Calcio Eccellenza Grosseto Calcio Notizie Grosseto Calcio Primo piano

Eccellenza regionale, i due gironi toscani a confronto

Grosseto Vacanze natalizie, tempo di bilanci e magari di confronti, come quello che abbiamo deciso di fare tra i gironi A e B d’Eccellenza regionale, giunta alla 17ª giornata. Innanzitutto, la distanza tra prime e ultime in classifica: nel girone A è di 30 punti (Cuoio 38, Gambassi 8), mentre in quello B di 31 (Fortis Juventus 37, Jolly Montemurlo 6). Dunque, valori simili. Nel gruppo A, poi, tra la prima e la settima (piazzamento utile per l’ultimo posto nei play-off) ci sono ben 13 punti: 38 Cuoio, 25 San Marco Avenza. Nel girone A, invece, tra Fortis e Signa ci sono 12 punti di differenza: 37 contro 25. A ben vedere, però, i dati indicano un maggior equilibrio nel girone B per ciò che concerne la possibilità di vittoria finale, al momento raggiungibile anche dalla sesta in classifica, il Valdarno, che è a quota 30, dunque a 7 lunghezze dalla vetta. Nel girone A, al contrario, la lotta al vertice, che è sembrata interessare a lungo un gruppo di 5 squadre, adesso pare ridotta a 3 formazioni: Cuoiopelli, Grosseto e San Gimignano, visto che il Poggibonsi, che ha 29 punti in classifica ed è quarto, è già a 9 distanze dalla capolista. Tuttavia, il girone A sta riservando una battaglia molto più accesa per l’ultimo posto utile per i play-off, rappresentato dai 25 punti di Piombino, Castelfiorentino e San Marco Avenza, giacché a 24 troviamo Marina La Portuale, Cenaia (in grande ascesa) a 23, dopodiché San Miniato Basso a 21 e Ponte Buggianese a 20. In altre parole, 7 squadre per 1 posto nei play-off, 8 se consideriamo anche il Castelnuovo, attualmente in zona play-out, ma a 19 punti, ovvero a 6 lunghezze da Piombino, Castelfiorentino e San Marco Avenza. Nel girone B, invece, l’ultimo posto play-off e occupato da Baldaccio Bruni, con 23 punti, che deve guardarsi le spalle da Zenith Audax e Lastrigiana, a quota 21, club che ad oggi sarebbero salvi. Il girone A, poi, riserva una maggiore battaglia a livello di play-out, con una forbice di soli 4 punti tra il Castelnuovo (dodicesimo) che è a quota 19 e il Gambassi Terme che si trova a 15. Proprio i pisani del Gambassi potenzialmente possono aspirare alla salvezza diretta, visti i 20 punti del Ponte Buggianese. Al contrario, nel girone B, la forbice tra il Badesse (dodicesimo) e l’Antella è di 6 punti, 18 contro 12 e la salvezza diretta per la penultima in classifica al momento è già a 9 punti. Infine, a livello di retrocessione diretta, Urbino Taccola e Jolly Montemurlo (lo scorso anno in D) sembrano aver intrapreso una strada davvero in salita. L’Urbino Taccola, ad esempio, con 8 punti, è già a -7 dal penultimo posto in classifica occupato dal Gambassi e valevole per i play-out, mentre i montemurlesi con 6 punti vedono la quindicesima piazza a 6 lunghezze. Distanze non incolmabili, ma molto dipenderà dalla reazione che le ultime due delle classifiche avranno nella seconda parte del campionato. Insomma, nel complesso, girone B più equilibrato per la vittoria finale, se non altro per il maggior numero di squadre che possono ambire al successo conclusivo, ma nel raggruppamento A, quello del Grosseto, lotta più accesa per play-off e play-out.

mm

Yuri Galgani

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. Si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro e dalla passata stagione segue la Serie D. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport.

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *