialmente tranquillo e sai tutto facci qualche nome di giocatori cosi ci tiriamo su di morale

    • Bel discorso! Forse un po’ di pazienza sarebbe la cosa piu intelligente, non ti pare? Tu, invece, sai tutto? Sai già che questi non faranno niente, che sarà un’annata balorda, che siamo in forte ritardo, che le cose andranno male? Sì? Altro che gufi!! A me questa parola dà fastidio quando la leggo, ma in questo caso come fare a non usarla? Il disfattismo in altri tempi era considerato alto tradimento. Io non ho nomi di giocatori, ma sono sicuro che questi, se l’amico Camilli tanto bravo cederà loro la società faranno cose buone. Tu che ne pensi? Ah, già pensi che ci faranno retrocedere già da adesso? Però, che acume!

  • Ma del settore Giovanile non importa niente a nessuno???? Importante pensare alla 1a squadra,ma ai 120 ragazzi che al 19 Luglio nessuno si e’ degnato di una telefonata????Tutto il lavoro di Sonnini andra’ perso o questi nuovi proprietari avranno voglia di continuare nel progetto che ha portato ottimi risultati.!!!!!!!

    • Guarda, credimi, del settore giovanile importa eccome. Abbi ancora un po’ di pazienza e poi saprai tutto quello che desideri. D’altronde, fino a quando non verrà perfezionata la cessione, tutto il resto finirà in secondo piano.

  • Speriamo chr tu abbia ragione caro grifo1912 ma guarda chi si sta trattando allenatori di serie d e giocstori di serie d ma non si fa la lega pro! Vacci a capire qqualcoa

    • Andreas, io sono ottimista. Vedrai che verranno buoni giocatori. Probabilmente questo sara un anno di assestamento, ma non è detto. Alcuni giocatori li abbiamo, di categoria. Proprio perché ce ne sono tanti a spasso di ottimo livello e che saranno a costi abbordabili e perché avremo dietro il Parma o forse la Fiorentina io ho fiducia in una squadra discreta se non forte. Riguardo al ritiro qualche giorno di ritardo cambia poco e niente. Al campionato ci sono ancora 40 giorni. Va be, io sarò ottimista ad oltranza, ma rapporto tutto a come eravamo con Camilli degli ultimi tempi. Anzi per la formazione squadra con Camilli di sempre, che la costruiva a fine agosto, perché comprava i migliori l’ultimo giorno di mercato e quelli che erano andati in ritiro li mandava via a vagoni, a volte insieme all’allenatore (ricordo quando mando via Magrini 3 giorni prima della prima partita di campionato perché aveva toppato una partita di Coppa Italia)
























Il CalcioMercato di Gs










%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: